sabato 31 maggio 2014

Foligno: Domani sera ultime tornate prima della Giostra della Sfida






Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:


I cavalli ed i cavalieri della Giostra della Quintana tornano in pista domenica 1 giugno, alle ore 21, per la sessione di Prove Ufficiali al Campo de li Giochi. Si tratta dell'ultimo test in vista della Giostra della Sfida del 15 giugno 2014. I cavalieri avranno a disposizione tre tornate se si presentano con due cavalli e due tornate se invece ne hanno soltanto uno. I cavalli ammessi alla sessione di Prove Ufficiali dovranno essere quelli iscritti e già ritenuti idonei dalla Commissione Veterinaria.



Ecco l’ordine di ingresso in Campo per la sessione di Prove Ufficiali: Gianluca Chicchini (Audace del Rione Spada), Cristian Cordari (Gagliardo del Rione Ammanniti), Lucio Antici (Baldo del Rione Morlupo), Daniele Scarponi (Fedele del Rione Croce Bianca), Matteo Martelli (Ardito del Rione Badia), Massimo Gubbini (Animoso del Rione Giotti), Pierluigi Chicchini (Moro del Rione Pugilli), Luca Innocenzi (Furente del Rione Contrastanga), Francesco Scattolini (Pertinace del Rione Cassero), Lorenzo Paci (Generoso del Rione La Mora).









Sestiere Porta Solestà: Il 2 giugno il "Battesimo del Solestante"




Dal sito solesta.it:


L’appuntamento è per le ore 11,00, di lunedi 2 giugno 2014, con il “BATTESIMO del Solestante ovvero iniziazione alla vita di Sestiere” che si terrà davanti al tempietto di S. Emidio Rosso. Come ormai è da tradizione, al rullo dei tamburi ed allo squillo delle chiarine, in presenza del Capo Sestiere, dei notabili e dei capitani, Emilio Nardinocchi, glorioso Console di Porta Solestà, dopo aver pronunziato le frasi di rito, donerà ad ogni battezzato il foulard gialloblù e consegnerà ai genitori la pergamena ricordo. Alle ore 13,30 circa, pranzo presso la Taverna del Sole.




Antipasto: Bruschetta al pomodoro Prosciutto e melone 

Primo: Farfalle con rucola pomodorini e scaglie di grana 

Secondo: Filetto di maiale ai funghi

Dolce

price 10.00€


Info e prenotazioni: Cicio - Danese - Mancini
















Sestiere Sant'Emidio: Concorso realizza la grafica della t-shirt




Il Sestiere di Sant'Emidio apre il concorso realizza la grafica della t-shirt del Sestiere. La maglia dovrà contenere lo stemma originale del Sestiere. Particolarità del concorso è che la grafica dovrà essere di stampo divertente, innovativo e/o goliardico. Il bozzetto può prevedere un disegno sia sul fronte che sul retro della maglia. Termine per la presentazione delle proposte è sabato 14 giugno alle ore 20,00 presso la sede del Sestiere. I bozzetti dovranno essere presentati in formato cartaceo A4 a colori. Qui sopra è riportato il regolamento del concorso.





Massimiliano Mariotti








Sestiere Sant'Emidio: Si apre la stagione con la "Chiamata alle Armi"





Il 7 giugno 2014 il Sestiere di Sant'Emidio inaugura ufficialmente la stagione quintanara con la "Chiamata alle Armi". L'invito è rivolto a tutti i sestieranti, simpatizzanti, tifosi, residenti ed amici. Sarà l'occasione per ritrovarsi tutti insieme nella sede di Palazzo Sgariglia aspettando gli eventi e le competizioni di questa  nuova stagione di passione. Stagione già iniziata con le prove dei cavalieri giostranti al Campo dei Giochi. L'appuntamento è per cena alle ore 20,30 circa. Il sestiere rossoverde sarà ben felice di offrire una pennettata gratis a tutti i partecipanti.







Massimiliano Mariotti






Sestiere Porta Maggiore: Tutto pronto per il "I° Memorial Daniele Ricci"






Dal Corriere Adriatico, edizione di Ascoli:


Il sestiere di Porta Maggiore ha ultimato i preparativi per la prima edizione del “Memorial Daniele Ricci”, competizione riservata a musici e sbandieratori, in programma domani. Sarà un ottimo banco di prova in vista delle gare interne di piazza Arringo in programma il 5 e 6 luglio. Si comincia oggi alle 14.30 ed il campo di gara è la piazza antistante la chiesa di Santa Maria Goretti in piazza Immacolata. Le specialità previste sono quelle di Singolo, Coppia, Piccola Squadra e Musici. Questi ultimi verranno giudicati durante l’esibizione della Piccola Squadra. Sono nove i gruppi in gara: Porta Maggiore, Porta Solestà, Porta Romana e Piazzarola di Ascoli, rione Lama di Oria, rione Nero di Faenza, rione Cento di Lugo, borgo San Panfilo di Sulmona, sbandieratori e musici di Lanciano. Al termine della gara avrà luogo un’esibizione di ex sbandieratori di Porta Maggiore, compagni di squadra del compianto Ricci. Coordinati da Enrico Molinari, saranno in piazza Salvatore Liberati, Fabio Costantini, Giuseppe Ciaffoni, Vittorio Carpani, Maximiliano Viviani, Giovanni Sansoni, Serafino Cittadini e Giuseppe De Angelis. Tutti i protagonisti del pomeriggio si trasferiranno nella sede di via delle Terme dove avranno luogo le premiazioni, la cena e la festa finale. Intanto, il sestiere di Porta Maggiore comunica che il giorno lunedì 9 giugno dalle ore 18 alle ore 19.30, nella sede di via delle Terme, saranno aperte le iscrizioni per coloro che volessero partecipare al corteo storico della Quintana di luglio con l’arme neroverde. La selezione delle damigelle avverrà invece nei giorni 11 e 12 giugno, sempre nella sede del Sestiere, in via delle Terme, dalle ore 21 alle ore 23.

 p.s.







venerdì 30 maggio 2014

Monterubbiano: Ufficializzati i cavalieri della 50° Giostra dell'anello







Dal Corriere Adriatico, edizione di Fermo:

Le quattro Corporazioni dell'Armata di Pentecoste, rievocazione storica che si svolgerà a Monterubbiano dal 1° al 10 giugno, hanno ufficializzato i nomi dei cavalieri giostranti che domenica 8 giugno, alle ore 16 (campo de li giochi), si sfideranno per la conquista del Palio. Cinquantesima edizione della manifestazione, che si appresta a vivere un cerimoniale super. Gli Artisti hanno confermato il forte Francesco Scattolini, dominatore incontrastato dal 2010, che punta al record assoluto delle cinque vittorie consecutive (Cino Felici si fermò a quattro tra il 1997 e il 2000). Viene da Ascoli, invece, il cavaliere dei Bifolchi: si tratta di Luca Pizzi, uno dei migliori nelle Marche. Luca ha già trionfato a Servigliano e in altre giostre considerate di serie A. I Bifolchi vogliono tornare a scrivere il loro nome nell'albo d'oro. I Mulattieri, invece, si affidano all'esperto Cristian Cordari, qui vincitore nel 2008, di recente protagonista a Foligno. Punta al successo anche l'umbro Cristiano Liti che difenderà i colori degli Zappaterra. Chi ha vissuto tutte le sfide dell'era moderna è Vittorio Scialè, storico speaker al campo: “Quando penso alla nostra Giostra – dice Scialè – mi vengono in mente i monterubbianesi che hanno vissuto la tenzone con il sangue agli occhi e le farfalle nello stomaco e sanno dove sta di casa la passione”.









Quintana di Ascoli: Buon 60ennale con "Happy Quintana"







Dall'idea di Andrea Tarquini e Simone Collina, due giovani quintanari ascolani, nasce il video "Happy Quintana". In occasione del 60° anno della rievocazione ascolana i due giovani hanno voluto accomunare la passione e l'appartenenza dei ragazzi dei sei sestieri ascolani, che sulle note della famosa canzone "Happy" di Pharrell Williams hanno cercato di trasmettere a tutti lo spirito di gioia e di allegria che c'è nel vivere il mondo della Quintana. Il video vuole dimostrare a tutti come il vero spirito quintanaro vada oltre i colori che distinguono un sestiere dall'altro. Poi è normale che il giorno della Giostra ognuno difende e lotta per il proprio sestiere fino all'ultimo respiro.
Ecco così che abbiamo voluto rivolgere alcune domande ad Andrea e Simone, gli autori di questo splendido e simpatico video.

Ragazzi cosa vi ha spinto a realizzare questo video in onore dei 60 anni della Quintana di Ascoli?
L'intento iniziale era quello di pubblicizzare la nostra quintana in un modo diverso dal solito...un modo che potesse abbracciare un pubblico più vasto possibile, tra gli ascolani e non. Ecco perché il caso "caso happy" ci è sembrato perfetto.

Che cosa avete voluto trasmettere con questo video?
Quello che volevamo trasmettere è un pò la nostra idea di quintana, ovvero un qualcosa che vada oltre i limiti dei singoli sestieri e di quel periodo estivo che ospita le due edizioni della Quintana. Con ciò intendiamo dire che la collaborazione reciproca durante tutto l'anno è fondamentale per valorizzare pienamente la nostra Quintana, ma anche e soprattutto la nostra città.

Nella realizzazione del video avete trovato disponibilità da parte dell'Ente Quintana dei sei sestieri? Come hanno risposto alla vostra idea?
Per quanto riguarda la disponibilità concessaci dai sestieri, se da una parte abbiamo riscontrato segnali entusiasmanti fin da subito, in altri casi invece abbiamo dovuto gestire situazioni  un pò più complicate.
L'Ente Quintana, e sopratutto Ilaria Isopi, ci ha dato fin da subito l'appoggio necessario sia in termini di motivazione che di disponibilità. E sotto questo punto di vista anche il coreografo prof. Gigi Morganti ha partecipato attivamente alla realizzazione con esiti brillanti.

Che cosa cercate di infondere nell'animo di ogni sestierante e quintanaro ascolano con questo video? 
Innanzitutto con il pretesto di girare questo video siamo riusciti a visitare tutti i luoghi di culto dei sei sestieri, dalle sedi ai monumenti caratteristici che rientrano nel territorio di ogni sestiere. Facendo ciò siamo entrati in un vortice inaspettato di allegria e unione, cosa che auspichiamo possa accadere ad ogni singolo quintanaro. Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti quanti, perché se da una parte è vero che l'idea è stata nostra, dall'altra parte è innegabile che senza l'appoggio di tutti il nostro progetto non avrebbe mai visto la luce. Quindi speriamo che questa sia una delle tante iniziative volte a valorizzare la nostra città e ad unire tutti noi quintanari e sestieranti sotto il grande tetto della Quintana di Ascoli Piceno.


Con l'ultima domanda ringrazio Andrea e Simone e auguro a tutti i quintanari, ascolani e non, una buona visione. Buon sessantennale a tutti!!!






Massimiliano Mariotti









giovedì 29 maggio 2014

Domenica sera in pista i binomi della Quintana di Ascoli






Le visite del 18 maggio hanno promosso tutti i cavalli presentati dalle scuderie dei sei Sestieri e ora scatta l'ora di intensificare gli allenamenti, gli sforzi e i sacrifici per arrivare al 12 luglio e liberare sul terreno di gara del Campo dei Giochi tutta la potenza, la velocità, la destrezza e la precisione dei binomi cavallo-cavaliere.
Domenica 1° giugno si torna in pista per la seconda sessione di prove previste dal calendario dell'Ente Quintana in preparazione della Giostra di luglio. Ci sarà qualche problema riguardo la presenza dei cavalieri folignati, che la sera del 1° giugno, saranno impegnati nelle prove ufficiali della Giostra della Quintana di Foligno, ma non mancherà certo l'occasione di iniziare a vedere gli altri cavalieri.
La seconda sessione di prove prevede una seduta pomeridiana dove ogni sestiere avrà a disposizione 25 minuti per provare. Nella seduta serale invece ci saranno 3 turni da 8 minuti per ognuno. L'ingresso in campo del primo cavaliere è previsto per le ore 21,00.


SESSIONE POMERIDIANA 25' PER OGNI SESTIERE:

ORE 16,00 SESTIERE PIAZZAROLA

ORE 16,30 SESTIERE  SANT'EMIDIO

ORE 17,00 SESTIERE PORTA SOLESTA'

ORE 17,30 SESTIERE PORTA ROMANA

ORE 18,00 SESTIERE PORTA MAGGIORE

ORE 18,30 SESTIERE PORTA TUFILLA


SESSIONE SERALE 3 TORNATE DA 8' PER OGNI SESTIERE:

INIZIO ORE 21,00:

1 - SESTIERE PIAZZAROLA

2 - SESTIERE SANT'EMIDIO

3 - SESTIERE PORTA SOLESTA'

4 - SESTIERE PORTA ROMANA

5 - SESTIERE PORTA MAGGIORE

6 - SESTIERE PORTA TUFILLA







Massimiliano Mariotti










Quintana di Ascoli: Prosegue a pieno ritmo il corso per coordinatori di corteo



(foto Domenico Oddi)



Prosegue a pieno ritmo il corso di formazione per i coordinatori di corteo tenuto dal coreografo della Quintana di Ascoli prof. Morganti. Ci avviciniamo sempre più alle due edizioni 2014, e quest'anno ai coordinatori di corteo si richiede un impegno particolare dato che è il sessantennale della Giostra della Quintana di Ascoli. Proprio per arrivare ben preparati agli impegni quintanari il coreografo anche quest'anno, come pubblicato qui sul Quintanaro Moderno negli mesi scorsi, sta tenendo un corso di formazione volto a sensibilizzare i coordinatori di corteo. Ricordiamo che il gruppo si avvale anche dell'esperienza di numerosi quintanari storici di vari sestieri, che aiutano i nuovi e i più giovani ad integrarsi nel migliore dei modi in questo gruppo.
Domani giovedì 29 ci sarà un importante incontro seminariale alle ore 16,00 presso il Palazzo dei Capitani con gli storici dell'Università di Firenze che istruiranno sui monumenti ascolani dell'epoca medioevale. Venerdì sera 30 maggio il prof. Morganti guiderà un'escursione notturna volta ad ammirare i monumenti del territorio di Porta Romana. Quindi vietato mancare...altrimenti poi il prof. vi bacchetta!!!






Massimiliano Mariotti








mercoledì 28 maggio 2014

Sestiere Porta Maggiore: Iscrizioni per la Quintana di luglio







Una decina di giorni fa è andata in scena al Campo dei giochi la prima sessione di prove libere dei cavalieri giostranti e si è subito respirata aria pura di Quintana. Infatti mancano precisamente 45 giorni alla Giostra di luglio e anche chi ha voglia di prendere parte alla splendida Quintana di Ascoli inizia a sentire un pò di febbre quintanara.
Ecco così che il sestiere di Porta Maggiore comunica che nella sede di via delle Terme è possibile iscriversi da lunedì 09/06/2014 dalle ore 18:00 alle ore 19:30. Chiunque vuole proporsi o chiedere informazioni per partecipare alla Quintana di luglio si potrà recare presso il Sestiere nero-verde dove gli verrà spiegato tutto.
La selezione delle damigelle avverrà invece nei giorni 11/06/2014 e 12/06/2014, sempre presso la sede del Sestiere, dalle ore 21:00 alle ore 23:00.





Massimiliano Mariotti








San Secondo: La contrada Grillo vince il "Palio degli Esordienti"



(foto Fabrizio Parizzi)



Dal sito gazzettadiparma.it, a cura di Paolo Panni:


La contrada del Grillo si è aggiudicata ieri il «Palio degli esordienti», appuntamento inserito nell’ambito del Palio delle contrade di San Secondo. Una manifestazione speciale, voluta appositamente per celebrare la storica venticinquesima edizione delle celebre manifestazione storica sansecondina. In attesa, ovviamente, delle spettacolari giornate di festa di venerdì 30 e sabato 31 maggio e di domenica, 1 giugno. Dopo gli eventi di venerdì e sabato, domenica è stata la volta del momento clou, quello appunto col «Palio degli esordienti» che ha visto misurarsi fantini che mai, prima d’ora, avevano partecipato al Palio delle contrade di San Secondo. Se, da una parte, nell’antico gioco della Quintana si è ovviamente notato che i protagonisti erano al loro debutto in questa manifestazione, dall’altra la gara è stata molto emozionante. Al termine delle tre carriere le contrade Grillo e Prevostura, rappresentate rispettivamente dal faentino Luca Poli e da Mattia Zannori di Narni, si sono trovate a pari punti: 12 in totale quelli conquistati. Come noto gli anelli, a San Secondo, sono di 4 e 3 centimetri, con quello da 4 che vale un punto e quello da 3 che ne vale invece due (ed è la misura più piccola in Italia). Sono piazzati su quattro buratti ed il giro di pista, sull’arena dello stadio comunale (recentemente sistemata ed ora perfettamente in regola con le norme vigenti), deve essere compiuto in un tempo massimo di 43 secondi (pena l’annullamento degli anelli conquistati). E domenica, per la prima volta nella storia del Palio delle contrade, è stato proprio il tempo a fare la differenza. Infatti, dopo il primo, ed unico spareggio, Prevostura e Grillo si sono trovate di nuovo a pari punti (con i fantini che avevano «infilato» un anello da due punti da testa) ed a quel punto la vittoria è stata assegnata alla contrada più veloce, quella del Grillo appunto, rappresentata dal giovane Luca Poli di Faenza che ha effettuato il gioco della quintana in sella a «Roana Radiosa», una cavalla angloaraba di quattro anni. Secondo posto, naturalmente, per la Prevostura e, a seguire, Trinità, rappresentata da Lorenzo Desimone di Bibbiano (il più anziano dei fantini coi suoi 45 anni); Bureg di Minen, che si è affidato al giovanissimo Aurelio Nencini di Pistoia (il più giovane di tutti coi suoi 17 anni); Castell’Aicardi, rappresentato invece da Stefano Quadraccia di Amelia (chiamato a sostituire Francesco Marzoli, infortunatosi al Palio di Calvi). Ultima piazza infine per la Dragonda, i cui colori erano indossati da Andrea Vernaccini di Arezzo (una giornata davvero storta per la contrada vincitrice dell’edizione 2013, ieri penalizzata per una infrazione al regolamento e, all’ultima carriera ha anche dovuto fare i conti con un problema improvviso che ha riguardato il cavallo).




Grande, naturalmente, la gioia finale per la contrada del Grillo (che si era aggiudicata il Palio delle contrade solo una volta, esattamente 10 anni fa) e per il suo fantino Luca Poli. Soddisfazione per il successo dell’evento, voluto per celebrare appunto la venticinquesima edizione, è stata espressa dal presidente dell’associazione Palio delle contrade Massimiliano Marcheselli. Ed ora, dopo questo Palio degli esordienti, è tutto pronto per le spettacolari giornate di festa col Palio delle contrade di San Secondo in programma per venerdì 30 e sabato 31 maggio e domenica 1 giugno. Tutte le informazioni al sito paliodellecontrade.com.



                            















Sestiere Porta Romana: Domenica 8 giugno il "pranzo della maglietta"





Dopo l'edizione del 2013 anche quest'anno il Sestiere di Porta Romana organizza il "pranzo della maglietta". Un'occasione in cui tutti i sestieranti e simpatizzanti dei colori rosso-azzurri potranno passare una domenica insieme pranzando e partecipando al concorso che decreterà la maglietta del Sestiere di Porta Romana 2014. Tutti i soci possono iscriversi liberamente proponendo la propria idea. Dopo il pranzo tutti i bozzetti saranno valutati e la maglia più bella sarà decretata come maglia ufficiale del Sestiere per le Quintane 2014.
Il regolamento del concorso lo pubblichiamo qui sotto, ma potete trovarlo anche nella pagina facebook del Sestiere di Porta Romana. Per chi ha bisogno è possibile richiedere i loghi ufficiali che il Sestiere metterà a disposizione di tutti i partecipanti.








Il pranzo avrà un costo di 10 euro. Al termine avverrà la votazione dove tutti potranno prendere parte e votare la proposta che riterranno più bella e originale.








Massimiliano Mariotti






sabato 24 maggio 2014

Abbiategrasso: "2014 un Palio col botto!!!"








A cura di Roberto Parnetti:

Si è tenuta il 14 maggio presso la sala Ex Consigliare la Conferenza Stampa di presentazione del 35° Palio di San Pietro dal titolo "2014 un Palio col Botto !!!". Presenti alla Conferenza stampa il Sindaco di Abbiategrasso Pierluigi Arrara, il Presidente dell'Associazione Amici del Palio di San Pietro Tiziano Perversi e tutti e sei Capitani: Cosima Bizzarro Contrada del Gallo, Andrea Fiorani Contrada Legnano, Ettore Trabucchi Contrada Nuova Primavera Cervia, Nedda Barbieri Contrada Piattina, Alessandro Bianchi Contrada San Rocco, Fausto Zoia Contrada Sforza, presenti anche diversi contradaioli delle varie contrade. Il Presidente Tiziano Perversi ha presentato il programma "2014 un Palio Col Botto" ha iniziato a presentando le "Giornate Medioevali" che si terranno nel week end del 24/25 maggio e per questa edizione si terrà il 24 maggio a partire dalle ore 20,00 presso il cortile del Castello una Cena Medioevale aperta a tutti. Il 1 Giugno alle ore 11,30 presso il Palazzo Municipale sarà presentato ufficialmente il "Cencio" dipinto dagli alunni della scuola secondaria di primo grado di via Vivaldi ( le artiste che hanno realizzato il cencio sono: Maia Corrado, Giorgia Levi, Elisabetta Russo della 2^ A) durante la presentazione del "Cencio" sarà effettuata la premiazione del "Concorso Dipingi il Cencio". Venerdì 6 Giugno si effettueranno i festeggiamenti del 35° Palio di san Pietro, con "L'Assalto al Castello" alle ore 22,00 presso la piazza Castello spettacolo Piromusicale dove il fuoco danza nel cielo, le scie di luce si rincorrono a tempo di musica, le melodie e i ritmi vengono scanditi da effetti di luce e suono a cura della ditta Martarello Group. Venerdì 6 giugno si inaugurerà la mostra itinerante "Si dia inizio al Torneamento Giostre Quintane e Palii d'Italia" a cura dell'Aretino Roberto Parnetti presso le scuderie del Castello Visconteo (sotterranei), la mostra sarà aperta tutti i giorni dal 7 al 15 giugno dalle ore 10 alle ore 12,00 e dalle ore 16,00 alle ore 19,00. Domenica 8 Giugno disputa del 35° Palio di San Pietro a partire dalle ore 9,30 Santa Messa Propiziatoria, ore 10,15 sul Sagrato della Chiesa di San Pietro Benedizione Cavalli Fantini e Capitani, Ore 11,00 Palazzo Comunale Firma regolamento Corsa da parte dei Fantini, Capitani, Mossiere e Autorità. Ore 15,30 dal Castello inizio del Corteo Storico con la presenza dei gruppi di Musici e Sbandieratori di San Secondo Asti, degli J'Amis 'Dla Pera Asti e del Comune di San Damiano Asti. Ore 18,00 Disputa della 35^ edizione del Palio di San Pietro con la corsa ippica, al termine la premiazione alla Contrada Vincitrice con la consegna del "Cencio". Il Sindaco Pierluigi Arrara a voluto complimentarsi con l'Associazione Amici del Palio di San Pietro, perché oltre che a portare avanti ora mai una tradizione come il Palio, l'Associazione organizza moltissimi altri eventi in città e collabora con molte realtà cittadine. Il Presidente, a voluto ring razziare tutti gli sponsor che anche in questo momento cosi difficile, hanno voluto collaborare sponsorizzando questo evento, Al termine della conferenza stampa si è effettuato un rinfresco dove il Sindaco ha Voluto brindare con tutte le Contrade per una buona riuscita della Manifestazione.






Siena: Nuova pubblicazione sui fantini del Palio







A cura di Roberto Parnetti:

Una nuova pubblicazione viene ad arricchire la già ricca bibliografia del Palio di Siena: “Fantini brava gente: disavventure giudiziarie dei fantini del passato” che porta la firma di Alessandro Ferrini, Enrico Giannelli, Orlando Papei e Maurizio Picciafuochi. Chi ama il Palio, e non ammette la delinquenza, deve porsi una domanda: che Palio sarebbe se alla mossa andassero dieci bravi ragazzi, onesti, remissivi, ligi al dovere e rispettosi gli uni degli altri? La risposta è una sola: il Palio non sarebbe più il Palio. Il volume sarà presentato martedì 27 p.v. alle ore 18,30 presso la società Camporegio della Contrada del Drago a Siena (Via di Camporegio, 2) e vedrà gli interventi della Dott.ssa Laura Bonelli (Priore della Contrada del Drago), del Prof. Giuliano Catoni e del Dott. Giovanni Mazzini.

Nella foto in alto l'invito alla presentazione del libro






venerdì 23 maggio 2014

Porta Maggiore: I° Memorial Daniele Ricci















Moie: Domenica 25 la II° tappa del Torneo Giostre Medioevali 2014







Moie - A Moie la seconda tappa del Torneo Giostre Medioevali 2014: torna quella pagina di medioevo e di sport che affascina il centro-Italia e ha fatto della Vallesina il cuore della Quintana. Arriva a Moie, domenica 25 maggio, il Torneo Giostre Medioevali 2014. Ormai punto di riferimento per i cavalieri che corrono le varie giostre italiane, Moie infatti si appresta ad ospitare la Seconda Tappa del Torneo, dopo il grande successo, di pubblico e di partecipazione, della Prima Tappa, che ha incantato Arezzo e il suo Equestrian Centre, a marzo. “A Moie ci saranno i migliori cavalieri d’Italia”, spiega Maria Grazia Ferrazzani, presidente dell’Associazione Giostre Medioevali di Moie, realtà che da 20 anni, affiliata alla UISP, rappresenta la passione e l’impegno per una Moie con il cuore equestre, che batte per lo sport e per le sue declinazioni sociali. “È un grande evento che è diventato, negli anni, punto di riferimento per gli appassionati e momento di ritrovo e spettacolo per chi ama lo sport, l’attività all’aria aperta, le atmosfere delle storiche rievocazioni”. Atteso il pubblico affezionato del centro Italia, per una tappa che vedrà in sella i cavalieri giostranti più blasonati, gli stessi che concorrono a Foligno, Ascoli, Faenza, Arezzo, Narni e Servigliano. Appuntamento presso il Parco Equestre di Moie, dove la gara inizierà alle ore 15.00. A settembre, la tappa finale farà ritorno nuovamente nel Parco Equestre moiarolo per decretare i vincitori.




Massimiliano Mariotti








mercoledì 21 maggio 2014

Quintana di Ascoli: Il calendario delle prove dei cavalieri giostranti






COMUNICATO STAMPA ENTE QUINTANA:

Dopo la prima sessione di prove di domenica sera nel corso della quale i cavalieri dei sei Sestieri hanno testato il campo, la prossima è in programma per domenica primo giugno. Sia pomeridiana che serale, nel corso della stessa si provvederà alla segnatura del campo. Il calendario prevede: ore 16 Piazzarola, ore 16.30 Sant’Emidio, ore 17 Porta Solestà, ore 17.30 Porta Romana, ore 18 Porta Maggiore e, ore 18.30 Porta Tufilla. Lo stesso ordine si ripeterà la sera a partire dalle ore 21. E ancora, doppia sessione di prove anche venerdì 27 giugno secondo il seguente ordine: ore 16 Piazzarola, ore 16.30 Porta Maggiore, ore 17 Porta Tufilla, ore 17.30 Sant’Emidio, ore 18 Porta Romana, ore 18.30 Porta Solestà. Stesso ordine la sera a partire dalle ore 21. Sabato 28 giugno, invece, sono in programma le prove ufficiali alla presenza del Rettore, del Provveditore di campo, del responsabile di campo, dei giudici di gara, dei cronometristi e dei rastrellatori. Doppia sessione anche in questo caso: ore 16 Porta Tufilla, ore 16.30 Porta Romana, ore 17 Porta Maggiore, ore 17.30 Porta Solestà, ore 18 Piazzarola, ore 18.30 Sant’Emidio. Stesso ordine dalle ore 21. Infine, il 7 e l’8 luglio ultime due doppie sessioni di prove al campo. Lunedì 7 luglio, per la sessione pomeridiana: ore 16 Porta Solestà, ore 16.30 Piazzarola, ore 17 Sant’Emidio, ore 17.30 Porta Romana, ore 18 Porta Tufilla e, ore 18.30 Porta Maggiore. Stesso ordine dalle ore 21. Martedì 8 luglio, per la sessione pomeridiana: ore 16 Porta Romana, ore 16.30 Piazzarola, ore 17 Sant’Emidio, ore 17.30 Porta Solestà, ore 18 Porta Tufilla, ore 18.30 Porta Maggiore. Stesso ordine dalle ore 21. Il 10 luglio, alle ore 18, punzonatura delle lance e, l’11 luglio, visite veterinarie pregara.









lunedì 19 maggio 2014

Arezzo: Cerimonia di presentazione dei soggetti delle lance d'Oro







A cura di Roberto Parnetti:

AREZZO - Si è svolta nel salone delle lance d’Oro del Museo del Quartiere di Porta Santo Spirito, gremito da numerosi quartieristi, la cerimonia di presentazione dei soggetti delle lance d’Oro che saranno messe in palio nelle due edizioni del Saracino 2014 rispettivamente dedicate alla liberazione di Arezzo del 16 luglio 1944 (Giostra di San Donato del 21 giugno) e all’Arma dei Carabinieri in occasione del 200.mo dalla fondazione (Giostra della Madonna del Conforto del 7 settembre). Organizzata dalla Società Storica Aretina, in collaborazione con l’Istituzione Giostra del Saracino ed il Quartiere di Porta santo Spirito, la cerimonia, che annualmente si svolge a rotazione presso le sedi dei quartieri, è iniziata con il saluto di Giacomo Magi per il Quartiere gialloblù che nel ringraziare i presenti, tra essi i Rettori degli altri Quartieri e varie personalità del mondo giostresco, ha portato i saluti del direttivo e del Rettore Ezio Gori. E’ stata poi la volta del Colonnello Roberto Saltalamacchia, Comandante Provinciale di Arezzo, e di Angelo Agnolucci Presidente dell’Istituzione Giostra del Saracino. Sono poi seguiti gli interventi dei relatori Luca Berti, Presidente della Società Storica nonchè storico della Giostra, che ha letto la scheda di presentazione dell’Arma dei Carabinieri e Mario Parigi storico contemporaneo che ha parlato della liberazione di Arezzo anche attraverso un interessante selezione fotografica di immagini dell’epoca.







Fucecchio: Dopo 17 anni la Contrada Querciola conquista il Palio









A cura di Roberto Parnetti:

Hanno dovuto aspettare 17 anni prima di tornare alla vittoria i contradaioli della Querciola che ieri nella "Buca di Sant'Andrea" di Fucecchio hanno riassaporato, per la quarta volta nella storia della manifestazione, il successo grazie a un agguerrito Simone Mereu su Bomario da Clodia che in una finale altamente avvincente ha conquistato il cencio dipinto dalla fiorentina  Paola Imposimato.



Una finale che ha visto schierarsi al canape le seguenti contrade in base all'ordine stabilito dal sorteggio:
- TORRE con Walter Pusceddu su Rexy,
- SAMO con Giovanni Atzeni su Quella Rosa,
- MASSARELLA con Virginio Zedde su Quercino,
- BORGONOVO con Antonio Siri su Nottifrimmesmai,
- QUERCIOLA con Simone Mereu su Bomario da Clodia,
- PORTA RAIMONDA con Andrea Mari su Pressing de Mores,
- PORTA BERNARDA con Alessio Migheli su Tavel Puntador,
- di rincorsa SANT'ANDREA con Giuseppe Zedde su Nanneddu.



Non si erano invece qualificate BOTTEGHE con Gigi Bruschelli su Nuoregino, CAPPIANO con Dino Pes su Melantò de Aigheta, FERRUZZA con Andrea Chessa su Plutarco de Bonorva e SAN PIERINO con Jonathan Bartoletti su Nabilia Saura. Mossiere il legnanese Gennaro Milloni.



L'atto conclusivo, dopo due false partenze, con la mossa valida che ha visto l'allungo di Siri e Migheli poi superati, nel secondo giro, da un inarrestabile Mereu che andava a tagliare per primo il traguardo.









sabato 17 maggio 2014

Foligno: Mario Consiglio dipingerà il Palio della Giostra della "Sfida"






Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:


Mario Consiglio dipingerà il Palio della Giostra della Sfida del 15 giugno 2014, il primo “simulacro di vittoria” della 68° edizione della Quintana. La scelta di Pierluigi Metelli, il coordinatore della speciale commissione dell’Ente, è un riconoscimento alla produzione artistica del maestro di Maglie. Consiglio, salentino di nascita ma ormai umbro d’adozione, vive e lavora tra Berlino e Perugia. Si è diplomato presso l’Accademia di Belle Arti di Urbino, allievo di Pier Paolo Calzolari, ed è Accademico di merito all’Accademia di Belle Arti Pietro Vannucci di Perugia. A giugno 2011 è stato tra i protagonisti del Padiglione Umbria della 54° Biennale dell’Arte di Venezia. “La sua opera – si legge nella critica di Francesca Briganti - respira le atmosfere dei grandi maestri del novecento Da Burri a Fontana, da Manzoni a Castellani e ognuno offre spunti fondamentali di riflessione per la sua arte. La sua è una ricerca che tiene conto degli oggetti e soprattutto dei materiali inediti, ricercati e spesso tecnologici, come nei suoi celebri Targets dove utilizza vinile e lycra e che ci ricordano i soggetti pop di Jasper Johns degli anni Cinquanta. Consiglio ama le superfici e propone oggetti in cui crea paesaggi alla continua ricerca della bellezza, dell’armonia, dei colori e delle forme”. Numerose e prestigiose le sue personali in Italia e all’estero: “Hubble”, Galleria Seno, Milano, 2005; “Targets” Palazzo Della Penna, Perugia, 2005; “Rinks and Targets”, Trolley Gallery, Londra, 2006; “Cage”, Carbone, Torino, 2006; “Spariamo. Bang, diventiamo invisibili”, Galleria Seno e Studio Visconti, Milano, 2006; “Tutti gli insetti vengono da un altro pianeta”, Galerìa Villena, La Habana, Cuba, 2008; “I don’t need enemies”, Grimmuseum, Berlino, 2011”; “Personal effectsonsale”, Padiglione dell’Esprit Nouveau, Bologna, 2012.












Fucecchio: Assegnati i cavalli...scatta l'ora del Palio







Dal sito lanazione.it, a cura di Laura Valdesi:


SIENA - Un delicato gioco ad incastri quello che la sorte ha disegnato quando alle 23,20 di mercoledì 14 maggio è terminata a Fucecchio l’assegnazione dei cavalli. Tantissimi i senesi presenti, di tutte le Contrade. Perché osservare ciò che avverrà nella «Buca» significa capire già qualche trama di Piazza del Campo. E nessuno intende perdere lo spettacolo. Che tuttavia potrebbe essere condizionato dal fondo della pista. Si è capito subito che era molto pesante, rispetto alle ultime corse. Sarebbe dovuto al fatto che è stata sostituita la sabbia la scorsa settimana, intervento necessario ma (sembra) ritardato a causa del rispetto del patto di stabilità. Un fantino leggero, dunque, potrebbe risultare alla fine la carta vincente. Le due punte — Bomario e Tavel — sono finite rispettivamente nella Querciola e in Porta Bernarda. Difficile ipotizzare giubbetti certi anche se Simone Mereu veniva accreditato nella Querciola (infatti non ha montato in batteria alla tratta) e Alessio Migheli nella Bernarda. Altro grande nodo: Noregino non è certo un cavallo di primissima fascia ed è finito nelle Botteghe che ha stretto l’accordo con Gigi Bruschelli: terrà fede all’impegno, nonostante la sorte non l’abbia favorito? Anche perchè nella rivale Borgonovo è arrivato il potente Nottifrimmesmai e a montarlo potrebbe essere Antonio Siri. Altro interrogativo: Giovanni Atzeni. In Samo è finita Quella Rosa, una cavallina che sembra i veterinari abbiano trovato in ottime condizioni. Potrebbe restare qui oppure, magari, emigrare su Nanneddu in Sant’Andrea. Andrea Chessa pare destinato a indossare il giubbetto della Ferruzza montando Plutarco, che nella «Buca» si è già distinto sempreché Giuseppe Zedde non si muova da Massarella dove qualcuno lo vede su Quercino. A cappiano è toccato Melantò de aighenta che potrebbe essere condotto da Dino Pes. E la Raimonda? Bartoletti accetterà la sfida con Migheli (Bernarda) su Pressing de Mores? Oppure guarderà altrove? Magari verso San Pierino, azzardava qualcuno facendo fanta-palio. Il vincitore dello scorso palio, Valter Pusceddu, parte dalla Torre a cui è toccato Rexi. Ma certo si muoverà. Il valzer è iniziato.









mercoledì 14 maggio 2014

San Secondo Parmense: Fervono i preparativi per la XXV° edizione del Palio delle Contrade








A cura di Marzia Fanzini:


Mancano meno di 2 settimane all’apertura delle celebrazioni della XXV Edizione del Palio delle Contrade di San Secondo. Ancora una volta migliaia di visitatori giungeranno da ogni parte d’Italia per assistere alla maestosa rievocazione dei festeggiamenti avvenuti nella primavera 1523 in occasione delle nozze tra il Conte Pier Maria Rossi, Marchese di San Secondo, e Camilla Gonzaga, figlia di Giovanni Gonzaga Signore di Vescovado. In loro onore, sei nobili Cavalieri si sfideranno per conquistare l’ambito “drappo”.

Sarà un’edizione senza precedenti e con grandi novità fortemente voluta dall’Associazione Palio delle Contrade, organizzatrice della Manifestazione. per celebrare 25 anni di “Palio”, 25 anni di storia di San Secondo. Un programma ricchissimo di eventi e di nuove iniziative in particolare la disputa di 2 “Giostre”. 

Cresce infatti l’interesse attorno ai Cavalieri che difenderanno i colori delle sei Contrade e si inizierà sabato 24 Maggio con le prove ufficiali dei Cavalieri “esordienti” sulla lizza di San Secondo. Fantini di grande esperienza ma che, appunto nella giornata di Domenica 25 Maggio si confronteranno per la prima volta con gli anelli di 4 e 3 cm di diametro che caratterizzano la competizione sansecondina. Nomi conosciuti provenienti da ogni parte d’Italia. Parliamo di Aurelio Nencini da Pistoia (Bureg di Minen), Francesco Marzoli da Amelia (Castell’aicardi), Andrea Vernaccini da Arezzo (Dragonda), Luca Poli da Faenza (Grillo), Mattia Zannori da Narni (Prevostura) e Lorenzo Desimone da Reggio Emilia (Trinità). Disputa straordinaria molto attesa da pubblico, Osservatori e Contradaioli, che rappresenta l’opportunità, per tanti Cavalieri di confrontarsi per la prima volta con i temuti 4 “leoni rossiani” in una competizione considerata tra le piu’ difficoltose in Italia. Si contenderanno l’ambito “Drappo”, dipinto per l’occasione da due artisti senesi Elena Bonaccini e Emanuele Cencini. “Panno”, come dicono appunto a Siena, molto particolare realizzato a 4 mani da due giovani artisti molto legati per estrazione e cultura, agli ambienti storico/rievocativi e cavallereschi. La passione e la conoscenza di questo ambiente ispirano Elena e Emanuele nell’ideare questa opera cosi’ particolare e “inedita” . Non e’ dato sapere altro per ora. Solo il 24 Maggio nel Cortiletto d’Onore della Rocca dei Rossi di San Secondo saranno proprio gli autori a svelarlo e illustrarlo in attesa che il migliore dei Cavalieri possa alzarlo al cielo in onore della Contrada vincitrice del Palio degli Esordienti.

Culmine della Manifestazione, dopo la presentazione della sposa Camilla, i festeggiamenti, e le grandi cene propiziatorie, sarà la disputa di Domenica 1 Giugno eccezionalmente in notturna con inizio alle h. 21.30 di domenica 1 Giugno all’Arena Luigi Del Grosso. A calcare la lizza saranno cavalieri che ben conoscono l’ambiente, il terreno, le strategia, che già si sono confrontati con i 4 buratti; qualcuno di loro ha già alzato la lancia al cielo passando davanti alla tribuna dopo l’ultima tornata. Sono: Marco Remoli da Foligno (bureg di Minen), Matteo Puddu da Montisi (Siena) (Castell’aicardi), Enrico Giusti da Arezzo (Dragonda), Cristoforo Tarullo da Sulmona (Grillo), Luca Pizzi da Ascoli Piceno (Prevostura), Carlo Farsetti da Arezzo (Trinità) che si sfideranno all’ultimo anello per regalare alla Contrada vincitrice il “Palio della XXV edizione”. Un Drappo intriso di significato per la “gente” di San Secondo, dipinto da un’artista altrettanto speciale, Daniela Panfilo con grandi competenze artistiche, ovviamente, ma anche equestri. Donna altoatesina naturalizzata sansecondina che ama così profondamente i cavalli da dedicare a loro le energie migliori di ogni giorno. A lei quest’anno l’onere e l’onore, da “agguerrita” donna del Palio, straordinaria artista ed esperta appassionata di cavalli, di dipingere il Drappo del 25 Palio delle Contrade di San Secondo, edizione storica che lascerà il segno, così come la sua opera , che verrà svelata solo sabato 24 maggio e che una delle contrade, la migliore, potrà alzare al cielo domenica 1 giugno dopo la prima disputa notturna della Giostra storica di San Secondo Parmense.



Contrade e pubblico in grande attesa per questa gara avvincente e unica per le sue caratteristiche di difficoltà con cui solo Cavalieri di grande abilità ed esperienza possono confrontarsi. Una combinazione di velocità, grande affiatamento con il cavallo, intelligenza, intuizione, strategia e grande precisione su un circuito completamente riqualificato e adeguato alle normative previste dalla legge Martini relativamente alla sicurezza di cavalli e fantini e in ottemperanza alle disposizioni volte a garantire il benessere degli animali stessi. Si completa infatti quest’anno il percorso di ripristino e adeguamento della pista all’Arena Del Grosso con grandissima soddisfazione del Direttivo dell’Associazione Palio e dell’Amministrazione Comunale di San Secondo che insieme hanno profuso grandissimi sforzi e importanti investimenti per realizzare un circuito preso a modello nell’ambito delle manifestazioni storico cavalleresche. Struttura che permetterà di organizzare e ospitare manifestazioni equestri a livello nazionale e vedere i migliori Cavalieri d’Italia confrontarsi sulla lizza dell’Arena Del Grosso di San Secondo non soltanto in occasione del Palio.

Oggi raggiungiamo un grande obiettivo che ci da grande stimolo e motivazione per continuare a crescere.. Lo dobbiamo a tutti i volontari che hanno profuso grande impegno, sacrificio ed energie, alle Istituzioni come Fondazione Monte e Camera di Commercio di Parma, alle Aziende, agli imprenditori che con il loro contributo ci hanno garantito le risorse necessarie per proseguire questo cammino e che hanno compreso il significato che abbiamo voluto attribuire al nostro progetto che abbraccia ambiti culturali, sociali ed economici.



Oggi il Palio delle Contrade diventa un importante “strumento” di promozione del nostro territorio, non piu’ circoscritto alla “bassa”, ma per tutta la Provincia. Oggi siamo pronti per aprirci a nuovi progetti, auspichiamo collaborazioni con alte istituzioni e grandi Aziende che possono individuare nella nostra attività appunto un “mezzo” dalle grandi potenzialità per la promozione dell’economia, del turismo e la salvaguardia del nostro patrimonio culturale.

Auspichiamo che le importanti realtà della Provincia credano in noi, nel nostro progetto, nella nostra grande volontà. Volontà che si traduce in Solidarietà, nella voglia di spendere le nostre energie per aiutare chi e’ meno fortunato, chi ha piu’ bisogno. Anche in occasione della XXV edizione e’ stato individuato un importante progetto da sostenere: verrà devoluto un contributo in aiuto all’attività di ACAV Centro Antiviolenza di Parma.  L’edizione 2014 e’ dedicata alla figura di Camilla Gonzaga, sposa di Pier Maria Rossi, donna di grande capacità, intelligenza e carisma, tanto benvoluta dal suo popolo, che ha governato la Contea in assenza del Conte impegnato lontano dal territorio in campo militare. Abbiamo tratto ispirazione da questa importante figura per andare in aiuto a quelle donne che oggi non godono del rispetto e della dovuta considerazione e che subiscono violenza fisica e psicologica. Lo faremo attraverso la realizzazione di una maglietta, T-shirt celebrativa della XXV edizione il cui ricavato delle vendite verrà devoluto in favore delle attività del centro antiviolenza. La settimana di festeggiamenti prevede inoltre un calendario ricchissimo dove si potrà assistere a sfarzosi cortei storici con oltre 1.000 figuranti, artisti di strada, allestimenti di antichi mestieri, concerti, esibizioni di musici e sbandieratori, mercato rinascimentale, mostre e convegni legati al periodo storico, cerimonie religiose e cene rinascimentali a tema, disattica per bambini. Tutto il centro storico del paese verrà coinvolto in particolare la nostra maestosa “Rocca” protagonista della Manifestazione e “set” ineguagliabile, che durante la settimana della Manifestazione sarà aperta al pubblico per le visite guidate e le rievocazioni in notturna organizzate dalla “Corte dei Rossi”.

Anche per l’edizione 2015 proporremo numerosi eventi collaterali quali:

“200 colpi di spazzola alla corte di Bianca” V Edizione
Si tratta di un Evento unico nel suo genere in cui il pubblico ha la possibilità di interagire con i preparativi del Corteo Storico. In collaborazione con una prestigiosa casa di produzione di prodotti professionali per parrucchieri Jurvedha viene organizzato un salone di bellezza a “porte aperte” in cui un team di acconciatori dei piu’ prestigiosi saloni della Provincia mettono a disposizione delle nostre dame la loro professionalità realizzando meravigliose acconciature rigorosamente in epoca. Un importante lavoro di collaborazione con la Commissione Storica e il risultato di uno stage di studio in cui questi professionisti, ispirati dai quadri e dagli affreschi dell’epoca hanno saputo riprodurre fedelmente le mode dell’epoca. Professionisti che con grande entusiasmo hanno accettato questa difficile sfida ottenendo il prestigioso risultato che possiamo ammirare durante le giornate della Manifestazione. Un impegno grandissimo se pensiamo che oltre 200 sono le Dame che partecipano al Corteo Storico e ad ognuna di loro viene realizzata un’acconciatura curatissima e in tema con l’abito indossato.

Ottavo Concorso Fotografico “Palio delle Contrade di San Secondo”
Realizzato in collaborazione con il Circolo Fotografico “Quarta dimensione” di Busseto, I partecipanti devono proporre un’immagine del Palio che esprima i momenti salienti dell’Evento, variando a scelta, tra i temi proposti Arrivato alla Ottava edizione il concorso riscuote ogni anno sempre piu’ adesioni e la qualità delle opere è sempre piu’ professionale. Una commissione composta da fotografi professionisti ed esperti del settore nonché di Palio, ha il compito di giudicare le opere. Tra le centinaia di fotografie pervenute vengono nominate le 36 finaliste che vanno a comporre l’esposizione che ha luogo ogni anno nella Sala degli Stucchi della Rocca dei Rossi in occasione della Fiera della Spalla Cotta di San Secondo l’ultima settimana di Agosto. Infine le prime tre classificate vengono premiate alla presenza degli Sponsor che da anni con entusiasmo affiancano questa iniziativa.

Quinta “ Disfida alla Corte dei Rossi”
Nel secolare Parco della Rocca arcieri provenienti da ogni parte d’Italia si sfideranno in una difficoltosa gara inserita nel calendario ufficiale di tiro con Arco in abito storico del Nord/Est.












San Secondo Parmense: Viene dalla Toscana il drappo per il Palio degli Esordienti







A cura di Marzia Fanzini:


Viene dalla Toscana, precisamente da Siena, il “Drappo” che si aggiudicherà il Cavaliere vincitore del Palio degli Esordienti del 25 Maggio a San Secondo Parmense . Un Palio “straordinario” che aprirà le celebrazioni della XXV edizione del Palio delle Contrade. Sarà presentato sabato 24 Maggio in occasione della cerimonia della “svelatura” dei drappi e dell’estrazione delle carriere, ossia l’ordine di partenza dei Cavalieri nelle due Giostre rispettivamente del 24 Maggio e 1 Giugno. “Panno”, come dicono appunto a Siena, molto particolare realizzato a 4 mani da due giovani artisti Elena Bonaccini ed Emaunele Cencini molto legati per estrazione e cultura, agli ambienti storico/rievocativi e cavallereschi. Elena Bonaccini, nata a Siena e cresciuta in un piccolo paesino della provincia, inizia all ‘età di tre anni a scarabocchiare sui muri di casa e da lì, dice, non ha più smesso. Studia presso l'Istituto d'Arte Duccio di Buoninsegna a Siena e si qualifica in decorazione pittorica di interni e esterni. Successivamente si avvicina agli ambiti artistici artigianali come la bigiotteria o l’ argilla e, negli ultimi tempi, al mondo dei tatuaggi. La sua e’ una grande passione e il suo sogno e’ quello di fare della decorazione pittorica il “suo” mestiere mentre Emanuele Cencini, classe ’92 e vissuto in un piccolo paesino di nome Petroio (Si), si avvicina alla Giostra di Simone di Montisi all'età di 14 anni. Da lì nasce la sua passione per le manifestazioni storiche, che lo porta ad entrare in realtà come quella della Giostra del Saracino di Arezzo e del Palio di San Secondo Parmense. Appassionato di grafica, da sempre subisce il fascino dei motivi delle bandiere delle Contrade, fino a quando decide di iniziare a disegnarle. La prima è ovviamente il “fazzoletto” della sua contrada, quella della Piazza a Montisi, quella che lo ha cresciuto, dopodiché ottiene il suo primo successo "lontano da casa" quando la Contrada Trinità di San Secondo rimane entusiasta della bandiera che disegna appositamente per loro e per la quale riceve i complimenti degli esperti del settore. Nel 2013 vince il concorso grafico per la realizzazione della bandiera 2014 di Porta Crucifera di Arezzo. La passione e la conoscenza di questo ambiente ispirano Elena e Emanuele nell’ideare questo panno cosi’ particolare e “inedito”. Non e’ dato sapere altro riguardo alla loro opera, per il momento. Il 24 Maggio nel Cortiletto d’Onore della Rocca dei Rossi di San Secondo saranno proprio gli autori a svelarlo e illustrarlo in attesa che il migliore dei Cavalieri possa alzarlo al cielo in onore della Contrada vincitrice del Palio degli Esordienti.












San Secondo Parmense: VIII° Concorso fotografico "Palio delle Contrade"







Massimiliano Mariotti









Quintana di Ascoli: Al via le visite dei cavalli e le prove dei cavalieri







COMUNICATO STAMPA DELL'ENTE QUINTANA:


Al via le visite dei cavalli e le prove dei cavalieri al campo giochi in vista dell’edizione 2014 della Giostra della Quintana. In programma sabato 17 maggio e domenica 18 maggio, le visite rispetteranno il seguente calendario: sabato pomeriggio saranno sottoposti a controllo veterinario i cavalli dei primi due Sestieri, e cioè, alle ore 15, quelli di Porta Romana e, alle ore 17, quelli della Piazzarola. Domenica mattina, alle ore 8, i cavalli del Sestiere di Porta Tufilla e, alle ore 10, i cavalli del Sestiere di Porta Maggiore. Domenica pomeriggio, infine, i cavalli degli ultimi due Sestieri: alle ore 15, quelli di Sant’Emidio e, alle ore 17, quelli di Porta Solestà. Per quanto riguarda, invece, le prove dei cavalieri, le stesse si svolgeranno domenica sera, dalle ore 21. Ciascun Sestiere avrà a disposizione 25 minuti secondo il seguente ordine: alle ore 21 Porta Maggiore, alle ore 21.30 Sant’Emidio, alle ore 22 Porta Tufilla, alle ore 22.30 Porta Solestà, alle ore 23 Piazzarola e, alle ore 23.30 Porta Romana. La successiva sessione di prove dei cavalieri al campo giochi ci sarà il primo giugno. L’amministrazione comunale, dal canto suo, ha fatto il possibile per rendere il campo idoneo allo svolgimento di queste prime prove pur essendoci tempi stretti.







martedì 13 maggio 2014

Arezzo: Presentazione dei soggetti delle "Lance d'Oro"






A cura di Roberto Parnetti:


La presentazione dei soggetti della ‘lancia d’oro’, premio del Quartiere vincitore della Giostra del Saracino, si svolgerà quest’anno nel Bastione di Ponente, in via Spinello 4, sede del Quartiere di Porta Santo Spirito. La presentazione è organizzata dalla Società storica aretina, d’intesa con l’Ufficio Turismo, Giostra del Saracino e Folclore del Comune di Arezzo e degli stessi Quartieri, nei quali l’evento si svolge a rotazione. I soggetti delle ‘lance d’oro’ delle edizioni 2014 verranno illustrati venerdì 16 maggio, alle ore 21,15. Della liberazione di Arezzo dall’occupazione tedesca parlerà Mario Parigi, storico dell’età contemporanea. Alla Liberazione è dedicata la ‘lancia d'oro’ della Giostra di san Donato del prossimo 21 giugno, in occasione del 70° anniversario dell’evento. Avvenuta il 16 luglio 1944, grazie alla concomitante azione delle forze partigiane e degli eserciti ‘alleati’, la Liberazione mette fine ad Arezzo alla guerra voluta dal fascismo, che tanti lutti e distruzioni aveva provocato, ponendo le premesse per la nascita di una società nuova, libera e democratica, e per la ripresa della tradizione giostresca, bruscamente interrotta nel 1940. La ‘lancia d’oro’ della Giostra della Madonna del Conforto, in programma il 7 settembre, è invece dedicata all’Arma dei Carabinieri, nel secondo centenario della fondazione. Istituito il 13 luglio 1814 nell’ambito del regno di Sardegna, il corpo militare si trasformò dopo l’unità d’Italia (1861) nell’Arma dei Carabinieri Reali e nell’anno 2000 in una autonoma “forza armata” della Repubblica. Nel corso della loro storia plurisecolare, i Carabinieri hanno contribuito ad assicurare l’ordine, la sicurezza e il benessere della comunità nazionale. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza e si concluderà con un dibattito al quale tutti gli intervenuti potranno partecipare. Saranno fra gli altri presenti Ezio Gori, rettore del Quartiere di Porta Santo Spirito, e Luca Berti, presidente della Società storica aretina. Seguirà la visita del museo del Quartiere.








lunedì 12 maggio 2014

Narni: Un'indomabile Cipiccia consegna la vittoria a Santa Maria



(foto qui sopra e sotto Stefano Principi)




Dal sito cronache24.it:


NARNI – Santa Maria riprende il feeling con l’anello iniziato nel 2011 e dopo la parentesi mezulana dell’anno scorso torna alla vittoria e infila il successo numero venti, il terzo negli ultimi quattro anni. Una sfida intensa e vibrante, più bella rispetto a quella degli ultimi anni. Una sfida in cui finalmente si è tornati a vincere con punteggio sopra i 200, una sfida che ha sostanzialmente detto la verità.

Santa Maria ha ancora il fantino più forte della Corsa all’Anello, Diego Cipiccia, Fraporta non ha fatto grandi progressi rispetto al 2013, colpa anche di qualche sfortuna nei mesi precedenti, Mezule invece è mancato in maniera netta. Innocenzi, sul quale erano riposte tutte le speranze, ha iniziato bene, ma poi è naufragato franando su se stesso, Minestrini, tornato dopo un anno di assenza ha fatto un po’ come il folignate. Ha iniziato bene ed è finito male, addirittura all’ospedale.

Come male è finita per l’immagine della festa agli occhi degli ospiti istituzionali, dei turisti e di chi si era portato i bambini allo stadio. Vedere aggressioni in campo da parte dei massimi responsabili della festa non è certo un bel biglietto da visita e anche se tutto finirà con la fine della festa e probabilmente con una stretta di mano, resta l’amaro in bocca e la sensazione che qualcosa debba davvero cambiare.



LA GARA - La sfida si mette subito bene per gli arancioviola con un Diego Cipiccia in forma strepitosa che fa l’en plein alla prima tornata e porta a casa 90 punti, il massimo possibile. E proprio la prima tornata decide praticamente la corsa all’anello 2014. Di fronte i due più quotati: Cipiccia, appunto, e Luca Innocenzi, asso della Quintana di Foligno che non ci metteva molto a far capire di che pasta era fatto infilando i tre anelli alla sfida d’apertura contro Emilio Dominici di Fraporta. Cipiccia? Cipiccia rispondeva con lo stesso risultato, sempre contro Dominici. Ma era alla terza gara che succedeva l’imponderabile. Innocenzi contro Cipiccia, la madre di tutte le sfide.

E che succedeva? Purtroppo il folignate cadeva in curva e azzerava il suo bottino. Niente anelli, zero punti. Punteggio pieno invece per il santamariano. Arancioviola a 90 punti alla fine della prima tornata, esattamente la somma di Mezule e Fraporta. L’aria insomma per Santa Maria era davvero quella buona. Alla seconda tornata Marco Diafaldi prova a ridare fiato e speranze a Fraporta portando a casa tre anelli sia contro l’esordiente mezulano Mattia Zannori (visibilmente emozionato), sia contro il fraportano Fabio Picchioni.

Alla fine Fraporta e Santa Maria chiudevano la seconda tornata a pari punti: 75. Pessimo l’avvio della terza gara, con Edoardo Secondi e Marco Elefante che tra cadute e anelli mancati facevano solo 15 punti ciascuno, ma Elefante si riscattava subito dopo battendo il mezulano Federico Minestrini e dava la vittoria ufficiale a Santa Maria.


(foto www.cronache24.it)


LA CADUTA - Minestrini poi era sfortunato protagonista di una brutta caduta, proprio sulla curva in cui cadde due anni fa regalando la vittoria ancora a Santa Maria. Trasportato in ospedale gli veniva riscontrato uno schiacciamento toracico. Nulla di grave grazie anche al corpetto di protezione. Alla fine Santa Maria 210 punti, Fraporta 180, Mezule 150.

Il Bravio per il miglior terziere lo ha vinto Mezule.

Alla fine della Giostra tensione e rissa sfiorata tra due Priori, quello di Santa Maria Paolo Pagnanelli, e quello di Mezule Gabriele Chieruzzi. Sventata grazie all'intervento delle forze dell'ordine. Questo proprio a dimostrazione del fatto che la Corsa all'Anello non è robe da signorine.









sabato 10 maggio 2014

Narni: Domenica si corre la XLVI° "Corsa all'Anello"






Dal Corriere Adriatico edizione di Ascoli, a cura di Pierfrancesco Simoni:


Si disputa domenica la Corsa all’anello di Narni che apre tradizionalmente la stagione dei tornei cavallereschi. C’è attesa, al terziere Mezule, vincitore dell’edizione 2013, per il debutto di Luca Innocenzi, forte cavaliere del sestiere di Porta Solestà. Il folignate, protagonista di una caduta durante le prove di lunedì, sarà affiancato dall’ex di Sant’Emidio Federico Minestrini e da Mattia Zannori. Il terziere di Fraporta schiera Emilio Dominici, Edoardo Secondi e Federico Grillini, sebbene su quest’ultimo nome ci sia ancora incertezza e potrebbe essere sostituito con il cavaliere della scuderia della Piazzarola, Cristiano Liti. Il terziere Santa Maria si affida a Diego Cipiccia, Marco Diafaldi e Marco Elefante.








venerdì 9 maggio 2014

Sestiere Piazzarola: Definita la vicenda della "Congrua Pars" di Sant'Angelo Magno







COMUNICATO STAMPA DEL COMUNE DI ASCOLI PICENO:

Con la firma del protocollo d’intesa si è conclusa, con piena soddisfazione delle parti, l’intrigata vicenda della congrua pars relativa al complesso della chiesa di S. Angelo Magno. La genesi della questione risale addirittura ai patti lateranensi del 1929 allorché lo Stato italiano e la Chiesa definirono il percorso per la restituzione di una "parte congrua" dei beni che erano stati confiscati alle parrocchie dopo l'unità d'Italia. Nel 1999 il Comune aveva proceduto all'attuazione delle norme concordatarie per quanto riguarda la Parrocchia di San Pietro e Paolo. Il protocollo d’intesa firmato dal sindaco Guido Castelli, dal parroco della chiesa di S. Angelo Magno e dal caposestiere della Piazzarola, Pierluigi Messidori, mette la parola fine ad una vicenda che, tra l'altro, stava molto a cuore del compianto Mons. Montevecchi nei confronti del quale Amministrazione Comunale si era impegnata ad assicurare alla parrocchia spazi adeguati alle necessità catechistiche e ricreative. Con la risoluzione della congrua pars con l' ’Istituto Ecclesiastico che rinunciava, a titolo di congrua pars, al Chiostro e a tutti i locali che si affacciano sullo stesso Chiostro ritenendo congrua l’acquisizione, oltre alla Chiesa di San Gregorio Magno, dell’adiacente fabbricato denominato “ex isolamento”e di alcuni locali adiacenti alla stessa Chiesa, restava in sospeso il problema dei locali per il sestiere ma il protocollo d’intesa l’ha risolto e l'art. 2 definisce le porzioni di fabbricato da assegnare al Sestiere. Ora al Sestiere della Piazzarola andranno i locali nella parte nord del Chiostro e la possibilità di fruire dell’intero Chiostro Maggiore, inteso come giardino centrale e corridoio disposto su quattro lati; una sede propria dove potrà organizzare al meglio la sua attività. Il Sestiere mantiene inoltre il diritto di passaggio per accedere da via S. Angelo Magno con attraversamento del sagrato della Chiesa e l’Amministrazione Comunale si impegna a far sgomberare il materiale cartaceo presente su n. 2 lati del Chiostro entro 60 giorni dalla stipula del protocollo di intesa.


(foto assaltoalmoro.it)

Con questo accordo viene così disciplinato il possesso dei locali adiacenti il chiostro maggiore di Sant'Angelo Magno oggetto di retrocessione congrua pars del complesso immobiliare costituito dalla chiesa di S.Angelo Magno e da porzioni del fabbricato ad essa adiacenti. Come si ricorderà la Chiesa di Sant’Angelo Magno e le porzioni di fabbricato ad essa adiacenti, ivi compreso il Chiostro, passarono in proprietà del Comune a seguito della soppressione degli Ordini e Corporazioni religiose disposta dal R.D. 7 luglio 1866, n. 3036. Poi, negli anni, il complesso divenne sede dell'Ospedale civile e una sua porzione sede del Sestiere della Piazzarola. Come detto, il Concordato del 1929 aveva previsto che i Comuni e le Province che fossero proprietari di immobili ex conventuali dovevano rilasciare, senza indennità, una congrua parte da destinarsi a rettoria della Chiesa annessa quando questa fosse stata conservata a pubblico culto.

Sabato 24 maggio alle ore 18,00 presso il Sestiere della Piazzarola avverrà la definitiva apertura dell'intero Chiostro, recuperato e reso utilizzabile grazie al lavoro volontario dei sestieranti biancorossi.











San Secondo Parmense: Daniela Panfili è la pittrice del Palio






A cura di Roberto Parnetti:


SAN SECONDO PARMENSE (PR) - Il Palio delle Contrade ha scelto per un’edizione speciale, i 25 anni di Palio, un’artista altrettanto speciale, con grandi competenze artistiche, ovviamente, ma anche equestri, una donna altoatesina naturalizzata sansecondina che ama così profondamente i cavalli da dedicare a loro le energie migliori di ogni giorno, tra un’illustrazione ad olio e una prestigiosa etichetta di un grande vino o di una grande birra: Daniela Panfili. Sempre sulla frontiera più avanzata dell’innovazione in ambito grafico e di stampa, si distingue per una creatività pragmatica, l’illuminazione di un’idea che sa interpretare il gusto del committente senza mai tradire la libertà dello spirito artistico puro. Da Merano si è trasferita presto al prestigioso Istituto d’Arte di Venezia, dove ha ottenuto la maturità artistica, e di lì a Reggio Emilia, dove ha continuato a studiare arte e a progettare, laureandosi all’Università del Progetto, ambiente culturalmente molto stimolante, ricco di incontri importanti e collaborazioni proficue, in grado di formare abilità linguistiche e progettuali orientate verso le professioni del design, della grafica e della comunicazione. Questo interessante ambiente di ricerca era frequentato, per intenderci, da professionisti quali Paolo Bettini, Giulio Bizzarri, Antonio Caronia, Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati, Giorgio Celli, Cemak, Ruggero Folignoli, Franco Fontana, Gian Franco Gasparini, Luigi Ghirri, Stefano Giovannoni. Antonio Albanese, Banda Osiris, Olivo Barbieri, Alessandro Bergonzoni, Claudio Bisio, Andrea Branzi, Dino Gavina, Enrico Ghezzi, Marco Giusti, Ugo La Pietra, Corrado Levi, Alessandro Mendini, Marina Mizzau, Cristina Morozzi, Gaddo Morpurgo, Gemelli Ruggeri, Oliviero Toscani, Guido Venturini. Illustratrice con tecniche tradizionali (olio, china, incisione, acrilici, acquerello, miste) e multimediali, nel 1997 ha fondato Loungework design, studio che ha saputo interpretare le esigenze del territorio in cui, per amore di un uomo, di una bellissima bimba (Inès, della contrada della Prevostura) e di 3 cavalli, ha scelto di vivere: la Food Valley. Loungework design opera oggi ad altissimo livello principalmente in food design (vino, birra, gstronomia, prodotti di nicchia), turismo e moda con illustrazioni, progettazione grafica e design, dal packaging al web passando per l’immagine aziendale coordinata. (Coppini Arte Olearia, L’Albero D’Argento, Elisabetta Foradori, Alois Lageder, Moreno Cedroni, Birrificio del Ducato, Ampeleia, Pill Hof, Merano International Wine Festival, Caraiba, Spiegelau, Messner Mountain Museum) In campo equestre, da vera amante del Haflinger Italiano che sconfina in ogni ambito della vita professionale e non, ha un’esperienza ormai trentennale: da allieva amazzone all'ippodromo di Maia (Merano) all'attuale passione per le tecniche di orientamento competitivo equestre (TREC). A lei quest’anno l’onere e l’onore, da “agguerrita” donna del Palio, straordinaria artista ed esperta appassionata di cavalli, di dipingere il Drappo del 25 Palio delle Contrade di San Secondo, edizione storica che lascerà il segno, così come l’opera di Daniela Panfili che verrà svelata solo sabato 24 maggio e che una delle contrade, la migliore, potrà alzare al cielo domenica 1 giugno dopo la prima disputa notturna della Giostra storica di San Secondo Parmense.












mercoledì 7 maggio 2014

Porta Tufilla: Si avvera il sogno rosso-nero...assegnata la sede







Finalmente si avvera di ogni Sestierante rosso-nero. Dopo una "gestazione" di quasi quindici anni, il Sestiere di Porta Tufilla - al pari degli altri - può disporre a tutti gli effetti di una sede. Sarà il capannone ex Sauc, che attualmente ospita il Tufilla Club, ad ospitare stabilmente i contradaioli rossoneri i quali potranno anche confidare in un'accurata riqualificazione dell'immobile che l'Amministrazione Comunale ha già finanziato. Il capannone ex Sauc già nel 1998 aveva beneficiato, tra l'altro, di un corposo finanziamento finalizzato proprio al trasferimento del Sestiere in quegli spazi. Una serie di vicissitudini successive, tuttavia, non aveva consentito di conseguire un obiettivo che non ha smesso di tormentare i sestieranti di Tufilla costretti a doversi avvalere di spazi precari per le proprie attività sociali. Questo il commento del sindaco Guido Castelli: "Fin dal mio insediamento ho cercato di assicurare al sestiere di Porta Tufilla una sede adeguata al blasone della quintana. Una prima ipotesi, quella di realizzare la sede all'interno della riqualificata ex caserma Vellei, si è rivelata impraticabile. Abbiamo perseguito, dunque, una strada alternativa che grazie al buon senso di tutti, specie del Caposestiere Fazzini e del Presidente del Tufilla Club Fioravanti, ci ha consentito di arrivare al termine di quello che sembrava un viaggio interminabile alla ricerca della sede di Tufilla. Sulla base del protocollo sottoscritto ieri il sestiere prenderà possesso dell'attuale sede del Tufilla Club che, a sua volta, manterrà la possibilità di svolgervi le proprie attività fino a quando (primavera 2015) non sarà riqualificata un'altra ala del complesso attualmente occupata da un'associazione pugilistica. In una logica win win anche gli atleti, ovviamente disporranno di un nuovo spazio per lo svolgimento delle loro attività. Sono contento di aver concluso questa vicenda che non ha risparmiato a nessuno polemiche e tensioni di cui tutti avremmo fatto volentieri a meno. Ma tutto questo è "acqua passata" e non mi resta che augurare a tutti, sestiere, Tufilla Club e associazione pugilistica, successo e serenità".







Foligno: Il Furente del Contrastanga Luca Innocenzi è il più veloce della prima sessione di prove





Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:

Luca Innocenzi, in sella a Guitto, è stato il più veloce nella prima sessione di prove libere di ieri sera al Campo de li Giochi. Il Furente di Contrastanga ha fermato i cronometri sul 54.45 e subito dietro si è piazzato il Fedele di Croce Bianca, Daniele Scarponi su Big More che ha fatto registrare il tempo di 54.80. Terzo gradino del podio per l’Audace dello Spada, Gianluca Chicchini su Negretti con il tempo di 55 secondi. Ottime tornate anche per gli altri sette cavalieri, uno dietro l’altro, compresi in appena 90 centesimi. Emozioni, velocità e sicurezza sono stati gli ingredienti di una bella serata con il pubblico delle grandi occasioni che ha riempito la tribuna per vedere all’opera i cavalieri e i cavalli della Quintana. Convincente il ritorno in pista del veterano Lucio Antici del Morlupo e del giovane Pierluigi Chicchini del Pugilli. Ma ecco nel dettaglio tutti i riscontri cronometrici.

AMMANNITI – CRISTIAN CORDARI
Agnesotta (59.66) (58.33); Infantas (56.74) (55.92)

BADIA – MATTEO MARTELLI
Nitro Horse (55.81); Mister Niss (1.03.57) (1.00.05); Guiglia (1.02.40)

CASSERO – FRANCESCO SCATTOLINI
Rebehilla (59.88) (58.16); Sword Dream (55.55)

CONTRASTANGA – LUCA INNOCENZI
Ponca City (55.46) (55.12); Guitto (54.45) (56.49)

CROCE BIANCA – DANIELE SCARPONI
Big More (55.33) (54.80); Woman in Rose (55.42) (59.32)

GIOTTI – MASSIMO GUBBINI
Lord Colossus (55.02) (56.24); Detto Foglietto (56.52) (56.44)

LA MORA – LORENZO PACI
Tramonto del Nord (1.00.41) (58.67); Variabile (55.51) (55.80)

MORLUPO – LUCIO ANTICI
Review Blanc (59.60) (55.73); Patto d’Acciaio (1.00.13) (1.00.42)

PUGILLI – PIERLUIGI CHICCHINI
Gaggiano (56.17) (55.50); Continuity (56.94) (55.95)

SPADA – GIANLUCA CHICCHINI
Niver di San Jore (57.88); Negretti (56.52) (55.00); City Hunter (1.06.26).







lunedì 5 maggio 2014

San Secondo: Ufficializzati i cavalieri del Palio degli Esordienti





A cura di Roberto Parnetti:

SAN SECONDO PARMENSE (PR) - L'Associazione Palio delle Contrade di San Secondo Parmense ha ufficializzato i nomi dei cavalieri che, domenica 25 maggio,scenderanno sulla pista dell'Arena del Grosso per la disputa della I° edizione del Palio degli Esordienti.

Contrada Bureg di Minen con Aurelio Nencini di Pistoia

Contrada Castell'Aicardi con Francesco Marzioli di Amelia (Tr)

Contrada Dragonga con Andrea Vernaccini di Arezzo

Contrada Grillo con Luca Poli di Faenza (Ra)

Contrada Prevostura con Mattia Zannori di Narni (Tr)

Contrada Trinità con Lorenzo Desimone di Bibbiano (Re)











domenica 4 maggio 2014

Foligno: Rinviata a martedì 6 la prima sessione di prove libere






Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:


La prima sessione di prove libere al Campo de li Giochi, in programma ieri sera, è stata rinviata a martedì 6 maggio, sempre alle ore 20.30. La decisione ufficiale è stata presa ieri mattina dopo il sopralluogo alla pista effettuato dalla Commissione Tecnica e dai Priori.













sabato 3 maggio 2014

Foligno: Il calendario ufficiale delle prove della Giostra della Sfida





Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:

Stasera sabato 3 maggio 2014, alle ore 20.30, tornano in pista i cavalieri della Giostra della Quintana. Nei giorni scorsi è stato ufficializzato il calendario delle prove al Campo de li Giochi in vista della Giostra della Sfida in notturna di domenica 15 giugno 2014. La Commissione Tecnica dell’Ente, presieduta dal Magistrato Marco Cardinali, ha reso noto il calendario delle prove al Campo de li Giochi. Le due sessioni libere sono in programma sabato 3 maggio e sabato 17 maggio alle ore 20.30, mentre la sessione di Prove Ufficiali si svolgerà domenica 1 giugno alle ore 21. I cavalli hanno superato brillantemente le previsite del 12 aprile scorso effettuate dalla Commissione Veterinaria dell’Ente, presieduta dal professor Marco Pepe. Per quanto riguarda le prove il regolamento stabilisce che ogni binomio ha tre minuti per effettuare la tornata. Quattro le tornate per ogni Rione che potranno essere effettuate con qualsiasi cavallo iscritto e ritenuto idoneo alle previsite.




LA PRESIDENTE DELLA CAMERA LAURA BOLDRINI DONA UNA TARGA PER LA 68° EDIZIONE DELLA GIOSTRA DELLA QUINTANA DI FOLIGNO

Le Istituzioni della Repubblica Italiana sono sempre al fianco della Quintana. Proprio ieri, infatti, una targa è stata donata dalla Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini in occasione della 68° edizione della Giostra della Quintana. La targa, dove è raffigurata la facciata del Palazzo di Montecitorio, sede della Camera dei Deputati, è accompagnata da una lettera del dottor Roberto Sorbello, Consigliere Capo Servizio della Segreteria Generale dell’Ufficio del Cerimoniale, che comunica al Presidente dell’Ente, Domenico Metelli l’invio di questo prestigioso dono di rappresentanza da parte della Presidente Boldrini. “La 68° edizione della Quintana non poteva iniziare meglio – ha commentato il Presidente dell’Ente, Domenico Metelli – è arrivato un altro prestigioso riconoscimento dalla terza carica dello Stato che certifica l’attenzione nei confronti della grande Festa di Foligno ed il valore delle sue tradizioni storiche. Ringrazio di cuore la Presidente Boldrini – ha concluso – e spero in una sua visita a Foligno proprio in occasione della Quintana”.








Giochi:

Corse dei Cavalli - Stay the Distance

Le corse dei cavalli! Quanta adrenalina! e che divertimento! Siete pronti per scendere in pista? Allora scegliete il vostro cavallo in base alle sue caratteristiche e alle quotazioni, ricordando che un cavallo meno quotato sarà più difficile da condurre alla vittoria, ma avrà un bonus di punti molto più alto. A questo punto guidate il vostro destriero con le FRECCE direzionali, usate la SPACEBAR per saltare le siepi e il CTRL per il turbo (ne avrete 3 a disposizione). Tenete inoltre sempre d'occhio, in alto a destra, la curva verde della distanza e quella rossa dell'energia, che dovrete dosare e conservare attentamente!

Giochi by Flashgames.it

Avalon Siege

Allineate i cannoni e preparatevi ad una dura e lunga battaglia in questo gioco d'abilità e combattimento a turni. Conquistate tutti i regni nell'isola attaccando con il vostro cannone. Fate fuoco fino a distruggere tutti gli avamposti avversari per andare avanti nei livelli del gioco. Usate 6 tipi di munizioni per spazzare via tutti i regni per diventare il re assoluto! Si gioca con il MOUSE: muovetelo per scegliere l'angolo di tiro e fate fuoco con il click sinistro.

Giochi by Flashgames.it

Archerland

I vecchi turret defense si sono evoluti: in questo gioco infatti, non solo dovrete difendervi dagli attacchi nemici, ma dovrete anche pensare alla costruzione della vostra città, con tutte le infrastrutture che servono ad essa! Tenete lontani gli intrusi dal vostro castello ponendo catapulte, cannoni e arcieri lungo il percorso. Aggiungete vari edifici attorno alla vostra fortezza per produrre così risorse e rafforzare la vostra difesa. Si gioca con il MOUSE. Sulla destra avrete il bilancio delle vostre risorse, con gli elementi da posizionare sulla mappa. Cliccate su Next day per proseguire nell'avventura.

Giochi by Flashgames.it

Il Regno - Battle of Lemolad

Il Regno di Lemolad è molto conteso, ed anche voi ci avete messo gli occhi sopra. Per conquistarlo dovrete imbastire una campagna militare; dunque create il vostro esercito e date l'assalto alle terre circostanti. Usate le vostre abilità per costruire una città ed addestrare i vostri uomini con le risorse provenienti da essa, poi passate ad attaccare il nemico. Invadete i castelli nemici, aggiornate le vostre truppe con soldati, arcieri, cavalieri ed usate la magia con i vostri maghi. Ci sono 5 diversi tipi di risorse: cibo, legno, pietra, ferro e oro. La magica sfera verde è utile per attaccare i nemici. Con il MOUSE scambiate le posizioni delle risorse e fate combinazioni di tre o più elementi per assicurarvi la conquista di quelli necessari per la vittoria.

Giochi by Flashgames.it

La Briscola

Che ne dite di una partita a Briscola? Voi contro il computer, un mazzo di 40 carte suddiviso in 4 semi, e 120 punti disponibili per ogni partita: come nella realtà, il vincitore sarà chi riuscirà a totalizzarne almeno 61. Il valore delle carte è il seguente: la carta più alta è l'asso, seguita dal tre, il re, il cavallo e il fante... poi seguono il 7, 6, 5, 4, 2 (che però non danno punti). La carta di valore superiore prende quella inferiore, ad eccezione del seme della Briscola che vince su tutti gli altri. Quando si giocano due carte di seme diverso, di cui nessuna sia di briscola, vince sempre la prima carta giocata. Per giocare cliccate sulla carta da lanciare con il MOUSE, chi vince la mano tira per primo.

Giochi by Flashgames.it

Castle Crusade

Diventate i dominatori di Castle Crusade, un eccitante gioco di strategia che vi vedrà alla guida di un regno che nasce nel bel mezzo di una foresta. Conquistate i diversi castelli rossi presenti nelle vostre terre ed espandete il controllo su un'area più vasta. Disboscate l'area per ottenere legna preziosa: vi tornerà utile per acquistare aggiornamenti per le vostri castelli, al fine di fortificare le difese, e per produrre nuove truppe da inviare all'attacco. Si gioca con il MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

Da Vinci Cannon

Lenoardo da Vinci è stato il più grande genio inventore della storia, ma alcuni suoi progetti si sono persi con il tempo. Riscoprite un'incredibile arma medievale, il Cannone Da Vinci, in questo gioco ispirato a Crush The Castle. Selezionate la potenza del congegno, l'angolo di tiro e abbattete, a suon di cannonate, il castello nemico. Riceverete un riconoscimento (medaglia d'oro, argento o bronzo) in base al risultato conseguito. Si gioca con il MOUSE: quando siete pronti a far fuoco, cliccate su un punto qualsiasi dello schermo per sparare.

Giochi by Flashgames.it

1066 - Guerra Medievale

L'Inghilterra durante il Medioevo fu per anni territorio di scorrerie e devastazioni dei Vichinghi. Il 1066 è la data più famosa della storia inglese: ossia quando Normanni guidati da Guglielmo il Conquistatore sconfissero l'esercito vichingo-sassone che da secoli occupava l'Inghilterra. Rivivete le epiche vicende di Hastings: prendete controllo dell'esercito sassone, di quello vichingo o di quello normanno e lanciatevi nella battaglia che ha cambiato la storia inglese. Cosa sarebbe successo se voi foste stati al comando delle truppe? Il gioco vi butta al centro dell'azione dandovi pieno controllo per ogni freccia scagliata, carica di cavalleria e posizione di difesa assunta dal vostro esercito. Una visuale suggestiva e un'animazione drammatica vi fornirà un ritratto distintivo di una vera guerra medioevale. Usate il MOUSE per giocare.

Giochi by Flashgames.it

Guerre Medievali - Medieval Wars

La morte del Re ha aperto il conflitto tra le due fazioni avversarie per succedere al trono vacante. Schieratevi e scendete in guerra! Medieval Wars è un gioco strategico a turni, più complesso del Risiko ma più facile e intuitivo di Axis & Allies. Sul campo di gioco esagonale mettete alla prova le vostre abilità di tattici di guerra: per avere la meglio sull'avversario, occorrerà studiare per bene qualsiasi mossa. Si gioca con il MOUSE. Cliccate sugli esagoni per muovere il vostro esercito. In basso a sinistra viene indicato il numero di mosse che potete effettuare ad ogni turno. Quando affrontate un avversario in un combattimento, il lancio dei dadi stabilirà il vincitore dello scontro.

Giochi by Flashgames.it

Seasons of War

L'eterna lotta tra uomini e orchi è giunta all'epilogo finale. Preferite l'alleanza umana di Re Dionisus I, guidata dal Principe Alessandro VIII, oppure le malvage forze di Darklord condotte dal negromante Methus Kardec? Scegliete con chi schierarvi perché la lotta sarà durissima! Season of War è un RPG basato su Warcraft. Sviluppate rapidamente la vostra civiltà: da vincere ci sono ben 7 battaglie. Distruggete l'avversario fino ad arrivare a dominare il mondo e scrivere così glieventi della storia. I controlli sono molto semplici e basati click del MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

King Of Hill

Difendete ad ogni costo il vostro castello dagli attacchi degli invasori, se volete restare i Re della Collina. Gli agguati arriveranno da ogni direzione e avrete bisogno di olio bollente e palle infuocate da lanciare con la catapulta se volete far indietreggiare il nemico. Avrete a disposizione 4 torrette con le catapulte (e dunque 4 vite) con cui dovrete attaccare il nemico, ma che dovrete stare attenti a preservare se non volete morire. Clikkate con il MOUSE sulla catapulta che volete usare per direzionare il tiro e, con il tasto del mouse premuto, indietreggiate per dosare la potenza del lancio... poi rilasciate per sparare. Per usare contemporaneamente tutte le cataplute cliccate sulla bandiera al centro del castello. Usate invece le FRECCE direzionali per lanciare l'olio bollente dalle mura del castello.

Giochi by Flashgames.it

L'Assedio - The Great Siege

Il Signore Oscuro ha inviato i suoi servi nella vostra città per uccidere anche gli ultimi superstiti. Siete tutti in pericolo, ma non potete restare a guardare le vostre case sprofondare nell'ombra di un altro abisso. E allora caricate i vostri cannoni, azionate la catapulta, e marciate attraverso le porte per scacciare l'assedio nemico, in questo splendido gioco di guerra. Per giocare con il Mouse: cliccate e trascinate la testa della Catapulta per regolare l'obiettivo, rilasciare il mouse per far fuoco. Per giocare con la Tastiera: utilizzare le FRECCE direzionali SU + GIU per regolare l'obiettivo della catapulta, e la SPACEBAR per sparare. Nel Market, è possibile convertire i punti bonus in diverse risorse. La maggior parte delle costruzioni e delle armi in questo gioco può essere aggiornata. Tasti di scelta rapida. City Mode: [M] Mercato [B] Costruire Battle Mode: [A] Pannello di costruzione dell'Esercito, [S] Invia Esercito, [D] Pannello di Comando Esercito.

Giochi by Flashgames.it

Troy

LA città di Troia è sotto attacco. Le mura sono invase dagli Achei: a voi il compito di combattere e respingere gli invasori in questo gioco di difesa. Posizionate le truppe difensive, selezionate le unità terrestri e gli arcieri da utilizzare in battaglia e preparatevi a contrastare l'attacco nemico. Riuscirete a non far cadere la città di Troia? Riscrivete la storia e il vostro nome diventerà leggenda! Per giocare lanciate i dardi infiammati selezionando con le FRECCE direzionali l'angolo di tiro, e scoccate il tiro con la SPACEBAR.

Giochi by Flashgames.it

Epic War 3

Scendono in campo gli eroi con Epic War 3! Fazioni nemiche sono in guerra tra loro e a voi spetta il compito di ristabilire l'ordine, ovviamente sotto il vostro controllo. :-) Scegliete dunque l'eroe con cui scendere in campo e sconfiggete i vostri avversari in una dura battaglia per la conquista del territorio. Per farlo avrete bisogno di una strategia vincente: dovrete costruire e armare il ponte, scegliere un castello di confine per poter combattere, e potenziare ad ogni cambio turno le vostre carte per difendervi. Si gioca con il MOUSE. Durante la battaglia usate le FRECCE direzionali per scorrere la visuale. Le unità di combattimento verranno generate in automatico ma in qualunque momento potrete selezionarle per muoverle in un punto desiderato. Per usare le Carte Abilità basterà cliccarci sopra. Vi consigliamo comunque di leggere l'aiuto del gioco per istruzioni più dettagliate e scorciatoie da tastiera.

Giochi by Flashgames.it

Age of Kingdom

Provate le vostre abilità nell'imperdibile gioco di ruolo a turni Age of Kingdom! Ambientato nel medioevo, il gioco è diviso in due parti: nella fase building dovrete costruire il vostro impero producendo oro e soldati, mentre in quella battle, dovrete combattere contro nemici agguerriti per mantenerlo in vita. Ogni edificio produrrà risorse che servono allo sviluppo della vostra nazione, dalla popolazione civile al cibo, dall'oro ai materiali, dalla tecnologia alla costituzione di un esercito di soldati per proteggere il regno. Tutte le statistiche su queste risorse saranno visualizzabili in alto a sinistra. Si gioca con il MOUSE: scegliete dove far sorgere il vostro regno e trasformatelo al più presto in un florido impero, combattendo contro gli avversari.

Giochi by Flashgames.it

L'assalto - The Horde

Orde assassine stanno attaccando la vostra terra. Sanguinanti e quasi sconfitti, avete raggruppato le forze nell'unica regione che resta libera. E' tempo di combattere e e cercare di scacciare via dal vostro territorio questi nemici, che diventeranno sempre più forti e difficili da affrontare. Salvate dunque la vostra gente ed evitate che muoia o sia ridotta in schiavitù. Con il MOUSE posizionate le vostre torri di difesa lungo il sentiero ed evitate che i nemici arrivino al vostro cuore. Per ogni invasore ucciso avrete dei soldi che potrete spendere nell'acquisto di nuove postazioni più efficienti a contrastare le ondate sempre più insistenti.

Giochi by Flashgames.it