mercoledì 27 luglio 2016

Quintanadi Ascoli: Porta Romana vince la "Freccia d'Oro", a Giuseppe Capponi la "Brocca d'Oro"





In una gara tirata fino all'ultimo respiro è stato il sestiere di Porta Romana a vincere la “Freccia d’Oro” del XXIII° Palio degli Arcieri. Per riuscire ad assegnare il primo posto è stato necessario un turno di spareggio tra Porta Romana e Porta Maggiore. Al termine delle quattro prove previste infatti entrambi i sestieri erano appaiati in testa alla classifica con 42 punti. Alla fine è riuscita a spuntarla il sestiere rossoazzurro con la squadra composta dal coordinatore Mario Ferretti, Antonio Piccioni, Antonio Vagnoni e Anna Maria Poli. Proprio quest'ultima ha scoccato la freccia decisiva che ha riportato la vittoria a Porta Romana dopo 17 anni di digiuno.
Sono dovuti ricorrere allo spareggio anche Sant'Emidio e Porta Tufilla per decidere chi di loro darebbe riuscito a vincere la freccia di bronzo. Premio andato all'arme rossoverde.

Giuseppe Capponi del sestiere di Sant’Emidio invece, ha conquistato la "Brocca d'Oro" dopo aver sfidato i migliori arcieri singoli del torneo. Qui sotto nel dettaglio tutti i punteggi dettagliati.

TIRO ALLO SCUDO:
1) Piazzarola 15 punti;
2) Porta Solestà 15 punti;
3) Porta Maggiore 14 punti;
4) Porta Romana 14 punti;
5) Sant’Emidio 14 punti;
6) Porta Tufilla 12 punti.

TIRO AL BASTONE:
1) Piazzarola 11 punti;
2) Porta Romana 11 punti;
3) Porta Maggiore 10 punti;
4) Sant’Emidio 9 punti;
5) Porta Tufilla 8 punti;
6) Porta Solestà 6 punti.

TIRO ALLE TAVOLETTE:
1) Porta Tufilla 12 punti;
2) Porta Romana 11 punti;
 3) Porta Solestà 11 punti;
4) Porta Maggiore 10 punti;
5) ‎Sant’Emidio 10 punti;
6) ‎Piazzarola 8 punti.

TIRO AL PENDOLO:
1) Porta Tufilla 9 punti;
2) Porta Maggiore 8 punti;
3) Sant’Emidio 8 punti;
4) Porta Romana 6 punti;
5) ‎Porta Solestà 6 punti;
6) ‎Piazzarola 5 punti.

CLASSIFICA FINALE “FRECCIA D’ORO”:
1) Porta Romana 42 (+5 dopo spareggio con Porta Maggiore);
2) Porta Maggiore 42 (+4 dopo spareggio con Porta Romana);
3) Sant’Emidio 41 (+7 dopo spareggio con Porta Tufilla);
4) Porta Tufilla 41 (+6 dopo spareggio con Sant’Emidio);
5) ‎Piazzarola 39 punti;
6) ‎Porta Solestà 38 punti.


Massimiliano Mariotti







Quintanadi Ascoli: Porta Romana vince la "Freccia d'Oro", a Giuseppe Capponi la "Brocca d'Oro"





In una gara tirata fino all'ultimo respiro è stato il sestiere di Porta Romana a vincere la “Freccia d’Oro” del XXIII° Palio degli Arcieri. Per riuscire ad assegnare il primo posto è stato necessario un turno di spareggio tra Porta Romana e Porta Maggiore. Al termine delle quattro prove previste infatti entrambi i sestieri erano appaiati in testa alla classifica con 42 punti. 
Sono dovuti ricorrere allo spareggio anche Sant'Emidio e Porta Tufilla per decidere chi di loro darebbe riuscito a vincere la freccia di bronzo. Premio andato all'arme rossoverde.

Giuseppe Capponi del sestiere di Sant’Emidio invece, ha conquistato la "Brocca d'Oro" dopo aver sfidato i migliori arcieri singoli del torneo. Qui sotto nel dettaglio tutti i punteggi dettagliati.

TIRO ALLO SCUDO:
1) Piazzarola 15 punti;
2) Porta Solestà 15 punti;
3) Porta Maggiore 14 punti;
4) Porta Romana 14 punti;
5) Sant’Emidio 14 punti;
6) Porta Tufilla 12 punti.

TIRO AL BASTONE:
1) Piazzarola 11 punti;
2) Porta Romana 11 punti;
3) Porta Maggiore 10 punti;
4) Sant’Emidio 9 punti;
5) Porta Tufilla 8 punti;
6) Porta Solestà 6 punti.

TIRO ALLE TAVOLETTE:
1) Porta Tufilla 12 punti;
2) Porta Romana 11 punti;
 3) Porta Solestà 11 punti;
4) Porta Maggiore 10 punti;
5) ‎Sant’Emidio 10 punti;
6) ‎Piazzarola 8 punti.

TIRO AL PENDOLO:
1) Porta Tufilla 9 punti;
2) Porta Maggiore 8 punti;
3) Sant’Emidio 8 punti;
4) Porta Romana 6 punti;
5) ‎Porta Solestà 6 punti;
6) ‎Piazzarola 5 punti.

CLASSIFICA FINALE “FRECCIA D’ORO”:
1) Porta Romana 42 (+5 dopo spareggio con Porta Maggiore);
2) Porta Maggiore 42 (+4 dopo spareggio con Porta Romana);
3) Sant’Emidio 41 (+7 dopo spareggio con Porta Tufilla);
4) Porta Tufilla 41 (+6 dopo spareggio con Sant’Emidio);
5) ‎Piazzarola 39 punti;
6) ‎Porta Solestà 38 punti.


Massimiliano Mariotti







Pistoia: il Grifone vince la Giostra dell'Orso






La Giostra dell'Orso è ripartita alla grande. Dopo un anno di stop si è tornati a vivere le emozioni della manifestazione pistoiese che stavolta ha visto trionfare il Grifone. E' stato il cavaliere Federico Santi a consegnare al vittoria ai biancorossi conquistando 58 punti complessivi. Lo stesso Santi si è poi aggiudicato anche lo Speron d'Oro (premio riconosciuto al miglior cavaliere) con 24 punti. Al secondo posto il Drago con 43 punti, mentre a seguire il Cervo Bianco e il Leon d'Oro entrambi con 39.  E' stato il debutto per il nuovo regolamento, rivisto dopo i brutti incidenti della giostra di luglio 2014 che portò ad un anno di stop. Le nuove norme in pratica disincentivano la velocità proprio per limitare il rischio di infortuni ai cavalli, con il bersaglio dell'Orso che deve essere colpito due volte in un tempo compreso tra i 30 e i 35 secondi. Un uovo tipo di formula che premia la precisione al bersaglio. Ma naturalmente anche qui non poteva mancare qualche polemica.   



Massimiliano Mariotti








Bagno a Ripoli: designati i fantini della "Giostra della Stella"






E’ stato il primo atto ufficiale dell’edizione 2016 della Giostra della Stella – Palio delle Contrade di Bagno a Ripoli la deposizione delle impegnative da parte dei cavalieri prescelti dal direttivo dell’Associazione Palio delle Contrade. Ieri sono state infatti consegnate al Presidente dell’Associazione Alessandro Calvelli, le documentazioni relative ai sei cavalieri che correranno la Prova Ufficiale, in programma giovedì 8 settembre, e la Giostra della Stella di domenica 11 settembre. Quest’anno, a seguito dell’annullamento della passata edizione per la pioggia che aveva reso impraticabile la pista, è stato deciso in maniera straordinaria che la Giostra sia corsa dai quattro cavalieri che dovevano correre l’edizione 2015 mentre per la prova ufficiale scenderanno in pista anche due cavalieri che stabiliranno un doppio singolare record non solo per la manifestazione ripolese ma anche in ambito nazionale. A correre la Giostra saranno pertanto Maurizio Frulio, Gabriele Gamberi, Enrico Giusti e Luca Veneri mentre alla Prova Ufficiale parteciperanno anche la 21.enne Erika Cherici, che sarà la prima amazzone della manifestazione, ed il 15.enne Niccolò Parnetti il più giovane cavaliere che si sia cimentato con la spada e le stelle di Bagno a Ripoli.









lunedì 25 luglio 2016

Sestiere Porta Romana: "C'era una volta...la Quintana"






Venerdì 29 luglio 2016 ore 21, giardino ex Tirassegno in Viale Treviri n° 2, "C'era una volta…la Quintana - dedicato ai cavalieri dagli anni '80 in poi". Serate in Taverna tra passato e presente: racconti, aneddoti e testimonianze sulle origini del sestiere rossoazzurro e della rievocazione storica.








Stasera si apre il sipario del torneo di calcio dei sestieri






E' previsto per stasera il fischio d'inizio della prima gara del torneo di calcio dei sestieri che aprirà l'edizione 2016 della kermesse ascolana. Sarà ancora una volta il campo di calciotto del Centro Sportivo Tofare ad ospitare le gare che vedranno protagonisti i ragazzi dei sei sestieri. In palio ci sarà il nuovo drappo che è stato disegnato dal quintanaro doc della Piazzarola Luca Fattori. Da quest'anno infatti ci sarà un nuovo palio poiché quello degli scorsi anni è custodito nella sala dei palii del sestiere di Porta Romana. L'arme rossoazzurra avendo vinto tre edizioni di questo torneo si è aggiudicata come da regolamento il drappo in maniera definitiva.



I DUE GIRONI:

Girone A: Porta Maggiore, Sant'Emidio, Porta Romana

Girone B: Piazzarola, Porta Solestà, Porta Tufilla



IL PROGRAMMA DELLE GARE:

LUNEDì 25 LUGLIO 
ore 21: Porta Maggiore-Sant'Emidio
ore 22: Porta Tufilla-Porta Solestà

MERCOLEDì 27 LUGLIO 
ore 21: Piazzarola-Porta Sokestà
ore 22: Porta Romana-Sant'Emidio

GIOVEDì 28 LUGLIO
ore 21: Porta Romana-Porta Maggiore
ore 22: Piazzarola-Porta Tufilla

VENERDì 29 LUGLIO
ore 20: 3° classificata A-3° classificata B
ore 21: 2° classificata A-2° classificata B
ore 22: 1° classificata A-1° classificata B




Massimiliano Mariotti










domenica 24 luglio 2016

E' rossonero il primo ponte 2016






E' di due ore fa la foto postata su Fb da Simone Collina, tra i primi organizzatori e protagonisti della nottata di ieri sera al ponte di Porta Tufilla. Questo è il ponte rosso-nero che apre le danze alla stagione quintanara dei disegni sui ponti.

I sestieranti rossoneri si sono radunati sul ponte in un clima di giovialità e condivisione. Al termine del ponte, venendo dal centro, quindi in zona Liceo Classico, erano presenti stand per rinfrescare e rifocillare i sestieranti e curiosi presenti in zona. Massimo rispetto per la "pizza con la mortadella" fornita dai rossoneri che a notte fonda acquista un valore ed un tasso di ascolanità davvero fuori dal normale.

Da un lato, sul viale che porta all'Ex Tufilla Club, il comitato rossonero ed altri sestieranti erano impegnati nelle operazioni logistiche che riguardavano la gestione dei tavoli e degli stand con grande operosità.

Sul un lato, all'interno di uno dei due marciapiedi, il bozzetto: riconoscibili il Duomo di Ascoli, un pentagramma, i colori con l'iconografia del sestiere di Porta Tufilla ed una testa di Moro.

Al lavoro tutti, ma proprio tutti per ultimare quello che uno dei ponti più grandi ed impegnativi di Ascoli. Ci sono state tutte le generazioni rosso-nere al servizio che con impegno hanno ultimato l'opera al termine della nottata.


Serafino D'Emidio

lunedì 18 luglio 2016

Olmo: Sant'Anastasio vince l'edizione 2016 della giostra dei rioni



la tornata vincente di Alberto Liverani su Red Franco (rione Sant'Anastasio)



E’ finita con il successo degli arancio verdi del Rione di Sant’Anastasio - Madonna di Mezzastrada l’edizione 2016 della Giostra dei Rioni di Olmo per la gioia della neo capitana Sonia Olivieri che, per la prima volta, iscrive il nome del Rione nell’Albo d’Oro della manifestazione conquistando l’ambito “Olmo d’Oro” la scultura in legno, rifinita con foglie d’Oro, realizzata dal maestro intagliatore Fancesco Conti. Una Giostra particolarmente combattuta che ha regalato un gran bello spettacolo al pubblico presente al “Campo della Giostra” e che si è aperta, dopo la presentazione dei cavalieri e del maestro di campo il faentino Aldo Ghetti, con la prima serie di carriere. A scendere in pista sono stati Alessandro Ugolini (Sant’Anastasio - Madonna di Mezzastrada) in sella a Toro che ha totalizzato 2 punti, Francesco Bidini (Olmo Alto) su Pensame Mucho 1 punto, Niccolò Parnetti (Olmo Basso) su Lilla 4 punti e Alessandro Moretti (San Zeno - La Ripa) su Barraquido 1 punto. 



la tornata di spareggio di Niccolò Parnetti su Lilla (rione Olmo Basso)


La seconda serie ha visto Alberto Liverani (Sant’Anastasio - Madonna di Mezzastrada) su Red Franco con 6 punti, Luca Bichi (Olmo Alto) su Quintalino 1 punto, Marco Cherici (Olmo Basso) su Lupo 5 punti e Cristian Salvi (San Zeno - La Ripa) su Moashin 2 punti. Al termine delle carriere ordinarie la classifica parziale vedeva pertanto Olmo Basso con 9 punti davanti a Sant’Anastasio - Madonna di Mezzastrada con 8, che dunque accedevano alla finalissima, mentre venivano eliminati i Rioni di San Zeno - La Ripa con 3 punti e Olmo Alto con 2. In un crescendo di emozioni si è quindi corsa la finale che ha visto scendere in campo i cavalieri designati dalle rispettive capitane: Niccolò Parnetti (Olmo Basso) e Alberto Liverani (Sant’Anastasio - Madonna di Mezzastrada). Il primo cavaliere, in base all’ordine di estrazione, è stato il bianco azzurro Parnetti che ha centrato due anelli (del diametro di 3 centimetri) per un totale di 6 punti. E’ stata poi la volta del verde arancio Alberto Liverani che ha pareggiato il conto con due anelli centrati per 6 punti. Per decretare il Rione vittorioso, come da regolamento, è stato dunque determinante il tempo di percorrenza della finale che ha premiato Liverani che ha fermato il cronometro sul 18,87 sec. contro il 21,22 sec. dell’aretino Parnetti. Per il cavaliere faentino anche la palma di miglior cavaliere del torneo poiché il solo ad aver effettuato l’en plein nella carriere ordinarie.












sabato 16 luglio 2016

Egidio de Albornoz




 "ALBORNOZ, Egidio de. - Nacque nell'ultimo decennio del sec. XIII in Cuenca (Nuova Castiglia), da Garda Alvarez de A. e Teresa de Luna: piccola nobiltà la sua; nè si hanno prove di una discendenza da sangue reale, favoleggiata dai suoi primi biografi; è errato anche attribuirgli il cognome di Carrillo. Fece i suoi studi universitari probabilmente in Tolosa (dove, forse, ebbe come maestro Stefano Aubert, il futuro Innocenzo VI), e certamente si addottorò in diritto canonico. Nel 1338 divenne arcivescovo di Toledo, primate di Spagna e cancelliere del re. Acquistava anche una buona pratica di guerra, partecipando come legato papale in diverse battaglie. 

Le sue notevoli attitudini di politico e di diplomatico ebbero a manifestarsi nel corso di una missione ad Avignone e presso il re di Francia (1345). Ma poi la sua eccezionale posizione a corte cessò con l'avvento al trono del re Pietro il Crudele (1350), con il quale l'A. ebbe ben presto a scontrarsi.
Il suo ottimo comportamento sia come arcivescovo di Toledo sia come cardinale, la sua pratica di guerra e di maneggi diplomatici, la sua dottrina di canonista lo fecero scegliere dal papa per la grande azione di "riconquista" (si può ben usare per lui questo termine del mondo spagnolo) dello Stato della Chiesa in Italia, alla quale è legata indissolubilmente la sua fama. È noto che in quel tempo lo Stato della Chiesa si era quasi tutto dissolto e praticamente non ubbidiva più al suo sovrano. 


Il 30 giugno 1353 Innocenzo VI lo nominava legato in Italia (escluso il Regno di Sicilia) e vicario generale nei domini della Chiesa: la prima carica lo abilitava a risolvere tutte le questioni ecclesiastiche ed a riscuotere le decime in un ambito vastissimo; il vicariato-gli conferiva la posizione di "alter ego" del papa e ampie facoltà nel campo della giurisdizione. 


Sul finire del 1354 era complicata, in specie, la situazione nella Marca. Primeggiava là, fra tanti signori piccoli o minimi, il tiranno di Fermo, Gentile da Mogliano, ma da Rimini i Malatesta, che già si erano impadroniti di Ancona e Ascoli, miravano a sottomettere tutta la regione, e in quel tempo lo stavano assediando in Fermo. Gentile, per non combattere su due fronti, preferì accordarsi con il legato, cedendogli la città; non però il Girone o Girfalco, la formidabile fortezza che la dominava."


da Treccani.it di Eugenio Duprè Theseider





Il testo di cui sopra ci induce ad una riflessione riguardante le fortezze collocate all'interno delle città,  situate nello Stato Pontificio nel secolo XIV. Tra queste Ascoli Piceno. Molto spesso nelle città della Marca, in quel secolo, vennero edificate o potenziate fortezze in punti strategici dell'agglomerato urbano.

Questa operazione di ri-militarizzazione della città tardo-medievale non fu legata a motivazioni di difesa dai nemici vicini, come spesso si tende a pensare. Quasi sempre esse rappresentavano strumenti di conservazione del potere da parte dello Stato Pontificio sulla città stessa.

La fortezza Pia e Il forte Malatesta sono stati strumenti adatti per l'Albornoz. Strumenti di controllo della popolazione. Difatti lo stato Pontificio sottrasse ai Malatesta questi due punti strategici a più fasi durante il sec. XIV.

I nemici delle fortezze, quindi, per diverso tempo furono gli ascolani stessi, i quali confermano nei secoli la loro "dura" tempra e la loro attitudine ad essere indipendenti e padroni della loro esistenza.
Questa azione dell'Albornoz nell'Italia centrale diede sviluppo ad un nuovo movimento
 architettonico, artistico e tecnico per quello che riguarda la progettazione delle fortificazioni e dei bastioni.

Ricordiamo che il Forte Malatesta fu riprogettato e ristrutturato successivamente a queste nuove concezioni militari  da uno dei più grandi nomi dell'architettura dell'epoca, Antonio da Sangallo il Giovane.


Serafino D'Emidio

giovedì 14 luglio 2016

Moie: domenica va in scena la quinta tappa del torneo 2016





Domenica all'Arezzo Equestrian Center si correrà la quinta tappa del Torneo di Giostre Medioevali 2016 organizzato dall'Associazione Equestre Vallesina. Anche quest'anno il calendario del campionato prevede una serie di tappe tappe che sta vedendo impegnati i cavalieri più gettonati del mondo delle Quintane, Giostre e Palii d'Italia. Sono proprio loro a doversi cimentare in un percorso all'anello. Al termine delle tappe poi sarà stilata la classifica  finale che proclamerà il vincitore 2016.










Giochi:

Corse dei Cavalli - Stay the Distance

Le corse dei cavalli! Quanta adrenalina! e che divertimento! Siete pronti per scendere in pista? Allora scegliete il vostro cavallo in base alle sue caratteristiche e alle quotazioni, ricordando che un cavallo meno quotato sarà più difficile da condurre alla vittoria, ma avrà un bonus di punti molto più alto. A questo punto guidate il vostro destriero con le FRECCE direzionali, usate la SPACEBAR per saltare le siepi e il CTRL per il turbo (ne avrete 3 a disposizione). Tenete inoltre sempre d'occhio, in alto a destra, la curva verde della distanza e quella rossa dell'energia, che dovrete dosare e conservare attentamente!

Giochi by Flashgames.it

Avalon Siege

Allineate i cannoni e preparatevi ad una dura e lunga battaglia in questo gioco d'abilità e combattimento a turni. Conquistate tutti i regni nell'isola attaccando con il vostro cannone. Fate fuoco fino a distruggere tutti gli avamposti avversari per andare avanti nei livelli del gioco. Usate 6 tipi di munizioni per spazzare via tutti i regni per diventare il re assoluto! Si gioca con il MOUSE: muovetelo per scegliere l'angolo di tiro e fate fuoco con il click sinistro.

Giochi by Flashgames.it

Archerland

I vecchi turret defense si sono evoluti: in questo gioco infatti, non solo dovrete difendervi dagli attacchi nemici, ma dovrete anche pensare alla costruzione della vostra città, con tutte le infrastrutture che servono ad essa! Tenete lontani gli intrusi dal vostro castello ponendo catapulte, cannoni e arcieri lungo il percorso. Aggiungete vari edifici attorno alla vostra fortezza per produrre così risorse e rafforzare la vostra difesa. Si gioca con il MOUSE. Sulla destra avrete il bilancio delle vostre risorse, con gli elementi da posizionare sulla mappa. Cliccate su Next day per proseguire nell'avventura.

Giochi by Flashgames.it

Il Regno - Battle of Lemolad

Il Regno di Lemolad è molto conteso, ed anche voi ci avete messo gli occhi sopra. Per conquistarlo dovrete imbastire una campagna militare; dunque create il vostro esercito e date l'assalto alle terre circostanti. Usate le vostre abilità per costruire una città ed addestrare i vostri uomini con le risorse provenienti da essa, poi passate ad attaccare il nemico. Invadete i castelli nemici, aggiornate le vostre truppe con soldati, arcieri, cavalieri ed usate la magia con i vostri maghi. Ci sono 5 diversi tipi di risorse: cibo, legno, pietra, ferro e oro. La magica sfera verde è utile per attaccare i nemici. Con il MOUSE scambiate le posizioni delle risorse e fate combinazioni di tre o più elementi per assicurarvi la conquista di quelli necessari per la vittoria.

Giochi by Flashgames.it

La Briscola

Che ne dite di una partita a Briscola? Voi contro il computer, un mazzo di 40 carte suddiviso in 4 semi, e 120 punti disponibili per ogni partita: come nella realtà, il vincitore sarà chi riuscirà a totalizzarne almeno 61. Il valore delle carte è il seguente: la carta più alta è l'asso, seguita dal tre, il re, il cavallo e il fante... poi seguono il 7, 6, 5, 4, 2 (che però non danno punti). La carta di valore superiore prende quella inferiore, ad eccezione del seme della Briscola che vince su tutti gli altri. Quando si giocano due carte di seme diverso, di cui nessuna sia di briscola, vince sempre la prima carta giocata. Per giocare cliccate sulla carta da lanciare con il MOUSE, chi vince la mano tira per primo.

Giochi by Flashgames.it

Castle Crusade

Diventate i dominatori di Castle Crusade, un eccitante gioco di strategia che vi vedrà alla guida di un regno che nasce nel bel mezzo di una foresta. Conquistate i diversi castelli rossi presenti nelle vostre terre ed espandete il controllo su un'area più vasta. Disboscate l'area per ottenere legna preziosa: vi tornerà utile per acquistare aggiornamenti per le vostri castelli, al fine di fortificare le difese, e per produrre nuove truppe da inviare all'attacco. Si gioca con il MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

Da Vinci Cannon

Lenoardo da Vinci è stato il più grande genio inventore della storia, ma alcuni suoi progetti si sono persi con il tempo. Riscoprite un'incredibile arma medievale, il Cannone Da Vinci, in questo gioco ispirato a Crush The Castle. Selezionate la potenza del congegno, l'angolo di tiro e abbattete, a suon di cannonate, il castello nemico. Riceverete un riconoscimento (medaglia d'oro, argento o bronzo) in base al risultato conseguito. Si gioca con il MOUSE: quando siete pronti a far fuoco, cliccate su un punto qualsiasi dello schermo per sparare.

Giochi by Flashgames.it

1066 - Guerra Medievale

L'Inghilterra durante il Medioevo fu per anni territorio di scorrerie e devastazioni dei Vichinghi. Il 1066 è la data più famosa della storia inglese: ossia quando Normanni guidati da Guglielmo il Conquistatore sconfissero l'esercito vichingo-sassone che da secoli occupava l'Inghilterra. Rivivete le epiche vicende di Hastings: prendete controllo dell'esercito sassone, di quello vichingo o di quello normanno e lanciatevi nella battaglia che ha cambiato la storia inglese. Cosa sarebbe successo se voi foste stati al comando delle truppe? Il gioco vi butta al centro dell'azione dandovi pieno controllo per ogni freccia scagliata, carica di cavalleria e posizione di difesa assunta dal vostro esercito. Una visuale suggestiva e un'animazione drammatica vi fornirà un ritratto distintivo di una vera guerra medioevale. Usate il MOUSE per giocare.

Giochi by Flashgames.it

Guerre Medievali - Medieval Wars

La morte del Re ha aperto il conflitto tra le due fazioni avversarie per succedere al trono vacante. Schieratevi e scendete in guerra! Medieval Wars è un gioco strategico a turni, più complesso del Risiko ma più facile e intuitivo di Axis & Allies. Sul campo di gioco esagonale mettete alla prova le vostre abilità di tattici di guerra: per avere la meglio sull'avversario, occorrerà studiare per bene qualsiasi mossa. Si gioca con il MOUSE. Cliccate sugli esagoni per muovere il vostro esercito. In basso a sinistra viene indicato il numero di mosse che potete effettuare ad ogni turno. Quando affrontate un avversario in un combattimento, il lancio dei dadi stabilirà il vincitore dello scontro.

Giochi by Flashgames.it

Seasons of War

L'eterna lotta tra uomini e orchi è giunta all'epilogo finale. Preferite l'alleanza umana di Re Dionisus I, guidata dal Principe Alessandro VIII, oppure le malvage forze di Darklord condotte dal negromante Methus Kardec? Scegliete con chi schierarvi perché la lotta sarà durissima! Season of War è un RPG basato su Warcraft. Sviluppate rapidamente la vostra civiltà: da vincere ci sono ben 7 battaglie. Distruggete l'avversario fino ad arrivare a dominare il mondo e scrivere così glieventi della storia. I controlli sono molto semplici e basati click del MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

King Of Hill

Difendete ad ogni costo il vostro castello dagli attacchi degli invasori, se volete restare i Re della Collina. Gli agguati arriveranno da ogni direzione e avrete bisogno di olio bollente e palle infuocate da lanciare con la catapulta se volete far indietreggiare il nemico. Avrete a disposizione 4 torrette con le catapulte (e dunque 4 vite) con cui dovrete attaccare il nemico, ma che dovrete stare attenti a preservare se non volete morire. Clikkate con il MOUSE sulla catapulta che volete usare per direzionare il tiro e, con il tasto del mouse premuto, indietreggiate per dosare la potenza del lancio... poi rilasciate per sparare. Per usare contemporaneamente tutte le cataplute cliccate sulla bandiera al centro del castello. Usate invece le FRECCE direzionali per lanciare l'olio bollente dalle mura del castello.

Giochi by Flashgames.it

L'Assedio - The Great Siege

Il Signore Oscuro ha inviato i suoi servi nella vostra città per uccidere anche gli ultimi superstiti. Siete tutti in pericolo, ma non potete restare a guardare le vostre case sprofondare nell'ombra di un altro abisso. E allora caricate i vostri cannoni, azionate la catapulta, e marciate attraverso le porte per scacciare l'assedio nemico, in questo splendido gioco di guerra. Per giocare con il Mouse: cliccate e trascinate la testa della Catapulta per regolare l'obiettivo, rilasciare il mouse per far fuoco. Per giocare con la Tastiera: utilizzare le FRECCE direzionali SU + GIU per regolare l'obiettivo della catapulta, e la SPACEBAR per sparare. Nel Market, è possibile convertire i punti bonus in diverse risorse. La maggior parte delle costruzioni e delle armi in questo gioco può essere aggiornata. Tasti di scelta rapida. City Mode: [M] Mercato [B] Costruire Battle Mode: [A] Pannello di costruzione dell'Esercito, [S] Invia Esercito, [D] Pannello di Comando Esercito.

Giochi by Flashgames.it

Troy

LA città di Troia è sotto attacco. Le mura sono invase dagli Achei: a voi il compito di combattere e respingere gli invasori in questo gioco di difesa. Posizionate le truppe difensive, selezionate le unità terrestri e gli arcieri da utilizzare in battaglia e preparatevi a contrastare l'attacco nemico. Riuscirete a non far cadere la città di Troia? Riscrivete la storia e il vostro nome diventerà leggenda! Per giocare lanciate i dardi infiammati selezionando con le FRECCE direzionali l'angolo di tiro, e scoccate il tiro con la SPACEBAR.

Giochi by Flashgames.it

Epic War 3

Scendono in campo gli eroi con Epic War 3! Fazioni nemiche sono in guerra tra loro e a voi spetta il compito di ristabilire l'ordine, ovviamente sotto il vostro controllo. :-) Scegliete dunque l'eroe con cui scendere in campo e sconfiggete i vostri avversari in una dura battaglia per la conquista del territorio. Per farlo avrete bisogno di una strategia vincente: dovrete costruire e armare il ponte, scegliere un castello di confine per poter combattere, e potenziare ad ogni cambio turno le vostre carte per difendervi. Si gioca con il MOUSE. Durante la battaglia usate le FRECCE direzionali per scorrere la visuale. Le unità di combattimento verranno generate in automatico ma in qualunque momento potrete selezionarle per muoverle in un punto desiderato. Per usare le Carte Abilità basterà cliccarci sopra. Vi consigliamo comunque di leggere l'aiuto del gioco per istruzioni più dettagliate e scorciatoie da tastiera.

Giochi by Flashgames.it

Age of Kingdom

Provate le vostre abilità nell'imperdibile gioco di ruolo a turni Age of Kingdom! Ambientato nel medioevo, il gioco è diviso in due parti: nella fase building dovrete costruire il vostro impero producendo oro e soldati, mentre in quella battle, dovrete combattere contro nemici agguerriti per mantenerlo in vita. Ogni edificio produrrà risorse che servono allo sviluppo della vostra nazione, dalla popolazione civile al cibo, dall'oro ai materiali, dalla tecnologia alla costituzione di un esercito di soldati per proteggere il regno. Tutte le statistiche su queste risorse saranno visualizzabili in alto a sinistra. Si gioca con il MOUSE: scegliete dove far sorgere il vostro regno e trasformatelo al più presto in un florido impero, combattendo contro gli avversari.

Giochi by Flashgames.it

L'assalto - The Horde

Orde assassine stanno attaccando la vostra terra. Sanguinanti e quasi sconfitti, avete raggruppato le forze nell'unica regione che resta libera. E' tempo di combattere e e cercare di scacciare via dal vostro territorio questi nemici, che diventeranno sempre più forti e difficili da affrontare. Salvate dunque la vostra gente ed evitate che muoia o sia ridotta in schiavitù. Con il MOUSE posizionate le vostre torri di difesa lungo il sentiero ed evitate che i nemici arrivino al vostro cuore. Per ogni invasore ucciso avrete dei soldi che potrete spendere nell'acquisto di nuove postazioni più efficienti a contrastare le ondate sempre più insistenti.

Giochi by Flashgames.it