mercoledì 31 dicembre 2008

Felice 2009 a tutti i Quintanari!!!

Siamo arrivati alla conclusione di questo 2008. E' tempo di chiudere i bilanci per la Quintana e per i Sestieri Ascolani...qualcuno sarà soddisfatto di questo anno, qualcun'altro un pò meno. Comunque sia, credo che tutti i Sestiei aspettano con trepidazione l'arrivo del nuovo anno 2009, magari per migliorarsi rispetto all' anno passato.

Credo che anche i cavalieri giostranti stiano già pensando alle Giostre 2009. Qualcuno si dovrà confermare, qualcun'altro dovrà cercare di migliorarsi sugli errori commessi, e qualcun'altro avrà una grande voglia di riscatto per un 2008 in cui le cose non sono affatto andate secondo il verso giusto. Avremo anche per il 2009 due Giostre estremamente competitive...
E' tempo di bilanci anche gli sbandieratori e i musici Ascolani, che hanno già ricominciato da qulache mese ad allenarsi con dedizione per dimostrare ancora una volta di essere tra i migliori d'Italia...
Quindi l'augurio sincero che posso fare a tutti i Quintanri Ascolani, è quello di un felice anno nuovo pieno di felicità e gioia.

W ASCOLI E LA QUINTANA

Sir Robert D'Altavilla

martedì 30 dicembre 2008

Dobbiamo fare gli oroscopi ai vostri cavalieri!


Dobbiamo fare gli oroscopi ai vostri cavalieri! Quindi vi preghiamo di inviarci le loro date di nascita! senza date di nascita nessun oroscopo! Potrebbe essere una cosa carina verificare questi oroscopi nelle due quintane di luglio e agosto. é un tentativo, forse lo sbagliamo però è un tentativo. Si fa per chiacchierare. Mandate le date! Mandate Mandate Mandate!


Duca di Plexiglass

mercoledì 24 dicembre 2008

Auguri!!!


Buon Natale a tutti i quintanari Ascolani dalla redazione del Quintanaro Moderno.


Conte di Rochefort

martedì 23 dicembre 2008

Inaugurazione della mostra di pittura Color Quintanae


Palazzo dei Capitani, apre le porte alla personale del Maestro Gino Donvito dedicata alla Giostra della Quintana. La cerimonia di inaugurazione riservata agli ospiti, alle autorità ed alla stampa avrà luogo oggi alle ore 17.00. Il colore, indiscusso protagonista di questa mostra, è stato utilizzato dall’artista con grande libertà compositiva, citando la ricchissima gamma cromatica della giostra ascolana.
Durante la Quintana di agosto 2008, il cui palio è stato realizzato dallo stesso Gino Donvito, i colori dei costumi e la fervida passione dei partecipanti hanno profondamente impressionato l’artista che ha traslato nelle opere le sensazioni e le meditate suggestioni regalategli dal grande evento ascolano. L’artista, infatti, ha trovato in Ascoli un valido alleato del suo amore per il Medioevo. Nel sito internet ufficiale della mostra www.colorquintanae.it, potrete compiere un tour virtuale tra le mura delle stanze di Palazzo dei Capitani, aprendo delle finestre sulle opere esposte.


Sir Robert D'Altavilla

giovedì 18 dicembre 2008

Manovre al Sestiere di Sant'Emidio...


Grandi manovre al sestiere di Sant’Emidio che cerca il cavaliere, o forse i cavalieri, per le due Giostre del 2009. Il nome più ricorrente è quello di Federico Minestrini, ma gli occhi della dirigenza rossoverde sono puntati anche sugli altri due cavalieri del terziere di Mezule, compagni d’arme a Narni dello spoletino, e cioè Fabrizio Fani e Federico Scatolini, entrambi narnesi. Più difficile che arrivi Fabrizio Foglia, mentre si ventila l’ipotesi di un clamoroso ritorno di Luigi Ripani che a Sant’Emidio ha corso nel 1992, giungendo terzo. Il caposestiere Enrico Fiori spiega la situazione: “Minestrini è stato contattato tempo fa, così come Scatolini. Nostra intenzione è parlare anche con Fani. Sono tutti ragazzi molto bravi all’anello, ma lo scudo è cosa diversa. Quasi ogni domenica mi sposto per andare a vedere un cavaliere all’opera. Aspettiamo che l’Ente Quintana ci dia la disponibilità del campo per vederli all’opera e scegliere; non è detto che faremo giostrare una sola persona nel 2009. Da quando abbiamo contattato Minestrini, il ragazzo è tempestato di telefonate, sia da addetti ai lavori non ascolani, sia da parte di nostri sestieranti che non hanno titolo per decidere sulla questione. Queste persone, quando c’era da corciarsi le maniche, non si sono fatte vedere; ora che il Sestiere è tornato a vivere e chiuderà, dopo anni, il bilancio in attivo, ecco che escono di nuovo allo scoperto”. Intanto, sabato, alle ore 20.30, presso la sede di via Sgariglia ci sarà la cena degli auguri con il menu tradizionale di Natale.
Info: 333 4517403.
Conte di Rochefort

domenica 14 dicembre 2008

IX° premio "Benemerito per la storia delle marche 2008"


L’élite marchigiana delle rievocazioni storiche si è ritrovata ieri pomeriggio, alle ore 17, presso l’Auditorium della Fondazione Ascoli Piceno, in rua del Cassero per la cerimonia di consegna del premio “Benemerito per la storia delle Marche 2008”, conferito annualmente dall’Associazione marchigiana rievocazioni storiche (Amrs) in occasione dell’assemblea di fine anno. Il riconoscimento, accompagnato dal rullo dei tamburi e dallo squillo di chiarine, è stato assegnato al professor Fabio Mariano, architetto e docente all'Università politecnica delle Marche di Ancona. Mariano, nato a Roma, vive e lavora nel capoluogo dorico ed ha all'attivo oltre duecento pubblicazioni che trattano degli aspetti storico-architettonici della nostra regione.

Dell’Amrs fanno parte, oltre alla Quintana di Ascoli le rievocazioni storiche di Acquaviva Picena, Cagli, Caldarola, Camerino, Cingoli, Corinaldo, Corridonia, Fabriano, Fermignano, Fermo, Filottrano, Jesi, Mogliano, Mondavio, Montecassiano, Monte Rubbiano, Offagna, Piandimeleto, San Ginesio, San Severino Marche, Sant’Elpidio a Mare, Serra Sant’Abbondio, Servigliano, Tolentino, Treia ed Urbino.


Sir Robert D'Altavilla

mercoledì 10 dicembre 2008

Quintana, ecco 20.000 euro


Fondi statali per la Quintana. L’Ente aveva fatto richiesta alla Direzione generale del turismo per l’ammissione ai benefici previsti dalla legge n. 702/55 e questi sono i risultati: per le due edizioni del 2007, la rievocazione storica ha ottenuto già un finanziamento lo scorso 18 settembre per una cifra intorno ai 9.800 euro; per le due edizioni 2008, invece, nella ripartizione dei contributi, sono stati impegnati 11.692 euro. La liquidazione di questa somma avverrà ad anno nuovo, sulla base della presentazione di relativa documentazione.


L’Ente Quintana ha ottenuto i finanziamenti in questione per aver realizzato un progetto di accoglienza dei turisti durante il periodo in cui si sono svolte le due rievocazioni storiche. Tra giugno ed agosto, infatti, la sede è rimasta aperta fino a tarda sera.


Conte di Rochefort

lunedì 8 dicembre 2008

Battaglia via mail per una legge sulla Quintana


La Regione destinerà presto la somma di 40.000 all’Ente Quintana. Lo afferma il consigliere regionale di An, Guido Castelli, che aggiunge: “Il dirigente del Servizio turismo e cultura della Regione Marche mi ha confermato l'ormai prossima liquidazione del contributo in favore della Quintana. La Regione si dimostrava più munifica negli anni in cui Ascoli era amministrata dalla sinistra. Ma a parte l'entità del contributo, la cosa più umiliante per la comunità ascolana è lo stillicidio procedurale che ne accompagna l'erogazione. La maggioranza di centro-sinistra sul punto invoca le ristrettezze economiche che affliggono le casse regionali ma, scorrendo il testo del nuovo bilancio di previsione, mi trovo costretto a ripetere che a carico della Quintana esiste un pregiudizio perché per il 2009 sono previsti 703.000 euro per il Rof di Pesaro e lo Sferisterio di Macerata; 150.000 euro per l’Istituto musicale Pergolesi di Ancona e di 316.480 per il Teatro delle Muse. Di fronte a questa situazione, l'unica soluzione è proporre la destinazione, congrua e stabile, di una somma di denaro in favore della nostra Giostra. Meglio se prevista da una legge specifica che garantisca annualmente l'assegnazione del contributo. Tornerò alla carica, ma non sarebbe male che sestieranti e amici della Quintana sostenessero queste proposte con azioni concrete. Ad esempio sensibilizzando il presidente Spacca con una e-mail. Invito tutti ad aderire alla “e-campagna” scrivendo la frase “Sì alla legge sulla Quintana” al seguente indirizzo: presidente@regione.marche.it”.


Sir Robert D'Altavilla

sabato 6 dicembre 2008

A S Emidio si punta su Minestrini

S. Emidio punta con decisone a Federico Minestrini, cavaliere umbro che giostra a Narni nel terziere Mezule. L'accordo tra il ragazzo ed il sestiere rossoverde, dopo che sono sfumati Giacomoni e Francesco Scattolini, sembra vicino. Un altro nome per il sestiere è quello di Federico Scattolini. Il Caposestiere Fiori ha ottenuto il benestare del comitato e sta procedendo all'ingaggio. Anche se la giostra di Narni non consiste nella botta allo scudo come ad Ascoli
gli addetti ai lavori assicurano che Minestrini è pronto per giostrare qui.
Il ragazzo precedentemente è stato valutato anche da Porta Solestà nel momento di crisi con Innocenzi che è poi stato confermato per il 2009.
S. Emidio ha altresì rivalutato l'ipotesi Foglia il quale si sarebbe offerto di giostrare gratis per due anni chiedendo solo il premio vittoria, ma il sestiere rossoverde punta ai giovani in prospettiva futura e quindi la scelta è quella già annunciata. Minestrini giostrerebbe cosi entrambe le quintane 2009 con Scattolinia far da secondo. Tra i cavalli validi, Silver Dennis di 5 anni purosangue inglese.

Omino Maledetto

mercoledì 3 dicembre 2008

Tufilla e Gubbini...il legame continua...


E' notizia di oggi che ricaviamo dalla testata "Corriere Adriatico": Tufilla e Gubbini iniseme anche per il 2009. Nella riunione avvenuta lunedì sera si è data carta bianca al cavalliere folignate, all'unanimità per un altro anno. Ma le novità a Tufilla non riguardano solo il cavalliere bensì anche il guardaroba. E' previsto un restauro del gonfalone e dei costumi a partire da quello dei balestrieri.
Altri appuntamenti del sestiere rossonero sono la cena di natale del 20 dicembre presso il tufilla club e una gita turistica a Sinea il 24 e 25 gennaio.
Omino Maledetto

martedì 2 dicembre 2008

La Quintana premiata dalla Figs a Firenze


La Quintana di nuovo sugli scudi. Il premio giornalistico “Cronaca di Storia 2008”, indetto annualmente dalla Federazione italiana dei giochi storici, è andato all’articolo di Alberto Cagnato “La Giostra della Quintana infiamma Ascoli” pubblicato su un noto quotidiano nazionale lo scorso 3 agosto. “… uno spettacolo - scrive Cagnato - intriso di fascino e di storia che puntualmente incanta un pubblico numerosissimo e molto coinvolto”. La giuria, composta da tre giornalisti della Rai: Antonio Saitta, Moretti e Giuseppe Gnagnarella, dal presidente della Figs, Carlo Capotosti, e dal presidente della commissione storica della stessa Federazione, Giuseppe Barolo, ha scelto l’articolo di Cagnato tra oltre cinquanta pervenuti, ciascuno riguardante una rievocazione storica differente.Il premio verrà ritirato dall’autore e dal redattore capo Nicoletta Gatti durante la cerimonia di premiazione che si terrà sabato a Firenze, nel salone Brunelleschi del palagio di Parte Guelfa durante una cena di gala e alla quale saranno presenti Giacinto Federici (membro del direttivo nazionale della Figs) e Giuliano Giorgi, responsabile del Gruppo Comunale, delegato dal Magnifico Messere. In tale contesto sarà premiata anche la Quintana di Ascoli, che ha presentato l’elaborato che è risultato vincitore.


Sir Robert D'Altavilla

venerdì 28 novembre 2008

E i nostri costumi?






Bene cari amici quintanari. Ora vi parlo di un pensiero che da un pò ho in testa. Tutti i nostri costumi sono in linea con quella che è l'età rinascimentale, cioè del 1400? Vediamo un pò di capirci qualcosa, naturalmente insieme come al solito. Io da parte mia vi metto tre immagini di due grandi artisti del rinascimento italiano. Le prime due di Andrea Mantegna, nella camera degli sposi, dove sono raffigurati dei personaggi di corte in abiti millequattrocenteschi. E il celeberrimo ritratto di Federico da Montefeltro, realizzato sempre nel 1400 da Piero Della Francesca. Ora io dico, alcuni dei nostri costumi...come dire, a chiscte gghie redà. Altri secondo me non proprio sono fedeli ai costumi rinascimentali.



Come al solito voi, dite quello che pensate, diteci come stanno le cose, se conoscete altri criteri di valutazione, se sapete in base a che cosa vengono realizzati i costumi...etc etc. Insomma quello che volete purchè sia inerente al tema. Ciao quintanari.
Duca di Plexiglass

lunedì 24 novembre 2008

Palio di Siena: legge sul divieto di scommesse


Andrà in pubblicazione, nei prossimi giorni, la legge per il divieto di scommesse sulle manifestazioni che, come il Palio di Siena, hanno un contenuto storico, culturale e rievocativo prevalente e che non presentano alcun fine sportivo o agonistico. Il Senato, infatti, ha approvato la settimana scorsa, il disegno di legge numero 1196, che converte in legge il decreto numero 149 relativo alle disposizioni per assicurare gli adempimenti comunitari in materia di giochi. Il comma 8 dell’articolo 1-bis, inserito dalla Camera nel ddl, grazie all’approvazione dell’emendamento del deputato del Pd, Franco Ceccuzzi, introduce il divieto di scommettere su quelle manifestazioni il cui contenuto storico e culturale è legato agli usi delle comunità locali. L’Ufficio Studi del Senato, illustrando il contenuto del comma 8 nel dossier relativo al disegno di legge riporta che: “a titolo esemplificativo, si segnala l’esclusione dalle scommesse del Palio di Siena”.“Sono due – afferma Franco Ceccuzzi - i motivi di grande soddisfazione per il risultato raggiunto: il primo è l’esclusione del Palio da ogni tipo di scommessa, che allontana definitivamente il pericolo di una mercificazione pericolosa della nostra Festa, dal momento che l’aspetto agonistico è del tutto legato al carattere storico e rievocativo dell’evento. L’intervento del 2006, che facemmo sui Monopoli per evitare di inserire il Palio di Siena tra le scommesse, era basato su una sorta di moral suasion, senza alcun appoggio giuridico. In questo senso la città deve ringraziare l’agenzia dei Monopoli che ha rispettato la Festa pur avendo la possibilità di inserirla tra le manifestazioni sulle quali scommettere. Ora potrà essere ancora più forte il contrasto alle scommesse illegali sul Palio, mettendo in atto tutti gli strumenti opportuni per prevenire e combattere un fenomeno illegale che danneggia la Festa e la città. L’altro motivo di soddisfazione – conclude il deputato senese – riguarda la doppia utilità della norma fiscale del 2006: non solo ha introdotto i benefici fiscali per le Contrade, ma è ormai un riferimento al Palio sul quale si può far leva per richiamare la nostra Festa nell’ordinamento giuridico italiano pur senza citarla direttamente, come dimostra il riferimento dell’Ufficio studi del Senato”.


Sir Robert D'Altavilla

giovedì 20 novembre 2008

Proposta di legge per garantire fondi certi alla Quintana


Cari amici Quintanari, finalmente un progetto di legge a favore della Quintana da parte della regione. E' quanto è stato annunciato sabato dal consigliere regionale Tonino D'Isidoro nel suo intervento a Palazzo dei Capitani, dove erano stati presentati gli atti del X° Convegno sui Giochei Storici ("Apparati e strumenti da gioco e da Battaglia").
"Ci stiamo adoperando per presentare una proposta di legge al Consiglio Regionale", ha detto il prof. D'Isidoro sottolineando la valenza della rievocazione storica Ascolana, autentico biglietto da visita per tutta la regiona marche. Hanno appreso con soddisfazione che si farà una legge per la Quintana il sindaco Piero Celani e il presidente dell'associazione rievocazioni storiche Giovanni Martinelli, entrambi presenti sabato a Palazzo dei Capitani.
"Finalmente ci sarà questa legge per la quale lavoriamo da 12 anni, da quando cioè è nata l'associazione. Una legge che aiuti non solo economicamente ma anche a tutelare la riecocazione storica Ascolana, perché un conto sono le cialtronerie che vengono fatte in tante parti d'Italia senza una benchè minima base storica, un conto sono le rievocazioni come quella Ascolana che hanno radici storiche molto importanti e che sono curate nei minimi particolari" ha detto Martinelli. "Una legge che serve davvero alla nostra rievocazione. Pungolavamo da anni la regione e l'annuncio del prof. D'Isidoro che questa legge si farà, vuol dire che finalmente la Quintana avrà quel riconoscimento che merita proprio per il suo ruolo di rappresentare non solo Ascoli, ma tutte le marche" ha aggiunto il sindaco.
Note le polemiche che il primo cittadino ha più volte sollevato denunciando il disinteresse della regione verso la Quintana alla quale sono nel tempo stati destinati sempre meno fondi.


Cari amici, proprio il mese scorso in un nostro post lamentavamo il fatto che la regione non tutelasse adeguatamente la nostra Quintana. Ed ora finalmente, quasi a sembrare che abbiano scoltato il pensiero del nostro blog, arrivano notizie molto importanti. A mio avviso ritengo che questo sarà un'aspetto fondamentale che potrà dare la spinta decisiva alla nostra rievocazione storica...
Voi che ne pensate?


Sir Robert D'Altavilla

domenica 16 novembre 2008

Innocenzi e Giacomoni accusati per "doping"

Ha destato un certo scalpore qui ad Ascoli, la clamorosa notizia dell’accusa gravante nei confronti di Luca Innocenzi e Willer Giacomoni accusati di aver dopato i loro cavalli in alcune Giostre dell’Umbria. Entrambi ‘tesserati’ con il Sestiere di Porta Solestà, che naturalmente è del tutto estraneo ai fatti contestati, i due cavalieri saranno processati il 26 febbraio 2009.



Ieri, così, hanno voluto spiegare la loro situazione ai sestieranti ascolani, preoccupati di una possibile evoluzione negativa della vicenda. Luca Innocenzi è l’attuale cavaliere gialloblù, l’anno scorso è andato vicinissimo alla vittoria del suo primo Palio (in realtà aveva fatto addirittura quattro tornate, vincendole tutte) e non ha alcuna intenzione di farsi travolgere da questa accusa partita da alcune intercettazioni dei carabinieri di Perugia. "Sono molto sereno — ha detto infatti Innocenzi — e voglio tranquillizzare i sestieranti di Porta Solestà. Sono stato tirato dentro a questa storia ma solamente perché sono il responsabile delle cavalcature del mio Rione a Foligno. Non ho mai avuto problemi di doping con i miei cavalli e ne uscirò pulito. Anzi, dico già adesso che mi sto allenando duramente per la Quintana di Ascoli perché il prossimo anno voglio venire allo Squarcia per vincere il Palio".

Un po' più preoccupato, invece, il faentino Willer Giacomoni legato ancora da un vincolo contrattuale (che scadrà l’anno prossimo) con Porta Solestà e che teme le lungaggini del processo: "Con il mio avvocato stiamo valutando anche la possibilità di un patteggiamento — ha detto — soprattutto per una questione di tipo economico. Un lungo processo comporterebbe spese che non mi posso proprio permettere. Dall’altra parte, però, dovrei ammettere colpe che non ho, ma certo patteggiando i costi processuali sarebbero minimi. Lo valuteremo con calma, anche se voglio dire a tutti gli ascolani che mi hanno sempre apprezzato e anche in questo ultimo periodo mi hanno chiamato per tornare a giostrare alla Quintana, che sono totalmente estraneo a questa vicenda e che non ho mai avuto problemi con i cavalli agli esami antidoping perché sono un cavaliere corretto e, soprattutto, amo gli animali".




Conte di Rochefort

giovedì 13 novembre 2008

Il quintanaro dice NO


Pagare per provare allo squarcia? e gli aiuti ai sestieri dove sono? utilizzate questo spazio per dire il vostro NO a questo scempio. O se siete dell'ente quintana per chiarire questa notizia che rattrista noi quintanari. Quindi amici quintanari, ecche li cose è ddò. O chigghie dell'Ente Quintana e lu Magnifiche Messere stavodda l'è fatta grossa. Oppure è li giornale e l'informazione quintanara che spara li cazzate.

CHIARIAMO E SCHIERIAMOCI SU QUESTA QUESTIONE.
DUCA DI PLEXIGLASS


All’Ente Quintana la gestione del campo Squarcia


Lo Squarcia sarà gestito dall’Ente Quintana. Lo ha annunciato il sindaco Piero Celani, il quale ha specificato che si sta mettendo a punto una convenzione per il regolamento d’uso. Tramonta così l’ipotesi, avanzata nel corso di una riunione del comitato tecnico, dell’affidamento ad una associazione di Sestieri. L’impianto, oltre a rimanere la casa della Quintana sarà a disposizione del Comune che si riserverà degli spazi. Il primo evento potrebbe essere un concorso ippico, da svolgersi in primavera, di cui si sta occupando Maurizio Celani. I Sestieri, ha precisato il sindaco, stiano tranquilli perché ci sono periodi ben precisi, nel corso dell’anno, in cui la struttura sarà a loro disposizione. Potranno utilizzarla, magari a pagamento. Inoltre, si sta valutando se sia il caso di investire nell’acquisto del materiale necessario per realizzare una pista da gara permanente. Sono stati analizzati i fondi usati a Foligno ed Arezzo, ma non convincono appieno. Celani ha parlato degli atti del decimo convegno sui giochi storici che saranno presentati sabato, alle ore 11, nella sala della Ragione. “Con questa pubblicazione, la nostra biblioteca si arricchisce di un nuovo volume.


Ciò che ci differenzia da altre rievocazioni, anche importanti, è l’avere avuto l’intuizione di legare all’Ente un centro studi che approfondisce le tematiche connesse alla Giostra ed agli aspetti della vita quotidiana nel Medioevo. La ricerca storica, le mostre fotografiche ad essa legate e l’avere una sede aperta tutto il giorno per cinque mesi all’anno (in inverno soltanto la mattina, ndr) e visitatissima, sono fattori che hanno contribuito alla crescita della Quintana. L’Ente può fare da guida per favorire un impegno forte dei Sestieri che dovrebbero mettersi in rete ed aprire le sedi ai turisti. Dobbiamo provare a valorizzare il sistema Quintana, ragionando sulla promozione. Le tessere, cioè sedi dei Sestieri, il campo dei giochi ed il centro studi, ci sono, ora occorre costruire il mosaico”.

E voi, cari amici Quintanari, che ne pensate?.........commentate


Sir Robert D'Altavilla

domenica 9 novembre 2008

Convegno sugli strumenti da battaglia


Sabato 15 novembre, alle ore 11, nella sala della Ragione di palazzo dei Capitani, avrà luogo la presentazione degli atti del X convegno sui giochi storici in cui si parla di “Apparati e strumenti da gioco e da battaglia”. L’evento quintanaro si colloca nell’ambito della terza edizione della “Giornata della Storia”, patrocinata dal Ministero dei beni e delle attività culturali ed alla quale partecipano tutte le città che aderiscono alla Federazione italiana giochi storici (Figs), che consisterà nell’apertura, per tutta la giornata di domenica 16 novembre, del punto di accoglienza, ubicato nella sede dell’Ente Quintana, in piazza Arringo.

Sir Robert D'Altavilla

venerdì 7 novembre 2008

Ai sestieri la gestione del campo Squarcia


I Sestieri chiedono che il campo dei giochi diventi davvero la “casa” della Quintana e che la struttura possa essere utilizzata dai cavalieri, sia quelli che correranno la Giostra, sia le riserve, con un congruo anticipo, cioè almeno tre mesi rispetto alla Quintana in notturna di luglio. Nel corso dell’ultima riunione del Comitato tecnico, in cui si è parlato in generale delle due Quintane appena andate in archivio (del corteo storico, dei costumi e dell’applicazione del nuovo regolamento di Giostra, approvato proprio alla vigilia dei tornei cavallereschi del 2008), i capisestiere hanno affidato all rettore Raniero Isopi il compito di di farsi portavoce della loro istanza presso il magnifico messere, Piero Celani. I nodi da sciogliere sono sostanzialmente due. In primis, i lavori al campo dei giochi debbono essere ancora ultimati; in secondo luogo bisogna stabilire a chi affidare la gestione dell’impianto. Preliminarmente c’è da effettuare una valutazione economica della gestione; ad una sommaria ricognizione, la cifra necessaria dovrebbe aggirarsi sui 150.000 euro annui che ricomprendono i costi per gli stipendi custodi, per la vigilanza notturna e per la manutenzione ordinaria. Successivamente, individuare il soggetto a cui dare le chiavi della struttura. Escluso che si possa pensare ad una gestione diretta dell’Amministrazione comunale, le soluzioni potrebbero essere l’affidamento all’Ente Quintana, oppure ad una associazione che si andrebbe a creare fra i Sestieri, proposta, quest’ultima, in qualche maniera avanzata e caldeggiata nel corso della riunione del comitato tecnico. Chiunque ottenesse la gestione deve comunque tenere conto che si tratta di un campo polivalente dove ospitare anche concerti ed eventi culturali di vario genere, da mettere a disposizione dell’intera città che è poi quella che ha affrontato l’onere economico della realizzazione. L’idea è quella che i Sestieri, insieme al rettore Isopi, redigano una bozza sulla migliore destinazione del campo dei giochi, da sottoporre poi al giudizio del Consiglio di amministrazione dell’Ente Quintana che farà le sue valutazioni.


Intanto il Comitato di Sestiere di Porta Maggiore, che si è riunito martedì sera, ha ratificato la decisione di far correre almeno la Giostra di luglio 2009 a Francesco Scattolini. Al cavaliere di Montecassiano verranno affiancati due giovani, uno dei quali potrebbe esordire ad agosto o al più tardi nel 2010. La dirigenza neroverde li sceglierà tra una rosa di quattro o cinque elementi ed ha già contattato Francesco Cambriani di Fiuminata, Michelangelo Fondi e Matteo Mariani di Foligno. La riconferma di Scattolini per agosto è legata sia al risultato che otterrà nella Giostra in notturna, sia alla valutazione che il Sestiere darà dei giovani da qui alla prossima estate. Scattolini avrà anche il compito di far crescere ed istruire i due cavalieri che Porta Maggiore deciderà di prendere nella propria scuderia. Alla riunione di martedì sera hanno partecipato anche Luca Pizzi, cavaliere di Porta Maggiore nelle due edizione del 2008, ed il responsabile della sua scuderia, Maurizio Lattanzi. Hanno esposto le loro ragioni, ma il Comitato ha comunque deciso di voltare pagine e di puntare su Scattolini.


Sir Robert D'Altavilla

lunedì 3 novembre 2008

Scattolini torna a Maggiore. Nuovo acquisto a Tufilla

Stamattina mi sono recato presso il Bar Ideal per un caffè su uno dei tavoli era aperto un quotidiano locale con il titolo "Scattolini torna a Porta Maggiore"
Ho scorso l'articolo velocemente e proverò in breve a riportarvelo. Come già vi avevamo preannunciato ieri è stato scaricato Pizi e si avevano contatti prorio con Scattolini.
Domani sera alle ore 21 e 30 il comitato neroverde metterà il sigillo su questa scelta.Scattolini ha vinto la concorrenza di altri cavalieri come Willer Giacomoni, il quale non è in possesso del nulla osta a correre che deve concedergli Porta Solestà e come Fabrizio Foglia, anche lui ex neroverde che non tutto il popolo neroverde considererebbe all’altezza della situazione.
Come secondo cavaliere dovrebbe arrivare Francesco Cambriani di Fiuminata.
Inoltre, Porta Maggiore ha acquistato un nuovo cavallo. Si tratta di un anglo-arabo-sardo di 4 anni, di nome Luna Danzante, che era di proprietà di Mario Quattrini di Civitanova.
Altra fresca notizia arriva dal Sestiere vincitore delle giostre 2008. Il sestiere di Porta Tufilla nonostante il “colpo” dell’acquisto di Runa, avvenuto lo scorso giugno, si è recentemente assicurato anche Isola Azzurra, un anglo-arabo-sardo di 5 anni di proprietà di un veterinario della provincia di Macerata.

Omino Maledetto

domenica 2 novembre 2008

Decisione a Sorpresa: Porta Maggiore scarica Pizzi


Il Sestiere di Porta Maggiore ha scaricato il cavaliere Luca Pizzi. Una decisione a sorpresa che arriva a poco più di due mesi di distanza dalla notizia ufficiale della riconferma, avvenuta nel corso della prima riunione del consiglio neroverde dopo la Quintana di agosto. Il Comitato di Sestiere lo ha deliberato nella serata di lunedì e poi lo ha comunicato al giovane giostratore ascolano. Un fulmine a ciel sereno anche perchè il 25 enne ascolano aveva cominciato a trovare il feeling con la pista di casa.Porta Maggiore, dunque, sta cercando il sostituto. Tra i papabili c’è Francesco Scattolini e per il cavaliere di Montecassiano sarebbe un ritorno in via delle Terme. L’ultima Giostra di Scattolini risale all’agosto del 2007, poi il “divorzio” perché la dirigenza neroverde decise di puntare proprio su Pizzi, cavaliere più giovane ed evidentemente ritenuto di prospettiva. Una parte del Sestiere spingerebbe per un giovane giostratore di Faenza, mentre non è da escludere l’ipotesi del folignate Daniele Scarponi, passato, dopo la Quintana di settembre, dal Rione Giotti a quello dei rivali del Croce Bianca. Scarponi è un elemento che in passato è stato seguito da un altro Sestiere di Ascoli. L’ultimo nome di questa rosa di potenziali sostituti è quello dell’altro faentino Willer Giacomoni. In passato, il caposestiere Giuseppe Traini aveva cercato di affidargli la lancia neroverde, ma l’ex solestante non ha mai avuto il nullaosta del Comitato gialloblu e quindi non ha potuto rispondere alla chiamata. I cinque anni di stop obbligato dovrebbero terminare dopo la Quintana di luglio del 2009 e quindi Giacomoni avrebbe tutte le carte a posto e potrebbe tornare a giostrare al campo dei giochi dove vinse nel luglio del 2002, sfruttando un clamoroso errore del cavaliere di Porta Maggiore, Massimo Persichini. Tra l’altro il faentino sembra essere anche nel mirino di Sant’Emidio ed il fatto che vada a cercare i cavalli a Foligno è sintomo che morde il freno per tornare a gareggiare ad Ascoli. Luca Pizzi ha finora disputato tre Giostre ad Ascoli e tutte per Porta Maggiore. In quella d’esordio, nel luglio del 2007, ha chiuso con senza punti per aver perso la lancia nel corso della prima tornata e per essere stato disarcionato nella seconda. Ha poi deciso di disertare la terza perché non era in perfette condizioni fisiche. Quel torneo, alla fine, fu dichiarato nullo ed il Palio non venne assegnato. Quest’anno, ha ottenuto il secondo posto, con 1.648 punti, alla Giostra in notturna, mentre in quella della tradizione ha terminato la sua prova al quarto posto, sfondando il muro dei 1.700 punti. I tempi del suo World Cruel sono stati performanti, ma è mancato al bersaglio, con tre errori su nove assalti, due dei quali avvenuti nel corso dell’ultima tornata, quando era riuscito ad alzare il ritmo di gara.



Conte di Rochefort

giovedì 30 ottobre 2008

Se ne va Nazzareno Peci...un altro pezzo di storia della Quintana




Alla veneranda età di 92 anni è venuto a mancare l'industriale Nazzareno Peci (Zè per gli amici). I funerali si svolti ieri alle 10,30, nella chiesa del Ss Crocifisso dell'Icona. Personaggio singolare per l'attivismo che ha contraddistinto tutta la sua operosa esistenza, al fondo del suo cuore, però è rimasto fino all'ultimo l'amore e l'entusiasmo per l'Arma azzurra. Ufficiale dell'Areonautica, pilota di caccia ed altri tipi di aereo, decorato per il suo coraggio, era quasi nonagenario ed ancora volava con quegli ultraleggeri che pilotava, sospeso in aria con due modestissime ali. E' stato anche consulente e istruttore nel modesto areoporto della Val Vibrata, dove era ammirato quasi come un mito. Per dare un'ulteriore testimonianza della sua vitalità, fino quasi all'ultimissimo periodo della sua vita, girava ancora per la città con il suo motorino. Negli anni della sua prima maturità era un frequentatore del gruppo chic del Meletti, ma nel contempo è stato uno dei primi industriali della calzatura di gomma. Sapendosi poi rinnovare nella produzione con saggezza imprenditoriale e intenso lavoro.

Un altro dei suoi meriti - che sono testimoniati dai molti manifesti mortuari - riguarda la presenza fattiva tra gli ideatori della rievocazione storica della Quintana ed entusiasta organizzatore del suo sestiere di Porta Romana. Nel suo ufficio (nell'abitazione di corso Mazzini) si tennero le prime riunioni dei rappresentanti dei sestieri cittadini. Lui stesso non mancava di vestire i panni del caposestiere a fianco del mitico console Nino Aleandri. Di carattere aperto e socializzante, era ricco di ironia e di humour, lo si vedeva sempre tra i primi e più attivi organizzatori di tante manifestazioni, non ultimo il Carnevale Ascolano.

Le più sentite condoglianze alla famiglia Peci, da parte nostra.

Sir Robert D'Altavilla

venerdì 24 ottobre 2008

TGR e Quintana


Agosto 2008, quintana a Massimo Gubbini, rossoneri in festa. Belle immagini.La nostra quintana ci regala spesso belle immagini. Quello che mi domando io è: la nostra giostra è la seconda manifestazione a carattere storico dopo il palio di Siena come risonanza nazionale, ma ha il giusto peso all'interno dei media quali il TGR in primis. Che è il Tg della nostra regione. E della Rai? La nostra giostra è ben rappresentata all'italia e alle marche, o è semplicemente considerata un evento di folklore paragonabile ad una sagra paesana? Naturalmente esagero, però cerco di provocarvi, per far partire una seria discussione sull'argomento. Per confrontarci e magari chiarirci molti quesiti.
Ultima cosa, secondo voi, la nostra Quintana si poggia su basi di volontariato dei quintanari, o ci sono consistenti aiuti o appoggi da autorità comunali, provinciali, regionali e dei media?

A Voi la parola, come sempre, Quintanari.Anima della Quintana.

Duca di Plexiglass

mercoledì 22 ottobre 2008

Pino Barba: Un idolo degli ascolani

L'altra sera giravo in piazza con i miei compari e all'improvviso chi incontriamo al Pub Murphy's Law? Pino Barba... un pezzo di storia ascolana.
Infatti dopo che Ascoli, un po' di tempo fa, è andata nella classifica del times tra le 50 città più pazze del mondo, eccone una dimostrazione.
Il mitico Pino dopo averci visto ci ha salutati e ci ha dedicato questa canzone solo per il quintanaro moderno.
Bè... che dire... Godetevela.



Conte di Rochefort

venerdì 17 ottobre 2008

Porta Solestà ha confermato Innocenzi


Cari amici quintanari dopo la notizia dell'acquisto di Betty Queen da parte di Emanuele Capriotti, arriva un altra importante notizia, relativa ai binomi che gareggeranno nelle Giostre 2009, cioè quella riguardante la conferma di Luca Innocenzi a Porta Solestà.
La conferma di Luca Innocenzi a Porta Solestà, avvenuta nella serata di mercoledì, era prevedibile, non certo scontata. Il cavaliere di Foligno ha talento, capacità tecniche e soprattutto è giovane. In un periodo in cui il ricambio generazionale è quasi inesistente, il Sestiere che è legato ad un cavaliere di prospettiva fa bene a tenerselo stretto. E’ vero anche che il rapporto di fiducia andava in qualche maniera ricucito e così il Comitato gialloblù, con il caposestiere Luigi Lattanzi in testa, una volta accertato che il ragazzo era motivato e pronto a ricominciare una nuova avventura al campo dei giochi, ha votato a favore del prolungamento del contratto.
“Luca Innocenzi è stato disponibile ad accogliere le richieste del Sestiere – ha affermato Lattanzi - dimostrando di essere maturato. Il Comitato gialloblù, quindi, all’unanimità, ha deciso di confermarlo per le due Giostre del 2009. Luca ha già acquistato un cavallo (si chiama Dorillas ed è un purosangue inglese di 6 anni di proprietà della scuderia del Rione Giotti di Foligno) ed è in trattativa per un’altra cavalcatura”.
Porta Solestà, dunque, è soddisfatta per aver trattenuto un cavaliere di talento e soprattutto molto motivato dopo le due insufficienti prestazioni offerte nelle edizioni di quest’anno: “Dopo quattro anni di collaborazione – ha aggiunto il caposestiere di Solestà - si è ormai instaurato un certo tipo di rapporto e quando ci siamo incontrati lo scorso 3 ottobre a Foligno, presente mezzo comitato di Porta Solestà, è subito stata chiara la reciproca volontà di continuare il lavoro insieme. Noi abbiamo deciso di tenerlo per le sue grandi capacità tecniche, lui perché ha tanta voglia di ritornare ad Ascoli e fare bella figura. Innocenzi, nonostante le incomprensioni degli anni scorsi, è un cavaliere molto affezionato alla nostra città ed agli ascolani e ritiene che le Giostre di Ascoli e Foligno siano le migliori d’Italia. La nostra volontà di tenerlo è stata forte. Del resto Luca ha vinto in tutte le Giostre cui ha partecipato, a cominciare proprio da quella della sua città e a Servigliano. Nel 2007, ad Ascoli, aveva vinto il Palio di luglio (poi non assegnato) e nel torneo di agosto aveva chiuso al secondo posto. Siamo convinti che possa ripetersi su quei livelli perché sappiamo che il vero Innocenzi è il cavaliere che abbiamo ammirato l’anno scorso”.


Sir Robert D'Altavilla

lunedì 13 ottobre 2008

"Betty Queen" per Porta Romana




Dopo varie voci che si erano già sentite nelle settimane scorse, anche nei commenti dei post precedenti, è arrivata l'ufficialità.
Emanuele Capriotti ha acquistato un nuovo cavallo per le Giostre del 2009 ad Ascoli. E’ "Betty Queen", purosangue inglese di 7 anni che era di proprietà del Rione Croce Bianca di Foligno (era la riserva di Scala Minore).

“Sono felice che sia stato acquistato da Emanuele - ha spiegato il responsabile della scuderia di Croce Bianca, Gianluca Mancinelli - ed è stato lui il primo ad averci contattato. Ci sono state altre richieste (si parla di Porta Solestà e di Willer Giacomoni, che pare pronto a tornare a giostrare, stavolta a Sant’Emidio), ma abbiamo optato per Capriotti”.

Il cavaliere di Porta Romana si era rivolto a Croce Bianca dopo l’infortunio di Atlanda, ma il Rione aveva tergiversato fino alla Quintana di Foligno di settembre, per non rischiare di rimanere senza cavalli competitivi.




Sir Robert D'Altavilla


venerdì 10 ottobre 2008

Scuole della Bandiera


Nella nostra città, ormai si stà acquisendo un antica tradizione in fatto di gioco della bandiera, i nostri sbandieratori e musici sono arrivati a livelli veramente eccelsi, tanto che vantiamo 5 gruppi dei 6 sestieri in F.I.S.B. e 3 di questi sono nella massima serie. Quello che vorrei approfondire in questo post è questa tematica: "La scuola sbandieratori e musici". E' ormai un settore integrante di un sestiere, che insegna l'arte della bandiera e i ritmi alle nuove leve. Ebbene si parla di giovani sbadieratori e musici, di qual'è il loro percorso, di quanto sono fiorenti le scuole nei sestieri, dell'importanza o meno di far esibire il più possibile questi giovani talenti, di come gli vengono insegnati i valori quintanari, anche di esperienze dirette e di qualunque cosa voi volete parlare che riguardi questo primo approccio alla competizione. Naturalmente sono ben accetti, anche aneddoti degli sbandieratori e musici più navigati!



Duca di Plexiglass

mercoledì 8 ottobre 2008

Un video Bestiale!!


Giandomenico Lupi, Giorgi Marco e Trivelli Stefania. I realizzatori di questo video che ti carica veramente in una maniera bestiale, e ti rende orgoglioso di essere quintanaro e ascolano. Uno spot per la nostra giostra in chiave moderna, dinamica ed eccitante. La competizione è risaltata all'estremo con delle inquadrature quasi fotogrammatiche, a scatti e con mirabili effetti grafici. Se potete,diffondete questo video, che in maniera sana esalta la nostra giostra...non c'è politico che può rovinare uno spot così essenziale, genuino e scengrafico. Diffondiamo la nostra quintana, forza quintanari! Uniti per dare sempre più valore alla nostra giostra!

Ecco il link:



DUCA DI PLEXIGLASS

lunedì 6 ottobre 2008

Restituiti i fondi alla Quintana



ASCOLI - Ieri l’assessore regionale alla cultura, Vittoriano Solazzi, ha comunicato ai consiglieri Castelli e D’Isidoro il ripristino del contributo annuale in favore della Quintana.

«Dopo la clamorosa svista della Regione (che aveva letteralmente dimenticato la nostra più prestigiosa manifestazione) i sestieri ascolani potranno confidare anche per il 2000 su un contributo che, in verità, deve e può essere di ben altra consistenza - afferma Castelli - Il responsabile della cultura regionale, infatti, ci ha comunicato che l’entità dell’erogazione sarà pari a 40.000 euro. La stessa cifra corrisposta l’anno scorso. Ben poca cosa se confrontata col profluvio di denaro che la Regione, quest’anno, ha destinato a manifestazioni di rango sicuramente non superiore a quello della nostra giostra. Un esempio ? Basti pensare a “Poiesis”, una rassegna di poesia svoltasi lo scorso maggio a Fabriano, alla quale la Regione ha assicurato una finanziamento pari a 200.000 euro. Una somma, dunque, cinque volte superiore a quella recuperata grazie al mio intervento. Ogni commento è superfluo. L’unica cosa davvero positiva di questa “querelle” del contributo quintanaro sta nella forte solidarietà che, su questo argomento (e pur nella diversità delle appartenenze politiche), si è stabilita tra me e D’Isidoro. Abbiamo semplicemente fatto tesoro della manzoniana vicenda dei capponi di Renzo, evitando di favorire, con inutili protagonismi, la già smisurata protervia anti-ascolana che si respira nella stanze di Ancona».

«Spero che lo stesso spirito possa ispirare la presentazione di una proposta di legge specifica per la Quintana. Una proposta che ho già messo nero su bianco e che è finalizzata, in primis, ad evitare future amnesie della giunta in ordine alla concessione del contributo. E in secondo luogo a suggellare stabilmente il carattere regionale della nostra giostra in modo che, nell’ambito degli eventi marchigiani, non sia più considerata figlia di Dio (inesorabilmente) minore».






Conte di Rochefort

domenica 5 ottobre 2008

Quintana, progetti nel nuovo Squarcia


E' notizia del Messaggero locale odierno e mi sembra anche più di una promessa quella fatta dal sindaco della nostra città: entro l'inverno lo Squarcia verrà completato. Ricorderemo le quintane 2008 come quelle del rinnovo e quelle del 2009 come quelle della struttura definitiva del Campo.
Guardando il campo dall'alto è davvero uno spettacolo anche se non è del tutto completato.
"Non mi sembra - afferma il primo cittadino - che altre città sedi di rievocazioni storiche abbiano un Campo migliore del nostro."
A detta di primo cittadino, assessore ai lavori pubblici e dello sport lo Squarcia non sarà solo Quintana ma anche eventi sportivi e culturali. In tutto questo torna a galla anche la questione della "scuola dei cavalieri ascolani" dove oltre all'allenamento di cavalli e cavalieri si creino presupposti per far crescere e allenare tutto l'anno cavalieri ascolani e perchè no vedere in futuro una Giostra Ascolana, fatta da ascolani. Speriamo. Ultimo pensiero è quello anche che si possano ospitare allo Squarcia anche concorsi ippici.
L'unico problema, in tutte le Amministrazioni è la questione monetaria, si parla di 300.000 - 400.000 euro per l'intera realizzazione del progetto. Non possiamo che augurare buon lavoro.
Omino Maledetto

giovedì 2 ottobre 2008

Torneo invernale?


Si parlava nel post dedicato alle gare di Senigallia, dell'eventuale organizzazione di un torneo invernale. Per moltiplicare le iniziative quintanare, e per seguire un pò la linea che altre città in cui sono presenti dei gruppi sbandieratori che organizzano altri tornei, aperti a tutti i gruppi d'Italia oltre al tradizionale appuntamento delle gare interne.
Fare un torneo invernale non vuol dire scoprire il numero prima delle gare interne e nazionali, dato che non penso che in inverno il numero sia completato del tutto. E cmq sia non è detto che si debba presentare il numero che si presenta poi alle gare interne e nazionali.
Come sempre....dite la vostra!!!

Duca di plexiglass

martedì 30 settembre 2008

San Gemini: 35° Giostra dell'Arme


La scorsa settimana si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 35ª edizione della Giostra dell'Arme di San Gemini (Terni), che è iniziata il 27 settembre e si svolgerà fino al 12 ottobre. Tante le iniziative interessanti sotto il profilo folkloristico, spettacolare, storico e religioso. Tra le principali contenute nel programma dei festeggiamenti in onore del Santo Siriano, patrono della città, spicca la mostra personale di Ugo Attardi che ha ricevuto l'Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e del Ministro per i Beni Culturali, Sandro Bondi. La mostra ha aperto i battenti sabato 27, alle 18,00 a Palazzo Vecchio e sarà il fiore all'occhiello dell'offerta culturale della Giostra dell'Arme. Sempre sotto l'aspetto culturale, è da segnalare anche l'esposizione delle produzioni tessili di Arnaldo Caprai, incentrate sull'apparecchiatura della tavola dal medioevo ad oggi, con la possibilità di ammirare pezzi antichissimi e tecniche ormai dimenticate ma di grandissimo pregio ed importanza. Numerose anche le rievocazioni storiche, come da tradizione, e tanti gli appuntamenti di piazza, dai concerti agli spettacoli teatrali, la maggior parte dei quali ispirati al tema del medioevo. L'11 ottobre comincia la due giorni conclusiva con la provaccia del giorno prima e la corsa al campo del 12, dove i cavalieri dei rioni Rocca e Piazza si sfideranno per il palio che vale un anno di gloria.

Prossimamente vi aggiorneremo sui risultati della Giostra che, scusate la ripetizione, si svolgerà domenica 12 ottobre.


Sir Robert D'Altavilla


venerdì 26 settembre 2008

Margasini & Vignoli


Voglio da tempo aprire questa sezione, la cosa che mi ha sempre frenato è stato il mio timore su eventuali discussioni "scorrette" sull'argomento. Quello che voglio di cui si parli in questo post, sono gli aneddoti, di chi li ha visti correre, di chi li ha conosciuti, di chi è stato commosso dalle loro vittorie, di chi si è mangiato il fegato per le loro vittorie :-)
Due grandi campioni, conosciamoli meglio, ognuno può scrivere qualche episodio riguardante i due, a queste condizioni: che l'episodio sia vero (fondamentale) e che non contenga insulti o provocazioni. E' solo uno spazio per ricordare e far conoscere alle nuove generazioni.
A foligno ho conosciuto Mario Margasini, ce ne ha raccontati tanti di aneddoti, su Ascoli e su Foligno. Però ho pensato che magari tanti di voi sanno cose che noi non sappiamo. Condividiamole! E omaggiamo questi due grandi Campioni. W le Quintane e W la Quintana di Ascoli.

Duca di Plexiglass

lunedì 22 settembre 2008

Storie d'Arme a Faenza


Per la prima volta dopo 500 anni, sotto le mura di Porta Montanara appaiono tende, armature, scudi, lance, spade: si tratta della nuova edizione di “Storie d'Arme – la Romagna dal XII al XVI secolo”, primo grande evento di rievocazione medievale e rinascimentale ad essere ospitato a Faenza, ideale completamento al Palio del Niballo.L’edizione 2008 si svolgerà domenica 28 settembre all'ombra delle mura che partendo da Porta Montanara costeggiano lo Sferisterio Comunale e Via Lapi. Avrà poi il suo spazio l’intrattenimento medievale, ben rappresentato dalla compagnia di burattini “I Manfredini”, che proporranno “La triste e mirabile historia del prode Galeotto e della bella Pavona”, e dalle rappresentazioni picaresche de “La compagnia della Forca”; si potrà anche visitare la mostra sulla storia della palla a bracciale, nata nel XV secolo.La giornata sarà costellata di eventi e intrattenimenti, giullari, saltimbanchi, sbandieratori, musici e burattini, per poi culminare in serata, nella grandiosa Battaglia Campale, uno spettacolo mai visto prima a Faenza: cento armati, picchieri, arcieri, artiglieri che si batteranno senza esclusione di colpi, fino al corpo a corpo, spada contro spada.


Info:Rione Giallo Faenza http://www.rionegiallo.it/

Ass. Culturale “Il Drago Oscuro” http://www.ildragooscuro.com/http://www.storiedarme.com/


Sir Robert D'Altavilla

sabato 20 settembre 2008

Il costume di Nardinocchi nel museo dell'Ente



Un nuovo “pezzo” pregiato si è aggiunto alla galleria dei costumi della rievocazione storica della Quintana, in mostra nella sede dell’Ente, ubicata in piazza Arringo e costante meta di visitatori. Si tratta del costume del console di Porta Solestà, Emilio Nardinocchi, una delle figure storiche della Quintana, che nel corteo di agosto ha sfoggiato un nuovo abito, disegnato dal maestro Paolo Lazzarotti e realizzato dalla sartoria di Anna Marini. Un “pezzo” davvero importante che il Sestiere gialloblu ha voluto fosse esposto insieme alle altre, importanti, vesti che hanno fatto la storia della nostra rievocazione.


Il museo dei costumi storici, ospita, infatti, tra gli altri, il vestito che veniva indossato dall’avvocato Giulio Franchi personaggio di spicco della Quintana ed uno dei padri fondatori della manifestazione; quello con cui sfilava lo storico Mossiere, Rirì Angelini, il costume appartenuto al Provveditore di Campo Mimì Cappelli e gli abiti rinascimentali del console della Piazzarola Nazzareno Flaiani, del caposestiere dell’Arme biancorossa, Marcello Ciabattoni e poi ancora i costumi di Innocenzo Cenciarini, di Mario Vitelli, console dei Porta Maggiore, di Nino Aleandri, console di Porta Romana, di Nazzareno Peci e la corazza che Alvaro Pespani, attuale console di Sant’Emidio, indossò ne corso della prima Quintana che ebbe luogo nel giorno di Sant’Emidio del 1955.


Il Museo dei costumi storici ospitato presso la sede dell’Ente Quintana, consente una singolare, felice, rilettura della rievocazione storica ascolana e della sua evoluzione nel corso dei decenni, ma nello stesso tempo rappresenta un vero e proprio amarcord di personaggi che hanno contribuito a renderla famosa in Italia ed anche fuori dai confini nazionali.

Conte di Rochefort

giovedì 18 settembre 2008

Totoquintana, cavallo e cavaliere!!!


Ora che anche la Quintana di Foligno è finita e il periodo delle giostre si assopisce un pochino, amici quintanari....Inauguro ora il Totoquintana, cavallo e cavaliere!!! Buttate giù previsioni per le prossime quintane, previsioni per il totocavaliere (scambi vari, clamorosi ritorni e clamorosi addii), totocavalli (come totocavaliere ma anche con caratteristiche tecniche e anche quello che cxxxo vi pare, proponete!!!!) . Buttate giù pareri, previsioni e notizie di qualunque genere purchè siano a tema con le altre giostre italiane ma soprattutto la nostra magnifica giostra. Viva Ascoli!


Duca di Plexiglass

mercoledì 17 settembre 2008

Le pagelle del Duca

Visto che sul post di senigallia, i toni si fanno molto accesi, anche troppo direi. Cerchiamo di cambiare argomento e di sdrammatizzare un attimino :-)
Ecco a voi le pagelle dell'ultima giostra di Foligno. Gli altri tre amici admin me l'hanno chiesto di farle per stemperare. Cercherò di essere ironico e imparziale, quindi se qualche voto non è come pensate voi lo correggete sui commenti senza alzare polemiche. Se correggete il voto l'importante però è che avete visto la giostra o che perlomeno avete dato un occhiata a punteggi e tempi. Sennò che stiamo a fare? i burattini? :-)

Il gagliardo del Rione Ammanniti: Emanuele Capriotti 5/6
Entra in campo e fa capire "ci sono anch'io" con un 55'6' e 3 anelli. Nella seconda tornata prende il primo, spizza il secondo, spegne la testa e smette di rischiare (tanto ormai era andata) e lascia appeso anche il terzo. Sarà l'anno nero, sarà per Atlanda, sarà anche un pò di sfiga ma gli è mancato quel guizzo per giocarsela fino alla fine. DA RIVEDERE

L'ardito del Rione Badia : Emanuele Filippucci 4
Entra in campo come un leone, tira il cavallo come una bestia, ci schizza davanti e prende 3 anelli, ma piove addosso a una bandierina. Peccato, uomo di cuore. RICCARDO CUOR DI LEONE

Il pertinace del rione Cassero : Luca Innocenzi 9
Mostro di regolarità e freddezza, si riscatta alla grande dopo la prestazione di Ascoli, tutti lo temono, stampa 3 tornate a tempi eccezziunali e prende 9 anelli.Commovente il bacio alla cavalla alla fine della terza tornata. In condizioni normali avrebbe vinto la Quintana. Ma domenica c'era Paci. GLI HANNO FATTO UNA MACUMBA

Il furente del Rione Contrastanga : Gianluca Chicchini 2
A 42 anni rischia di buttare all'aria le vittorie passate, anche Margasini ha 42 anni ma non si ostina a fare il vecchietto terribile. Magari è così, ma poi chissa quest'uomo ha vinto un palio a 40 anni, che ne sappiamo nel futuro. FORSE IN DECLINO

Il fedele del Rione Crocebianca: Lucio Antici 7
E' la media delle tre tornate (prima tornata 10, seconda tornata 10, la terza butta la vittoria mancando l'anello quindi 1). E' ormai un teorema, quest'uomo riesce a non prendere il 9° anello quando sta vincendo la Quintana. Fa due tornate perfette con un cavallo perfetto, entra nella terza e conferma la legge di Antici. Poveraccio. STOICO

L'animoso del Rione Giotti: Daniele Scarponi 6
Prima tornata alla grande, sembra uno dei favoriti, seconda tornata black out mentale, oppure sfiga, dato che spizza un anello che cade e rovina addosso a una bandierina davanti ai miei occhi. Ma scende da cavallo, sguardo basso e non fa una piega, forse pensa che l'anno prossimo ci sarà anche lui. Cosa probabile. FUTURISTA

Il generoso del Rione Mora: Michelangelo Fondi 5
Tempi altini, manca due anelli nella seconda tornata, Quintana abbastanza anonima. Ma a 20 anni se ne ha di tempo per riscattarsi. ECTOPLASMA

Il baldo del Rione Morlupo: Riccardo Conti 1,5
Manca il primo anello nella prima tornata andando a spasso.
NO COMMENT

Il moro del Rione Pugilli: Lorenzo Paci 10
Incredibilmente incredibile. 9 anelli e tre tornate in progressione: 55,32 ; 55,10 ; 54, 85....nella terza tornata appena terminata da Lorenzo è tremato lo stadio, le persone dietro di me erano incredule, dopo sette anni Lorenzo Paci ha ricacciato un quintanone spettacolare. Tutti zitti coloro che hanno dubitato fin'ora delle sue capacità. Giù il cappello. Troppo Forte. Si prende il palio con umiltà e prestazione perfetta. TITANICO

L'audace del Rione Spada: Massimo Gubbini 7
Perchè con cavalli rimediati ha finito la quintana, perchè è stato preciso ai bersagli, perchè ha fatto una discreta quintana. Ma è andato decisamente piano e ha fatto registrare tre tempi di cui uno solo buono: 55'73 ; 56'72 ; 57'24. Tempi decisamente alti che lo portano a 5 sec da Lorenzo Paci. Ha rischiato più volte in ogni tornata di abbattere le bandierine e finire definitivamente la quintana, ma è stato bravo e fortunato non farle cadere. Alla fine comunque è stato bravo e coraggioso. MANCA IL GUIZZO

Naturalmente sono pagelle che derivano da mie sensazioni personali, quindi discutibili, quello che vi raccomando è di non fare come nel post degli sbandieratori.

DUCA DI PLEXIGLASS

martedì 16 settembre 2008

Giostra di Foligno: Paci Devastante!!!


Domenica 14 Settembre 2008 si è svolta la Giostra della Rivincita di Foligno 2008 e dopo i sorteggi l'ordine di partenza era il seguente: Morlupo ,Spada, Contrastanga, Pugilli, Ammanniti, La Mora, Badìa, Giotti, Croce Bianca e Cassero.
Tra i Rioni partecipanti 4 nostre conoscenze e cioè: Rione Cassero - Luca innocenzi, Rione Ammanniti - Emanuele Capriotti, Rione Spada - Massimo Gubbini e Rione Pugilli - Lorenzo Paci...

Ma passiamo alla cronaca.

PRIMA TORNATA:

Rione Morlupo: Tempo - 57,50, Punti - 60, Penalità - 0

Rione Spada: Tempo - 55,73, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Contrastanga: Tempo - 56,58, Punti - 60, Penalità - 10

Rione Pugilli: Tempo - 55,32, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Ammannitit: Tempo - 55,64, Punti - 90, Penalità - 0

Rione La Mora: Tempo - 55,86, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Badìa: Tempo - 55,52, Punti - 90, Penalità - 10

Rione Giotti: Tempo - 55,37, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Croce Bianca: Tempo - 55,00, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Cassero: Tempo - 55,08, Punti - 90, Penalità - 0

Escono alla prima tornata i Rioni Morlupo, Contrastanga e Badìa.

SECONDA TORNATA:

Rione La Mora: Tempo - 56,17, Punti - 30, Penalità - 0

Rione Spada: Tempo - 56,72, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Ammanniti: Tempo - 55,80, Punti - 30, Penalità - 0

Rione Giotti: Tempo - 55,77, Punti - 60, Penalità - 10

Pugilli: Tempo - 55,10, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Cassero: Tempo - 55, 34, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Croce Bianca: Tempo - 54,98, Punti - 90, Penalità - 0

Escono alla seconda tornata i Rioni La Mora, Ammanniti e Giotti.

TERZA TORNATA:

Rione Spada: Tempo - 57,24, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Cassero: Tempo - 55,33, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Pugilli: Tempo - 54,85, Punti - 90, Penalità - 0

Rione Croce Bianca: Tempo - 55,59, Punti - 60, Penalità - 0


Alla fine sarà Lorenzo Paci il vincitore, con una prova superba..."non c'è n'è stata per nessuno". Appartiene a Paci anche il tempo più veloce della Giostra, in virtù del quale, avrebbe ugualmente vinto anche se Antici (Croce Bianca) avesse preso l'ultimo anello.
Buonissima prova anche per Luca Innocenzi, che si è giocato la vittoria fino all'ultimo con Paci e Antici. Non altrettanto bene è andata, invece, per Emanuele Capriotti, che alla seconda tornata, si è visto sfuggire il secondo anello dalla lancia. Anno sfortunatissimo per lui; speriamo di rivederlo in grande spolvero per il prossimo anno.
Buona prova per Massimo Gubbini, che nonostante il problema cavalli che lo aveva afflitto prima della Giostra, è riuscito a disputare tutte e tre le tornate. Peccato, purtroppo, per la velocità, che lo ha fortemente penalizzato.



Conte di Rochefort & Sir Robert D'Altavilla


lunedì 15 settembre 2008

Senigallia: Bene Ascoli!

ECCO I RISULTATI DEL CAMPIONATO ITALIANO DELLA BANDIERA SVOLTOSI IN QUESTO WEEK END A SENIGALLIA (AN).
A rappresentare la città di ASCOLI: Porta Solestà, Porta Maggiore e Porta Romana
SINGOLO
1° 56,50 Ferrara - Baraldi
2° 49,24 Città Murata - Miola F.
3° 48,04 Piansano - Bordo
4° 47,33 Quattro Castella - Carpi
5° 47,20 Città Murata - Govoni
6° 44,80 Megliadino San Vitale - Bonaldo
7° 43,45 Città Murata - Gatto
8° 42,84 Massa Marittima - Noci
9° 22,19 Rione Lama 2 - Gusella
10° 22,06 Porta Maggiore 1 - Sansoni
11° 22,04 Ferrara 1 - Zappaterra
12° 22,01 Megliadino S. Vitale 1 - Braggin
13° 22,01 Piansano 2 - Moscatelli
14° 21,67 Rione Lama 3 - Palumbo
15° 21,13 S. Maegherita D'Adige 1 - Gaiofatto
16° 21,08 Querceta 1 - Tarchi
17° 20,83 Federiciani 2 - Dalessano
18° 20,70 Porta Maggiore 2 - Sardi
19° 20,68 Querceta 2 - Cocci
20° 20,43 Porta Solestà 1 - Ranalli
21° 20,43 Rione Lama 1 - Schifone
22° 20,36 Porta Romana 1 - Volponi
23° 20,33 Faenza 2 - Menghi
24° 19,77 Massa Marittima 1 - Bargelli
25° 18,51 Quattro Castella 2 - Leone
26° 18,48 Faenza 1 - Bucci
27° 18,18 Ferrara 3 - Chiobi
28° 17,93 Federiciani 1 - Vitale
29° 17,72 Porta Romana 2 - Ercoli
30° 17,36 Porta Solestà 2 - De Luca
31° 16,34 Fossano 2 - Pagani
32° 15,39 Arquatesi 2 - Fenza
33° 12,30 Fossano 1 - Lia
34° 11,87 S. Margherira D'Adige 2 - Miotto
35° 0,00 Arquatesi 1 - Simioli


COPPIA
1° 55,42 Ferrara - Baraldi-Malagoli
2° 54,14 Ferrara - Zappaterra-Trabanelli
3° 51,60 Piansano - Bordo-Moscatelli
4° 51,47 Città Murata - Perotto-Dresseno
5° 51,02 Città Murata - Miola-Miola
6° 47,53 Porta Solestà - Ranalli-Forlini
7° 47,27 Federiciani - Parisi-Cozzetto
8° 46,65 Porta Maggiore - Sardi-Sardi
9° 22,46 Faenza - Rava-Tassinari
10° 22,42 Querceta - Truffelli-Quiriconi
11° 22,23 M.S.Vitale - Bonaldo-Marchioro
12° 21,87 Quattro Castella - Carpi-Pederini
13° 21,85 Faenza - Berti-Beoni
14° 21,72 Rione Lama - D'Angeli E.-Palumbo
15° 20,82 Arquatesi - Simioli-Fenza
16° 20,37 Rione Lama - D'Angeli C.-Schifone
17° 20,26 Querceta - Tarchi-Ercolini
18° 20,10 Porta Romana - Manfroni-Ercoli
19° 19,96 Città Murata - Gatto-Toffano
20° 19,70 M.S.Vitale - Braggion-Barollo
21° 19,70 Porta Solestà - Talucci-Felicetti
22° 19,09 Fossano - Lia-Bonavita
23° 18,94 S.Margherita d'Adige - Gaiofatto-Ragona
24° 18,57 Porta Maggiore - Bracalè-Santacroce
25° 18,07 Arquatesi - Casari-Fais
26° 18,03 Fossano - Bertoldi-Godano
27° 17,85 Querceta - Cocci-Poli
28° 17,43 Ferrara - Buzzoni-Vitiello
29° 17,18 Porta Romana - Gattone-Tulli
30° 16,95 Piansano - Reda-Malagotti
31° 16,46 Massa Marittima - Civilini-Sili
32° 16,44 Federiciani - Masiello-Conte
33° 14,72 Massa Marittima - Noci-Pettorali
34° 13,98 S.Margherita d'Adige - Alessandrin-Dalla Pria


PICCOLA
1° 54,76 Città Murata - AD
2° 50,74 Querceta
3° 50,13 Rione Lama
4° 49,55 Porta Solesta'
5° 49,31 Ferrara
6° 47,45 Quattro Castella
7° 45,90 Città Murata
8° 45,57 Porta Romana
9° 22,67 Megliadino S. Vitale
10° 22,65 Porta Maggiore
11° 22,51 Piansano
12° 22,47 S. Margherita D'Adige
13° 21,49 Massa Marittima
14° 21,19 Fossano
15° 20,97 Arquatesi
16° 19,52 Federiciani
17° 17,88 Faenza

GRANDE
1° 55,52 Città Murata
2° 50,86 Rione Lama
3° 50,32 Quattro Castella
4° 50,03 Ferrara
5° 48,71 Faenza
6° 46,94 Porta Solestà
7° 45,03 Porta Maggiore
8° 43,28 Querceta
9° 21,86 Porta romana
10° 21,56 Piansano
11° 21,17 Megliadino san vitale
12° 20,77 Federiciani
13° 20,71 Massa marittima
14° 19,93 Fossano
15° 19,03 Santa margherita
16° 18,55 Arquatesi


MUSICI
1° 56,08 Rione Lama
2° 55,13 Città Murata
3° 54,29 Porta Maggiore
4° 52,59 Federiciani
5° 52,47 Ferrara
6° 51,79 Megliadino San Vitale
7° 50,42 Porta Solestà
8° 49,86 S. Margherita d'Adige
9° 25,12 Quattro castella
10° 25,02 Arquatesi
11° 24,33 Querceta
12° 23,49 Faenza
13° 23,33 Porta romana
14° 22,05 Piansano
15° 20,73 Fossano
16° 20,47 Massa marittima


COMBINATA
1° 11,80 Città Murata
2° 23,60 Ferrara
3° 29,20 Rione Lama
43,20 Porta Solestà
5° 43,60 Quattro castella
43,80 Porta Maggiore

7° 52,80 Querceta
8° 54,20 Megliadino S. Vitale
9° 57,80 Piansano
10° 63,60 Federiciani
11° 72,00 Faenza
12° 73,60 Porta Romana

13° 79,20 S. Margherita
14° 88,40 Massa Marittima
15° 91,60 Arquatesi
16° 96,40 Fossano


DUCA DI PLEXIGLASS

sabato 13 settembre 2008

Domani, rivincita a Foligno


La redazione di quintanaro moderno da questo pomeriggio sarà in terra umbra per seguire pre giostra e giostra della rivincita a Foligno. Sperando che il tempo ce lo permetta...i vari Giuliacci si sono divertiti nei giorni scorsi a non rincuorarci sull'argomento. Speriamo bene.

Ebbene domani pomeriggio c'è in programma la rivincita e per presentarvi la giostra di Foligno vi riporto un racconto, molto romantico che a me è piaciuto tantissimo, su un episodio storico della giostra folignate. Racconto tratto dal sito ufficiale del Rione Giotti. www.rionegiotti.it


Di quella sera non ho cancellato nulla. I ricordi si sono fermati. Appesi. Lì come vecchie bandiere. Sbiaditi, forse ma sempre e comunque presenti. E’ vero era 21 anni fa. Era il 1987, e di anni ne avevo solo 16. Era caldo e ad un pugno di giorni dalla gara Fabio Cruciani cade fratturandosi il braccio. Disperati piegammo la testa ed andammo dai nostri storici nemici (il Contrastanga) a chiedere di svincolare Gabriele Baldinotti. Ci risero in faccia. Le soluzioni erano poche. Pochissime. A una settimana dall’apertura delle taverne ingaggiamo un ragazzo si chiamava Luigi Felici detto Cino. Ci imbarcammo su un pulman e partimmo alla volta di Servigliano dove si svolgeva una gara simile alla nostra per vedere all’opera il nostro nuovo cavaliere. Non ricordo se vinse o se arrivò secondo. Ricordo solo le facce dei grottini, dei miei amici. Ricordo solo l’ennesimo sguardo di disperazione e di attesa. Forse non è ancora il nostro anno. Cino si presentò a Foligno con Peppe detto (Celentano) “l’avvocato” e Cristian Cordari. Alle prove era una disastro, per fargli prendere gli anelli gli pitturammo di giallo la punta della lancia (usanza che oggi adottano tutti i cavalieri). Cino migliorava di giorno in giorno, ma nessuno ci avrebbe scommesso mai una moneta. Solo Peppe (Celentano) alle prove generali, la settimana prima della giostra, mi disse: “Domenica Perla blu farà 58.00”.Domenica. Un caldo bestiale. Partiamo per terzi, Cino è stralunato. Perla stampa il 58 promesso da Peppe e resta prima dall’inizio alla fine. Le immagini mi scorrono davanti molto nitide. Cacchione steso per terra sotto i miei piedi. Sergio Angeli che incredulo durante tutta la terza tornata imprecava e diceva “ecco con questa punta gialla e il riflesso del sole sbaglierà”. Grazia Francesconi non parlava nemmeno più. Alla fine tutti zitti. Perché il palio era del Rione Giotti. Tutto lo stadio era in piedi ad applaudirci, e mentre Fischione consegnava il fazzolettone a Cino prima che scendesse da cavallo gli ripeteva: “tu non sai quello che hai fatto, tu non lo sai”. La festa che seguì fu strepitosa. E quando la notte lasciò il posto all’alba che arrivava, giravo come un fantasma alla ricerca di un giornale per vedere se quello che avevo vissuto era vero. Se quella vittoria, quella notte di follie, di canti e di feste non era solo l’ennesimo sogno. Ma le locandine dei giornali parlavano chiaro “Il Giotti beffa tutti e vince la quintana”. Non credo di poter scrivere oltre, le emozioni che ho provato quel giorno non ho mai più provate. O meglio non così intensamente. Di pali ne ho vinti ancora, altri in cui ero addirittura più coinvolta come con Paci nel 93 quando insieme preparammo Nibbio alla vittoria. Eppure il 1987 rimane per me qualcosa di speciale di unico. Forse perché quella vittoria arrivava dopo 24 anni, forse perché era inaspettata, forse perché ero giovane, forse… troppi forse. Cino Felici su Perla blu mentre infila l’anello della terza tornata è la foto che guardo ogni notte prima di addormentarmi perché appesa in camera mia a Milano. Per i giottini più giovani gli eroi saranno altri, l’eroe sarà Daniele Scarponi ed è anche giusto che sia così.

Claudia DIMEO


Duca di Plexiglass

venerdì 12 settembre 2008

Ciao Atlanda


Vi postiamo un commento di un nostro utente che si chiama ...niente di nuovo...qui sotto in corsivo.


Ciao Immensa Regina Atlanda di AscoliDa fonti ufficiali, purtroppo ho saputo che ieri sera (11 Settembre 2008) la Regina di Ascoli, la cavalla Atlanda di Emanuele Capriotti di Porta Romana è deceduta in seguito alle complicazioni dell'infortunio subito durante la sessione di prove prima della quintana di Ascoli dello scorso luglio. Atlanda con in sella il suo Campione ha vinto ben sei edizioni della quintana di Ascoli, di cui ben 5 consecutive.Non verrà mai dimenticata per le splendide emozioni che ha regalato ai suoi tifosi e a tutti coloro che amano il mondo delle giostre.

Forza Emanuele lotta ed impegnati per dedicare a lei un altro alloro!CIAO REGINA NON TI DIMENTICHEREMO MAI!


A Voi i commenti.

Duca di Plexiglass

giovedì 11 settembre 2008

Vignoli a 48 anni conquista Valfabbrica!!!


Domenica 7 Settembre si è corso il Palio di Valfabbrica giunto ormai alla sua 34° edizione. L'edizione che si è svolta è stata di grandissimo fascino, arricchita dalla presenza di tre cavalieri di grande valore: portacolori del Rione Pedicino è stato il faentino Alfiero Capiani, il rione Osteria si è avvalso del bravo Massimo Gubbini, mentre per il Rione Badia un intramontabile Gianni Vignoli ha difeso con valore i colori giallo e nero del lupo. A spuntarla è stato il plurivittorioso Gianni Vignoli (sei successi su sei partecipazioni nell'arco di 22 anni).

Gara perfetta la sua, che gli ha permesso di avere la meglio sul talentuoso Gubbini negli scontri finali. L'edizione, come sempre, è stata condita da polemiche, ma alla fine ha vinto il binomio più meritevole (Vignoli/Grey Oxford PSI di 7 anni). Vignoli ha regalato al Rione Badia la 14° vittoria e ha così raggiunto la sua 51° vittoria personale. Quest'anno aveva già sfiorato la vittoria sia a Sulmona che a Narni, e la vittoria a Valfabbrica è il giusto riconoscimento per un campione che a 48 anni ha deciso di rimettersi in discussione...

Conte di Rochefort

mercoledì 10 settembre 2008

Sorteggi esibizioni campionato A1


http://www.rionerosso.it/SbandieratoriMusici/2008/TenzoneAurea/Images/SorteggiA1.pdf

Ho trovato questa pagina internet, se cliccate sul link la potete vedere. Nella quale c'è il sorteggio per tutte le specialità dei campionati nazionali. Buona visione, sbandieratori e appassionati se vi va possiamo dare vita a un toto previsioni nei commenti. Per esempio le prime 5 posizioni per ogni specalità e per la combinata finale. Naturalmente se siete scaramantici, non lo fate...o non mettete il vostro sestiere se era nelle previsioni :-)

Duca di plexiglass

martedì 9 settembre 2008

Ciao Albano


Mi sembra doveroso aprire un topic dedicato ad Albano Massetti, quintanaro di vecchia data, uno di quelli che ha fatto la quintana, membro del direttivo di Porta Solestà e presidente onorario. Un saluto e un abbraccio da me e da tutti i quintanari. Un lutto che colpisce tutto il suo sestiere e il mondo quintanaro. Ciao Albano


Duca di Plexiglass

Gruppi partecipanti e programma di Senigallia 2008





Cari amici Ascolani, finalmente ci siamo...siamo giunti nella settimana che porta ai 28° Campionati Nazionali di A1, che come ben sapete si svolgeranno sabato e domenica a Senigallia. I nostri Sbandieratori e Musici Ascolani giocheranno quasi in casa, e sicuramente non mancherà l'incitamento di tutti gli altri Ascolani che saranno presenti per far sentire il loro calore.


Ecco i gruppi partecipanti:
1) ARQUATESI con 2 Singoli (Fenza Diego e Simioli Andrea), 2 Coppie (Simioli/Fenza e Casari/Fais), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

2) CITTA' MURATA con 3 Singoli (Govoni Massimiliano, Miola Francesco e Gatto Elia), 3 Coppie (Perotto/Dresseno, Miola/Miola e Gatto/Toffano), 2 Piccole Squadre e 1 Grande Squadra / Musici.

3) FAENZA con 2 Singoli (Bucci Dennis e Menghi Luca), 2 Coppie (Berti/Beoni e Rava/Tassinari), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

4) FEDERICIANI con 2 Singoli (Vitale Fabio e Dalissano Dario), 2 Coppie (Masiello/Conte e Parisi/Cozzetto), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

5) FERRARA con 3 Singoli (Baraldi Andrea, Chiodi Nicolò e Zappaterra Davide), 3 Coppie (Zappaterra/Trabanelli, Baraldi/Malagoli e Buzzoni/Vitiello), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

6) FOSSANO con 2 Singoli (Lia Alessandro e Pagani ALberto), 2 Coppie (Bertoldi/Godano e Lia/Bonavita), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

7) MASSA MARITTIMA con 2 Singoli (Noci Giulio e Bargelli Iacopo), 2 Coppie (Noci/Pettorali e Civilini/Sili), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

8) MEGLIADINO SAN VITALE con 2 Singoli (Bonaldo Davide e Braggion Thomas), 2 Coppie (Bonaldo/Marchioro e Braggion/Barollo), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

9) PIANSANO con 2 Singoli (Moscatelli Alessandro e Bordo Luigi), 2 Coppie (Bordo/Moscatelli e Reda/Malagotti), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

10) PORTA MAGGIORE con 2 Singoli (Sansoni Luca e Sardi Francesco), 2 Coppie (Sardi/Sardi e Bracalè/Santacroce), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

11) PORTA ROMANA con 2 Singoli (Volponi Stefano e Ercoli Fabrizio), 2 Coppie (Manfroni/Ercoli e Gattoni/Tulli), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

12) PORTA SOLESTA' con 2 Singoli (De Luca Paolo e Ranalli Manuel), 2 Coppie (Talucci/Felicetti e Ranalli/Forlini), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

13) QUATTRO CASTELLA con 2 Singoli (Carpi Matteo e Leone Nicola), 1 Coppia (Carpi/Pederini), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra/Musici.

14) QUERCETA con 2 Singoli (Tarchi Giacomo e Cocci Flavio), 3 Coppie (Truffelli/Quiriconi, Tarchi/Ercolini e Cocci/Poli), 2 Piccole Squadre e 1 Grande Squadra / Musici.

15) RIONE LAMA con 3 Singoli (Palumbo Alfonso, Schifone Andrea e Gusella Alberto), 2 Coppie (D'Angeli E./Palumbo e D'Angeli C./Schifone), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

16) SANTA MARGHERITA D'ADIGE con 2 Singoli (Gaiofatto Stefano e Miotto Valerio), 2 Coppie (Gaiofatto/Ragona e Alessandrin/Dalla Pria), 1 Piccola Squadra e 1 Grande Squadra / Musici.

Ecco invece il programma:
Venerdi 12 Settembre 2008 Sera - Cerimonia inaugurazione
Sabato 13 Settembre 2008 Mattino - Piazza Roma - Qualificazioni specialità SINGOLO; Mattino - Piazza del Foro Annonario - Qualificazioni specialità GRANDE SQUADRA e MUSICI; Sera - Piazza del Foro Annonario - Finali specialità SINGOLO, GRANDE SQUADRA e MUSICI

Domenica 14 Settembre 2008 Mattino - Piazza Roma - Qualificazioni specialità COPPIA; Mattino - Piazza del Foro Annonario - Qualificazioni specialità PICCOLA SQUADRA; Sera - Piazza del Foro Annonario - Finali specialità COPPIA e PICCOLA SQUADRA

In caso di condizioni meteorologiche avverse le gare saranno effettuate presso il palazzetto dello sport Palarossini di Ancona.

In bocca al lupo a tutti gli Ascolani partecipanti!!!

Sir Robert D'Altavilla

mercoledì 3 settembre 2008

Il caso "Willer Giacomoni"...


Intanto a distanze di settimane non si spengono gli echi della Quintana. Ma quando sarà libero di giostrare Willer Giacomoni? E' la domanda che si pongono il cavaliere faentino e il sestiere di Sant'Emidio che sta facendo più di un pensierino sull'ex portacolori di Solestà in vista delle giostre del 2009, pur mantenendo viva la pista che porta a Fabrizio Foglia che non è stata infatti del tutto accantonata, tutt'altro. Tanto che proprio alla luce del problema della scadenza non chiara del nulla osta di Giacomoni, Foglia potrebbe giostrare a luglio 2009, anche se c'è sempre l'alternativa Scattolini. «Io personalmente non lo chiedo a nessuno, ho dato la mia disponibilità a trattare a Sant'Emidio, ma ci siederemo a tavolino, se vorranno, solo dopo che si saprà con certezza quando sarò "libero"» dice da Faenza Giacomoni. Dal canto suo il caposestiere rossoverde Enrico Fiori sta per convocare il comitato.



Sir Robert D'Altavilla

sabato 30 agosto 2008

Disegno: Premiati i biancorossi


Il sestiere Piazzarola ha vinto la gara dei disegni propiziatori. Ecco un immagine della premiazione. I nostri complimenti, all'impegno di questi ragazzi che con tanto impegno fino all'alba hanno realizzato il disegno vincitore. Mille di questi giorni!
Duca di Plexiglass


Giochi:

Corse dei Cavalli - Stay the Distance

Le corse dei cavalli! Quanta adrenalina! e che divertimento! Siete pronti per scendere in pista? Allora scegliete il vostro cavallo in base alle sue caratteristiche e alle quotazioni, ricordando che un cavallo meno quotato sarà più difficile da condurre alla vittoria, ma avrà un bonus di punti molto più alto. A questo punto guidate il vostro destriero con le FRECCE direzionali, usate la SPACEBAR per saltare le siepi e il CTRL per il turbo (ne avrete 3 a disposizione). Tenete inoltre sempre d'occhio, in alto a destra, la curva verde della distanza e quella rossa dell'energia, che dovrete dosare e conservare attentamente!

Giochi by Flashgames.it

Avalon Siege

Allineate i cannoni e preparatevi ad una dura e lunga battaglia in questo gioco d'abilità e combattimento a turni. Conquistate tutti i regni nell'isola attaccando con il vostro cannone. Fate fuoco fino a distruggere tutti gli avamposti avversari per andare avanti nei livelli del gioco. Usate 6 tipi di munizioni per spazzare via tutti i regni per diventare il re assoluto! Si gioca con il MOUSE: muovetelo per scegliere l'angolo di tiro e fate fuoco con il click sinistro.

Giochi by Flashgames.it

Archerland

I vecchi turret defense si sono evoluti: in questo gioco infatti, non solo dovrete difendervi dagli attacchi nemici, ma dovrete anche pensare alla costruzione della vostra città, con tutte le infrastrutture che servono ad essa! Tenete lontani gli intrusi dal vostro castello ponendo catapulte, cannoni e arcieri lungo il percorso. Aggiungete vari edifici attorno alla vostra fortezza per produrre così risorse e rafforzare la vostra difesa. Si gioca con il MOUSE. Sulla destra avrete il bilancio delle vostre risorse, con gli elementi da posizionare sulla mappa. Cliccate su Next day per proseguire nell'avventura.

Giochi by Flashgames.it

Il Regno - Battle of Lemolad

Il Regno di Lemolad è molto conteso, ed anche voi ci avete messo gli occhi sopra. Per conquistarlo dovrete imbastire una campagna militare; dunque create il vostro esercito e date l'assalto alle terre circostanti. Usate le vostre abilità per costruire una città ed addestrare i vostri uomini con le risorse provenienti da essa, poi passate ad attaccare il nemico. Invadete i castelli nemici, aggiornate le vostre truppe con soldati, arcieri, cavalieri ed usate la magia con i vostri maghi. Ci sono 5 diversi tipi di risorse: cibo, legno, pietra, ferro e oro. La magica sfera verde è utile per attaccare i nemici. Con il MOUSE scambiate le posizioni delle risorse e fate combinazioni di tre o più elementi per assicurarvi la conquista di quelli necessari per la vittoria.

Giochi by Flashgames.it

La Briscola

Che ne dite di una partita a Briscola? Voi contro il computer, un mazzo di 40 carte suddiviso in 4 semi, e 120 punti disponibili per ogni partita: come nella realtà, il vincitore sarà chi riuscirà a totalizzarne almeno 61. Il valore delle carte è il seguente: la carta più alta è l'asso, seguita dal tre, il re, il cavallo e il fante... poi seguono il 7, 6, 5, 4, 2 (che però non danno punti). La carta di valore superiore prende quella inferiore, ad eccezione del seme della Briscola che vince su tutti gli altri. Quando si giocano due carte di seme diverso, di cui nessuna sia di briscola, vince sempre la prima carta giocata. Per giocare cliccate sulla carta da lanciare con il MOUSE, chi vince la mano tira per primo.

Giochi by Flashgames.it

Castle Crusade

Diventate i dominatori di Castle Crusade, un eccitante gioco di strategia che vi vedrà alla guida di un regno che nasce nel bel mezzo di una foresta. Conquistate i diversi castelli rossi presenti nelle vostre terre ed espandete il controllo su un'area più vasta. Disboscate l'area per ottenere legna preziosa: vi tornerà utile per acquistare aggiornamenti per le vostri castelli, al fine di fortificare le difese, e per produrre nuove truppe da inviare all'attacco. Si gioca con il MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

Da Vinci Cannon

Lenoardo da Vinci è stato il più grande genio inventore della storia, ma alcuni suoi progetti si sono persi con il tempo. Riscoprite un'incredibile arma medievale, il Cannone Da Vinci, in questo gioco ispirato a Crush The Castle. Selezionate la potenza del congegno, l'angolo di tiro e abbattete, a suon di cannonate, il castello nemico. Riceverete un riconoscimento (medaglia d'oro, argento o bronzo) in base al risultato conseguito. Si gioca con il MOUSE: quando siete pronti a far fuoco, cliccate su un punto qualsiasi dello schermo per sparare.

Giochi by Flashgames.it

1066 - Guerra Medievale

L'Inghilterra durante il Medioevo fu per anni territorio di scorrerie e devastazioni dei Vichinghi. Il 1066 è la data più famosa della storia inglese: ossia quando Normanni guidati da Guglielmo il Conquistatore sconfissero l'esercito vichingo-sassone che da secoli occupava l'Inghilterra. Rivivete le epiche vicende di Hastings: prendete controllo dell'esercito sassone, di quello vichingo o di quello normanno e lanciatevi nella battaglia che ha cambiato la storia inglese. Cosa sarebbe successo se voi foste stati al comando delle truppe? Il gioco vi butta al centro dell'azione dandovi pieno controllo per ogni freccia scagliata, carica di cavalleria e posizione di difesa assunta dal vostro esercito. Una visuale suggestiva e un'animazione drammatica vi fornirà un ritratto distintivo di una vera guerra medioevale. Usate il MOUSE per giocare.

Giochi by Flashgames.it

Guerre Medievali - Medieval Wars

La morte del Re ha aperto il conflitto tra le due fazioni avversarie per succedere al trono vacante. Schieratevi e scendete in guerra! Medieval Wars è un gioco strategico a turni, più complesso del Risiko ma più facile e intuitivo di Axis & Allies. Sul campo di gioco esagonale mettete alla prova le vostre abilità di tattici di guerra: per avere la meglio sull'avversario, occorrerà studiare per bene qualsiasi mossa. Si gioca con il MOUSE. Cliccate sugli esagoni per muovere il vostro esercito. In basso a sinistra viene indicato il numero di mosse che potete effettuare ad ogni turno. Quando affrontate un avversario in un combattimento, il lancio dei dadi stabilirà il vincitore dello scontro.

Giochi by Flashgames.it

Seasons of War

L'eterna lotta tra uomini e orchi è giunta all'epilogo finale. Preferite l'alleanza umana di Re Dionisus I, guidata dal Principe Alessandro VIII, oppure le malvage forze di Darklord condotte dal negromante Methus Kardec? Scegliete con chi schierarvi perché la lotta sarà durissima! Season of War è un RPG basato su Warcraft. Sviluppate rapidamente la vostra civiltà: da vincere ci sono ben 7 battaglie. Distruggete l'avversario fino ad arrivare a dominare il mondo e scrivere così glieventi della storia. I controlli sono molto semplici e basati click del MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

King Of Hill

Difendete ad ogni costo il vostro castello dagli attacchi degli invasori, se volete restare i Re della Collina. Gli agguati arriveranno da ogni direzione e avrete bisogno di olio bollente e palle infuocate da lanciare con la catapulta se volete far indietreggiare il nemico. Avrete a disposizione 4 torrette con le catapulte (e dunque 4 vite) con cui dovrete attaccare il nemico, ma che dovrete stare attenti a preservare se non volete morire. Clikkate con il MOUSE sulla catapulta che volete usare per direzionare il tiro e, con il tasto del mouse premuto, indietreggiate per dosare la potenza del lancio... poi rilasciate per sparare. Per usare contemporaneamente tutte le cataplute cliccate sulla bandiera al centro del castello. Usate invece le FRECCE direzionali per lanciare l'olio bollente dalle mura del castello.

Giochi by Flashgames.it

L'Assedio - The Great Siege

Il Signore Oscuro ha inviato i suoi servi nella vostra città per uccidere anche gli ultimi superstiti. Siete tutti in pericolo, ma non potete restare a guardare le vostre case sprofondare nell'ombra di un altro abisso. E allora caricate i vostri cannoni, azionate la catapulta, e marciate attraverso le porte per scacciare l'assedio nemico, in questo splendido gioco di guerra. Per giocare con il Mouse: cliccate e trascinate la testa della Catapulta per regolare l'obiettivo, rilasciare il mouse per far fuoco. Per giocare con la Tastiera: utilizzare le FRECCE direzionali SU + GIU per regolare l'obiettivo della catapulta, e la SPACEBAR per sparare. Nel Market, è possibile convertire i punti bonus in diverse risorse. La maggior parte delle costruzioni e delle armi in questo gioco può essere aggiornata. Tasti di scelta rapida. City Mode: [M] Mercato [B] Costruire Battle Mode: [A] Pannello di costruzione dell'Esercito, [S] Invia Esercito, [D] Pannello di Comando Esercito.

Giochi by Flashgames.it

Troy

LA città di Troia è sotto attacco. Le mura sono invase dagli Achei: a voi il compito di combattere e respingere gli invasori in questo gioco di difesa. Posizionate le truppe difensive, selezionate le unità terrestri e gli arcieri da utilizzare in battaglia e preparatevi a contrastare l'attacco nemico. Riuscirete a non far cadere la città di Troia? Riscrivete la storia e il vostro nome diventerà leggenda! Per giocare lanciate i dardi infiammati selezionando con le FRECCE direzionali l'angolo di tiro, e scoccate il tiro con la SPACEBAR.

Giochi by Flashgames.it

Epic War 3

Scendono in campo gli eroi con Epic War 3! Fazioni nemiche sono in guerra tra loro e a voi spetta il compito di ristabilire l'ordine, ovviamente sotto il vostro controllo. :-) Scegliete dunque l'eroe con cui scendere in campo e sconfiggete i vostri avversari in una dura battaglia per la conquista del territorio. Per farlo avrete bisogno di una strategia vincente: dovrete costruire e armare il ponte, scegliere un castello di confine per poter combattere, e potenziare ad ogni cambio turno le vostre carte per difendervi. Si gioca con il MOUSE. Durante la battaglia usate le FRECCE direzionali per scorrere la visuale. Le unità di combattimento verranno generate in automatico ma in qualunque momento potrete selezionarle per muoverle in un punto desiderato. Per usare le Carte Abilità basterà cliccarci sopra. Vi consigliamo comunque di leggere l'aiuto del gioco per istruzioni più dettagliate e scorciatoie da tastiera.

Giochi by Flashgames.it

Age of Kingdom

Provate le vostre abilità nell'imperdibile gioco di ruolo a turni Age of Kingdom! Ambientato nel medioevo, il gioco è diviso in due parti: nella fase building dovrete costruire il vostro impero producendo oro e soldati, mentre in quella battle, dovrete combattere contro nemici agguerriti per mantenerlo in vita. Ogni edificio produrrà risorse che servono allo sviluppo della vostra nazione, dalla popolazione civile al cibo, dall'oro ai materiali, dalla tecnologia alla costituzione di un esercito di soldati per proteggere il regno. Tutte le statistiche su queste risorse saranno visualizzabili in alto a sinistra. Si gioca con il MOUSE: scegliete dove far sorgere il vostro regno e trasformatelo al più presto in un florido impero, combattendo contro gli avversari.

Giochi by Flashgames.it

L'assalto - The Horde

Orde assassine stanno attaccando la vostra terra. Sanguinanti e quasi sconfitti, avete raggruppato le forze nell'unica regione che resta libera. E' tempo di combattere e e cercare di scacciare via dal vostro territorio questi nemici, che diventeranno sempre più forti e difficili da affrontare. Salvate dunque la vostra gente ed evitate che muoia o sia ridotta in schiavitù. Con il MOUSE posizionate le vostre torri di difesa lungo il sentiero ed evitate che i nemici arrivino al vostro cuore. Per ogni invasore ucciso avrete dei soldi che potrete spendere nell'acquisto di nuove postazioni più efficienti a contrastare le ondate sempre più insistenti.

Giochi by Flashgames.it