venerdì 31 maggio 2013

Ultimatum di Porta Tufilla: "Senza sicurezza non corriamo"






Dal Corriere Adriatico, a cura di Pierfrancesco Simoni:

Il sestiere di Porta Tufilla è pronto a disertare le prossime sessioni di prova al campo dei giochi e soprattutto la Giostra in notturna del 13 luglio se non verrà messo in sicurezza lo scudo del saraceno posto al centro dell’otto di gara. La dirigenza rossonera, dando seguito ad una inascoltata lettera del maggio 2012, ha presentato all’Ente Quintana un documento, una sorta di ultimatum, con sette punti da adottare per rendere meno pericoloso l’impatto contro il moro e per la salvaguardia del cavallo (la lettera è stata inviata al magnifico messere, membri del cda, provveditore di campo, responsabile di pista e rettore). La goccia che ha fatto traboccare il naso è stato
l’infortunio al naso occorso al cavaliere Massimo Gubbini, a causa di un contraccolpo ricevuto dalla lancia dopo l’impatto con il moro.
Le modifiche richieste con urgenza dal sestiere di Porta Tufilla sono le seguenti: il saracenodovrebbe essere alleggerito nel peso affinché lo stesso ruoti di 360° ad ogni assalto, cosa che nel corso delle ultime prove non è
avvenuta, quantomeno venga rivisto il tiraggio della molla che ora non permette il giro completo; urge un ingrassaggio costante dei cuscinetti responsabili della rotazione del moro; è necessaria l’eliminazione della cornice metallica che si trova sopra il pannello in “ertalon” in quanto lo spessore, circa due millimetri, di tale cornice non fa aderire il bersaglio allo scudo, creando un cuscinetto d’aria tra lo scudo ed il bersaglio in cartone; tale situazione è la causa principale dello sfondamento dei bersagli che spesso restano infilzati nella lancia, per questo basterebbe che il pannello di materiale plastico venisse avvitato direttamente allo scudo, così da eliminare il pericoloso cuscinetto; un’altra causa dello sfondamento dei bersagli è costituita dai cartoni troppo fini per cui viene suggerito di aumentare lo spessore; la molla dello scudo deve essere caricata in maniera tale che lo scudo stesso riesca ad aprirsi di novanta gradi nell’impatto con la lancia, mentre oggi, dopo aver osservato varie riprese video dello scorso anno, l’angolo compiuto dal bersaglio dopo il colpo è minore; è bene allineare lo scudo del saraceno con l’angolazione delmoro perché talvolta non risulta in asse; infine, i tappi di gomma posti sulla punta della lancia risultano troppo fragili, si deformano o addirittura si spaccano già al secondo assalto di ogni tornata per cui mal attutiscono il colpo del terzo assalto, per eliminare il problema si propone di fornire dei tappi di gomma con un maggiore spessore oppure di utilizzare un materiale alternativo che si più resistente.
Il documento consegnato all’Ente Quintana si conclude in questa maniera: “Riteniamo necessario che le modifiche proposte vengano ultimate per le prossime prove del 29 giugno, altrimenti, nostro malgrado, per motivi precauzionali e strettamente legati alla sicurezza sia del cavallo sia del cavaliere, non parteciperemo alle prossime Giostre della Quintana e a nessuna attività inerente. Ci riserviamo di sollevare il problema dell’incolumità del cavallo e del cavaliere agli organi competenti".



Arezzo 1931 - La rinascita del Saracino






Uffici Stampa Egv:

Domenica 16 giugno 2013 ore 11,30 nella sala “Girolamo Turini” della Biblioteca città di Arezzo Saverio Crestini presenterà il suo libro intitolato “Arezzo 1931 – La Rinascita del Saracino”.
AREZZO: L’opera è frutto di un lungo lavoro, nato dalla tesi con cui ha conseguito, nel 2010, la Laurea in Scienze Politiche Media e Giornalismo all’Università “Cesare Alfieri” di Firenze e terminato con la pubblicazione edita dalle Edizioni Giorgio Vasari, due anni dopo aver ottenuto la menzione speciale al premio Aurelio Marcantoni “per aver dato dignità accademica alla Giostra del Saracino”. 164 pagine in bianco e nero in cui Crestini ripercorre la storia della rievocazione aretina partendo dalle origini, passando dalla nascita dei rioni cittadini fino ad arrivare alle vicende puramente giostresche degli anni Trenta, momento storico in cui è rinato il Saracino grazie alla volontà del Podestà Pier Ludovico Occhini e della Brigata Aretina Amici dei Monumenti. Un excursus storico che va, inoltre, ad analizzare quella che è stata la figura di Buratto Re delle Indie nel periodo del Fascismo, soffermandosi infine sulla funzione politica della Giostra fino al 1940.
Il libro, diviso in quattro capitoli, presenta più di 160 fotografie che proiettano il lettore nell’Arezzo di un tempo, doviziosamente restaurata alla fine degli anni Trenta dai illustri architetti per esaltare il periodo più alto della sua storia, il Medioevo, cornice naturale per la riesumazione dell’antico torneo cavalleresco. “Arezzo 1931 – La Rinascita del Saracino” è il risultato di un amore viscerale per la Giostra, passione tramandata all’autore dal nonno Carlo Dissennati, noto giornalista de La Nazione, uomo di Giostra, nonché autore di due libri sulla rievocazione storica della città, e consolidata grazie al Quartiere di Porta Sant’Andrea, realtà che ha permesso a Saverio Crestini di crescere come uomo e di apprendere dall’interno le dinamiche che governano il Saracino.
“Arezzo 1931 – La Rinascita del Saracino”, realizzato con il contributo dell’Istituzione Giostra del Saracino, potrà essere acquistato non solo in tutte le librerie ed edicole aretine, ma anche la mattina della presentazione e durante le prove dei giostratori in Piazza Grande.



giovedì 30 maggio 2013

San Secondo si prepara per la XXIV° edizione del Palio






Dal sito paliodellecontrade.com:

Ogni anno, il primo fine settimana di Giugno, si disputa nel comune di San Secondo Parmense il Palio delle Contrade.
Le tre giornate del Palio ripropongono i festeggiamenti avvenuti nel 1523, in occasione del matrimonio tra il Marchese Pier Maria Rossi e Camilla, figlia del signore di Vescovado Giovanni Gonzaga. Tanti nobili signori furono invitati alla festa, tra i quali spiccava Giovanni Medici fratello della Marchesa Bianca e zio di Pier Maria e Pietro Aretino sempre al seguito dell'amico Giovanni.
La corte dei Rossi e le sei contrade: Bureg di minen, Castell'Aicardi, Grillo, Dragonda, Prevostura e Trinità, animano il borgo con cortei, banchetti, cerimonie, rinascimentali. La Spalla di San Secondo, regina della festa, viene dispensata a tutti nelle cene propiziatorie abbondantemente innaffiata dal vino "Fortanina". Infine la Domenica si disputa la giostra della quintana, che viene corsa con gli anelli più piccoli di tutta Italia.


Venerdì 31 Maggio

Nel Borgo, imbandierato a festa, suggestiva parata di antichi mestieri. Sul Sagrato della Chiesa Collegiata la Corte dei Conti Rossi e i Signori delle Contrade fanno dono del Cero Votivo e ricevono dal Prevosto la benedizione.La Corte dei Conti Rossi saluta gli ospiti dei Feudi amici intervenuti a Palazzo.
Ore 20.00Vie e piazze del Borgo
Gli antichi mestieri il rinascimento nel borgo
Ore 21.40Sagrato della Chiesa Collegiata
Investitura dei Signori di Contrada
Solenne cerimonia di donazione del Cero



Sabato 1 Giugno

Bianca Riario con i figli e le figlie, Pietro Aretino e il Cardinale Giulio de' Medici accolgono nel Castello di San Secondo gli sposi arrivati da Mantova insieme a Giovanni delle Bande Nere; i Signori delle Contrade rendono gli omaggi al Conte e alla sua famiglia. Presentazione delle Contrade, dei Cavalieri e dei Cavalli che disputerannp il Palio. Banchetti nelle Contrade e nelle Taverne del Borgo. Nel Cortile d'Onore, in Rocca, Rubeo Convivio con musici e danze.
Ore 16.00-19.00Campo di gara
Prove ufficiali
ORE 16.00-24.00
Parco della Rocca
Ricostruzione accampamento rinascimentale e didattica per bambini A cura dell’Associazione Culturale “La Cinquedea” di Finale Emilia 
Ore 20.00Vie del Borgo, Piazza e Parco della Rocca 
Inizio dei festeggiamenti
Ore 20.30Vie del Borgo, Piazza e Parco della Rocca 
Arrivo degli sposi
Ore 21.00Piazza della Rocca 
Omaggio delle Contrade
Indizione dei giochi del Palio
A seguireVie del Borgo 
Corteo storico
Ore 22.30 Vie del Borgo, Piazza e Parco della Rocca 
Banchetti nelle Contrade e nelle Taverne del Borgo con la Spalla di San Secondo




Domenica 2 Giugno

Dopo i riti religiosi del mattino, nel pomeriggio il grandioso Corteo Storico - la Corte dei Rossi, gli ospiti e le sei contrade Buregh di Minén, Castell'Aicardi, Dragonda, Grillo, Prevostura e Trinità - precede la tenzone del Palio nell'Arena dello Stadio. Alla sera ultimi banchetti e libagioni con fragrante Spalla di San Secondo e soave fortanina.
Dalle Ore 9.00 alle 15.30 Parco della Rocca
Torneo di Tiro con l'arco, inserito nel calendario ufficiale LAM (Lega Arcieri Medioevali)
Ore 9.00-18.00
Parco della Rocca
Ricostruzione accampamento rinascimentale e didattica per bambini A cura dell’Associazione Culturale “La Cinquedea” di Finale Emilia

Ore 11.00 Sagrato della Chiesa 
Bollatura e Benedizione dei Cavalieri e dei Cavalli
Ore 16.30
Vie del BorgoCorteo Storico con figuranti in costume
Ore 17.30Arena dello StadioIngresso Figuranti
Ore 18.15Arena dello StadioDisputa del Palio
Dalle ore 20.00 (ad libitum)Parco della Rocca e Taverne del BorgoUltimi banchetti e libagioni con Spalla di San Secondo e soave fortanina .


mercoledì 29 maggio 2013

IV° appuntamento de "Ascoli tra l'Adriatico e l'Europa"



L'Istituto Superiore di Studi Medievali "Cecco d'Ascoli"

è lieto di presentare

il quarto appuntamento del

Ciclo triennale di Incontri seminariali
ASCOLI TRA L’ADRIATICO E L’EUROPA
I anno – Spazi, migrazioni, scambi economici, tra medioevo e prima età moderna

Giovedì 30 maggio - ore 17,30  
 Ascoli Piceno - Sala dei Savi - Palazzo dei Capitani 
interverrà
Olimpia Gobbi 
Storica - Rivista Proposte e Ricerche
che relazionerà su
Migrazioni e presenze straniere in Ascoli fra XIV e XVI secolo


Il Sestiere di Sant'Emidio sabato sera inaugura la stagione 2013







Sabato sera 1° giugno al “Sestiere di Sant’Emidio” in Rua Degli Sgariglia, si inaugura ufficialmente la stagione 2013 che ormai è iniziata già da qualche giorno con le visite ai cavalli e la prima sessione di prove dei cavalieri giostranti. Il comitato dell'arme rosso-verde vi comunica con immenso piacere, che proprio questo sabato sera, in occasione delle Quintane 2013, verrà aperta la sede del Sestiere di Sant’ Emidio in Rua degli Sgariglia alle ore 21.
Per festeggiare l’evento il Sestiere offrirà a tutti i partecipanti una cena allo scopo di ritrovarci insieme per condividere lo spirito di appartenenza all’arme rosso-verde.
Il comitato si augura una numerosa partecipazione che sarà l’inizio di una stagione piena di incontri, eventi ai quali i sestieranti non devono assolutamente rinunciare poichè la forza deve essere il senso di appartenenza ad un gruppo, solo così si può essere vincenti.
La serata sarà allietata da canti e balli con la partecipazione del cavaliere giostrante Jacopo Rossi.




martedì 28 maggio 2013

Foligno: Ecco il Palio della "Sfida"






Dal sito ufficiale dell'Ente Autonomo Giostra della Quintana di Foligno:


Ecco il Palio della Giostra della Sfida di sabato 15 giugno 2013, presentato ieri sera nel corso della Cena Grande. Giuseppe Riccetti, artista folignate, ha riletto alla sua maniera il dilemma tra potere e amore alla base della prima Giostra del 1613.

La 67° edizione della Giostra della Quintana sarà presentata ufficialmente alla città e alla stampa giovedì 30 maggio 2013, alle ore 11 nel Salone d’Onore di Palazzo Candiotti. Il Presidente dell’Ente Giostra, Domenico Metelli, insieme a Magistrati e Priori, presenterà le tante novità e tutte le iniziative di spessore dell’edizione di giugno. Nel corso della conferenza stampa la vice Presidente, Maria Rita Lorenzetti, darà notizie e cifre del“cantiere della solidarietà” che prosegue nella raccolta fondi anche attraverso nuove iniziative come quella del Braccialetto Quintana, presentato nel corso della Cena Grande di domenica scorsa.

Tanti sono gli eventi in programma a partire dall’apertura il 31 maggio delle 10 taverne, veri e propri santuari della gastronomia secentesca. Domenica 2 giugno, alle ore 21 al Campo de li Giochi, sono in programma le Prove Ufficiali, mentre lunedì 3 giugno si parte con il Gareggiare dei Convivi, dedicato quest’anno ai volatili d’acqua. Inizierà ilRione Croce Bianca, seguito martedì 4 giugno da quello del Morlupo e mercoledì 5dal banchetto del Rione Ammanniti. Sempre mercoledì, alle 22 nella rinnovata Piazza San Domenico, il Rione Cassero propone il tradizionale Palio di San RoccoSabato 8 giugno, alle ore 18.30 a Palazzo Candiotti, vernissage della mostra fotografica “Foligno Shooting. Immagini di Quintana dal 1946 ad oggi” curata da Francesca Briganti. Sempre sabato 8 giugno, alle ore 22 in Piazza della Repubblica, appuntamento con i giochi di bandiera e i suoni di tamburo. Domenica 9 giugno, alle ore 21 in Piazza Garibaldi, serata dedicata ai più piccini con “Pony…amo la Quintana a cavallo”.Lunedì 10 ancora Gareggiare dei Convivi con il Rione Spada e martedì 11 con il Rione La Mora. Mercoledì 12, ore 22 in Piazza della Repubblica, il suggestivo “Atmosfere Rinascimentali”, lo spettacolo della Compagnia Atmo e Piccolo Nuovo Teatro.Giovedì 13, sempre alle 22 in Piazza della Repubblica, lo spettacolo di falconeria conFreddyVenerdì 14, alle ore 21.45, il Corteo delle Rappresentanze rionali per le vie del centro con la spettacolare Lettura del Bando Arruolamento dei Cavalieri alle 23in Piazza della RepubblicaSabato 15, dalle ore 10 fino alle 16 presso il Quintana Point di via Garibaldi, spazio ai collezionisti con l’annullo postale celebrativo e poi alle21 al Campo de Li Giochi le spettacolari emozioni della Giostra della Sfida. Gran finale il venerdì 5 luglio, alle 21.30 al Campo de li Giochi, con l’imperdibile Concerto per fuochi barocchi e giochi d’acqua “Armonia degli Elementi” della pirotecnica di Telesforo Morsani e delle Fontane Danzanti di Dominici.


lunedì 27 maggio 2013

San Secondo Parmense: Presentato il drappo della XXIV° edizione




A cura di Roberto Parnetti:

SAN SECONDO PARMENSE (PR): Presentato il “drappo”, che sarà assegnato alla Contrada vincitrice della XXIV edizione del Palio delle Contrade che si correrà domenica prossima, realizzato da Rocco Casali e dedicato a Giuseppe Verdi. 
Nella stessa cerimonia è stato effettuato anche il sorteggio dell’ordine delle carriere: Ad aprire la Giostra sarà Enrico Giusti di Arezzo per la Contrada Dragonda seguito da Pasquale Lionetti di Faenza (Castellaicardi), Carlo Farsetti di Arezzo (Trinità), Marco Remoli di Foligno (Bureg di Minen), Luca Pizzi di Ascoli Piceno (Prevostura) e Cristoforo Tarullo di Sulmona (Grillo) che è anche il cavaliere esordiente nell’Arena del Grosso di San Secondo.



Palio di Legnano: Torna alla vittoria San Domenico dopo 17 anni





Dal sito assesempione.info:


Legnano – L'edizione 2013 del palio di Legnano si tinge di biancoverde con la vittoria della contrada di San Domenico, che ha battuto in finale, nell'ordine, Legnarello, Sant'Erasmo e Sant'Ambrogio. E' un trionfo per il fantino Dino Pes autore di una gara molto diligente
Allo stadio Mari il pomeriggio s 'era aperto con la tradizionale sfilata delle contrade aperta da San Martino e conclusa da Sant'Ambrogio, vincitrice lo scorso anno. Subito dopo l'entrata del Carroccio e della Compagnia della morte, con il momento storico più importante, perché ricorda la battaglia di Legnano del 1176, s'è svolto il sorteggio delle batterie con il Supremo Magistrato e sindaco Alberto Centinaio. Nella prima batteria si sono trovate di fronte San Martino (con il fantino Andrea Coghe ed il cavallo Miki), Legnarello (Silvano Mulas su Deo Volente), La Flora (Walter Pusceddu su Neutrino) e Sant'Erasmo (Giuseppe Zedde su Peppino). Nella seconda si sono ritrovate San Domenico (Dino Pes su Guglielmino), San Bernardino (Antonio Siri sul cavallo Trust), San Magno (con Luigi Bruschelli su Noblesse Oblige) e Sant'Ambrogio (Andrea Mari su L'inglese).
Prima della gara il primo cittadino ha letto un messaggio dedicato alla drammatica situazione in atto alla Franco Tosi Meccanica di Legnano, la fabbrica "Simbolo" della città. Sull'orlo del fallimento: "Sono in gioco il futuro il futuro del posto di lavoro dei circa 450 dipendenti e la serenità delle loro famiglie. A tutti i lavoratori della Franco Tosi va la nostra solidarietà, unità all'impegno per arrivare in tempi rapidi ad una positiva risoluzione di questa difficile vertenza".



La cronaca: nella prima batteria la gara risultata subito buona, senza alcuna falsa partenza, con qualificazione di Sant'Erasmo e Legnarello staccandosi subito dalle altre due contrade. Tutto è parso così facile che nel retro stadio si è accesa anche una rissa tra contradaioli, e fantini, delusi, ovvero La Flora e San Martino, con tanto di intervento delle forze dell'ordine. Nella seconda gara, invece, i cavalli sono sembrati subito nervosi e la prima partenza è andata falsa; idem la seconda. Il terzo via è risultato quello buono: sono passati Sant'Ambrogio e San Domenico, con San Magno e San Bernardino che si sono ostacolati tra loro al primo giro. A fine gare c'è stato pure un accenno di rissa tra i fantini Siri e Bruschelli. La finale è tra Sant'Ambrogio, San Domenico, Sant'Erasmo e Legnarello. I "veleni" poco prima della gara hanno raggiunto anche la tribuna dove si è acceso un po' di parapiglia subito sedato. Poco dopo il capitano di San Martino, Antonio De Pascali, ha rimosso dal campo il vessillo della contrada per protesta. Nella finale è andato tutto bene a San Domenico che ha guidato sempre la gara senza problemi. Per i biancoverdi l'ultima vittoria risaliva al 1996.

Ferrara: Trionfa San Giacomo al fotofinish




Dal sito estense.com:

È l’aquila di San Giacomo a volare più in alto di tutti. Alessio Migheli detto “Girolamo” su Occolè si aggiudica al fotofinish l’edizione 2013 del Palio di San Giorgio, l’evento clou del Palio con le corse dei cavalli. Ma la vittoria è arrivata solo al replay. Dopo aver condotto infatti quasi tutta la gara al comando, San Benedetto (con l’accoppiata vincente dello scorso anno, Andrea Chessa detto “Nappa II” su Bonantiono da Clodia) ha dovuto subire la rimonta finale di Migheli.
Solo dopo diversi minuti è arrivato il verdetto finale dei giudici. E così San Benedetto sfiora solo il bis con i campioni dello scorso anno. Si è registrata anche tensione tra le contrade gialloblu e biancoazzurra, con i primi che hanno esultato senza attendere il responso finale del maestrato dei savi, fra le proteste dei contradaioli biancoazzurri e del loro presidente Lorenzo Linoso.
Dopo alcune false partenze il pubblico aveva trattenuto il fiato – erano già le 19 45 – per una caduta ai canapi nell’ottava chiamata. A inciampare è stato il mezzosangue di San Giorgio. Tutto si è risolto fortunatamente per il meglio, con il fantino Chiti che, un po’ acciaccato, è riuscito a rimontare sul suo Akcent. Ma prima di poter abbassare il canape il mossiere Gennaro Milone (e tutto il pubblico) ha dovuto attendere un’ora e 45 minuti, probabilmente un record per il Palio di Ferrara, per i continui temporeggiamenti dei fantini nell’area della mossa, i cavalli fuori posizione, le strategie ai canapi e il fantino di San Paolo di rincorsa che più volte ha evitato di entrare nei momenti,  almeno quattro o cinque, in cui tutti i cavalli si trovavano allineati. Nonostante un certo “polso” mostrato dal nuovo mossiere, con ammonizioni a San Benedetto e San Giovanni, nulla ha potuto contro Adrian Topalli di San Paolo, l’unico che secondo regolamento, essendo di rincorsa e di fatto colui che dà la partenza, non poteva essere ammonito. A spazientirsi dell’eccessiva attesa anche il sindaco Tagliani, che tramite twitter ha invocato nuove regole, anche per evitare il rischio di surriscaldare gli animi. E nuove regole servirebbero anche per situazioni limite come quelle verificatesi in questa edizione della corsa dei cavalli: nessun segno sul terreno o ai lati della pista che indichi la linea del traguardo, così da rendere tutto incerto e opinabile, oltre al fatto che chi era chiamato a giudicare, cioé il maestrato dei savi, non si trovava nella zona del traguardo e non poteva avere quindi una prospettiva perfetta per un arrivo al fotofinish.
Per la prima volta ha quindi dovuto decidere un filmato, al rallenty, fornito da una telecamera che, a voler essere fiscali, si trovava leggermente disallineata (questione di centimentri anche in questo caso) rispetto all’ideale linea del traguardo, peraltro, come detto, non indicata. E’ stata comunque una delle corse più belle da parecchi anni a questa parte, per ciò che si è visto in pista dopo la partenza, con rimonte avvincenti come quelle di San Giovanni e San Giacomo, che si sono riportati a ridosso di San Benedetto dopo un primo giro effettuato addirittura dietro San Giorgio e Santa Maria in Vado. All’uscita dell’ultima curva San Benedetto si trovava ancora in testa, ma San Giacomo è uscito meglio ed è riuscito ad affiancare l’avversario fino a tagliare il traguardo per primo, di un’incollatura, forse pochi centimetri.
In precedenza la corsa delle asine era stata vinta da Santa Maria in Vado, che aveva superato San Luca (che schierava i vincitori dello scorso anno, Andrea Mattiolo su Rocchitto) e San Giorgio con l’asino Nando.
La gara delle putte è andata a San Benedetto a sorpresa, sulla favorita Polina Grossi di San Giorgio.
Santo Spirito si è aggiudicato la corsa dei putti, con Mohammed Hassane che all’ultima curva ha superato Ismail Magyd di Santa Maria in Vado.

domenica 26 maggio 2013

Tutti idonei i cavalli dei sei sestieri, ieri sera la pioggia rovina le prove







Tutti promossi i cavalli presentati alle visite dalle scuderie dei sei Sestieri. Le visite, avvenute nella giornata di venerdì al Campo dei Giochi "Squarcia" ha visto sottoporre tutti i destrieri alla cura della Commissione Veterinaria del Dott. Spadari dell'Università di Bologna. A causa di un guasto ad un macchinario le visite hanno portato ad un notevole ritardo e sono terminate solo in tarda serata. Dopodichè la Commissione ha sancito l'idoneità di tutti i cavalli presentati. Ieri, sia nella sessione pomeridiana che in quella serale, sono scesi in pista i binomi titolari e di riserva dei sei Sestieri. Si è proceduti a regolare al meglio anche il moro e il suo bersaglio che inizialmente presentava una durezza maggiore rispetto ai soliti standard di prova e di gara. Purtroppo non si è potuto vedere molto essendo stata la prima prova, e anche la pioggia ha pregiudicato la sessione non consentendo di effettuare le prove nelle migliori condizioni.  





Questi i cavalli dei sei Sestieri:

PORTA TUFILLA: Skippinng dancing purosangue inglese di 7 anni (un successo nella giostra di luglio dell'anno scorso), Baccani purosangue inglese di 9 anni (due volte vincitore a Foligno) e Accio purosangue inglese di 4 anni.

PORTA MAGGIORE: Miss Gelpy purosangue inglese di 8 anni, Mondina purosangue inglese di 5 anni, Red Roses purosangue inglese di 8 anni, Luna Danzante anglo-arabo-sardo di 9 anni.


PORTA ROMANA: Amaldra purosangue inglese di 5 anni, Betty Queen purosangue inglese di 11 anni, e l’esordiente Bolshoi Girl purosangue inglese di 6 anni.


PIAZZAROLA: Debby Devious purosangue inglese di 6 anni e gli esordienti Cajo Paloma di 5 anni, Vin Brulè di 6 anni e Caffè Latino di 9 anni.


SANT'EMIDIO: Sensuality Plum di 7 anni, Go Karna di 11 anni, Bell Exibition di 4 anni, Bahanian Butti di 6 anni.


PORTA SOLESTA': Dorilas purosangue inglese di 10 anni (cinque successi all’attivo qui ad Ascoli), Magica Nebbia purosangue inglese di 7 anni, e gli esordienti Rio Roses e Try Your Luck purosangue inglesi entrambi di 5 anni.



giovedì 23 maggio 2013

Ferrara: Domenica 26 maggio si corre il Palio






Dal sito dell'Ente Palio città di Ferrara (paliodiferrara.it):

Domenica 26 magio si corre il consueto Palio di Ferrara. Per tutto il mese di maggio a Ferrara si svolgono manifestazioni storiche che riprendono usi e tradizioni radicate nella seconda metà del Quattrocento.
La prima cerimonia si svolge nella Cattedrale il primo sabato del mese di maggio: è la benedizione dei Palii ed Offerta Dei Ceri. I quattro Palii, (San Romano per la Corsa dei Putti; San Paolo per la Corsa delle Putte, San Maurelio per la Corsa delle Asine e San Giorgio per la Corse dei Cavalli), vengono benedetti dall’Arcivescovo dell’Arcidiocesi di Ferrara e Comacchio. Nel Duomo a partire dalle ore 21.00, si riuniscono, precedute dalla corte ducale, le otto contrade che provengono dalle loro sedi sfilando in imponenti cortei formati da musici, sbandieratori, dame, cavalieri, paggi ed armigeri.
La prima domenica del mese di maggio in Piazza Municipale, nel corso dell’intera giornata, è la volta dei “Giochi Giovanili delle Bandiere Estensi”, i giovanissimi Sbandieratori delle otto Contrade, divisi per fasce d’età, si contendono i prestigiosi titoli in Palio. La prima fascia vede impegnati ragazzi da 8 a 11 anni. La seconda fascia ragazzi da 12 a 13 anni, la terza fascia ragazzi di 14 e 15 anni.
Le specialità in gara sono: Singolo Tradizionale, Coppia Tradizionale, Piccola Squadra, Grande Squadra e le Gare Musici di Piccola e Grande Squadra. La terza manifestazione si svolge nella settimana successiva, il terzo week-end del mese di maggio. Il sabato sera e la domenica pomeriggio, nella piazza Municipale - già Cortile Ducale – è la volta delle “Gare delle Bandiere Estensi”. Sbandieratori e musici, si confrontano in una sana competizione, per le quali Ferrara detiene il maggior numero di titoli nazionale.
Il penultimo sabato del mese, in notturna, un maestoso corteo storico formato dalla Corte Ducale e dalle otto contrade - con più di millecinquecento figuranti in riproduzioni fedeli dei costumi, delle armi e delle attrezzature della seconda metà del 1400 - percorre in una prestigiosa camminata, storica l’asse viario principale della città. In Piazza Castello è la volta della grandiosa cerimonia dell’Iscrizione delle Contrade alle Corse al Palio. Infine l'appuntamento dell'ultima domenica di maggio nella piazza Ariostea, dove si disputano le quattro tradizionali corse al palio di Ferrara: la corsa dei putti per il palio rosso di San Romano, la corsa delle putte per il palio verde di San Paolo, la corsa delle asine per il palio bianco di San Maurelio, la corsa dei cavalli per palio giallo di San Giorgio.
I drappi di stoffa (palii) dati in premio ai vincitori di ciascuna corsa sono dipinti da famosi artisti.





Venerdi 24 Maggio 2013 · ore 10.00 e ore 18.00 – Sabato 25  Maggio 2013 · ore 9.30 e ore 18.00
Prove obbligatorie dei cavalli ai canapi

Domenica 26 Maggio 2013 · ore 16.00 – Piazza Ariostea
CORSE AL PALIO • È l’evento culminante del Palio di Ferrara. Sull’anello interrato di Piazza Ariostea, si confrontano i campioni delle Contrade, nelle tradizionali “corse” dei putti, delle putte, delle asine e dei cavalli.



mercoledì 22 maggio 2013

Festival di Primavera del Sestiere della Piazzarola






Il 31 Maggio e il 1 Giugno il Sestiere Piazzarola in collaborazione con la ditta De Angelis Organetti invita ascoli e dintorni alla prima edizione del Piazzarola Folkfestival di Primavera. L'evento si svolgerà nell'arco di due giornate in cui tutti i presenti potranno ballare e ascoltare musica tipica e folkloristica ma soprattutto divertirsi!Infatti per venerdì è prevista una gara di karaoke e Beer Pong mentre per la serata conclusiva di sabato, gli organizzatori dell'evento assicurano divertimento all'insegna del Folk! Con una gara di Organetti per grandi e piccoli divisi per categoria e la presenza di gruppi folk pronti a farvi passare una bellissima serata nel magico scenario del Chiostro di Sant'Angelo Magno!!
Per informazioni e iscrizioni alla gara di organetti contattare il numero 3206980005.



Festa di tesseramento 2013 de "I Malatestiani"







L'associazione "I MALATESTIANI" vi invita

alla festa del tesseramento 2013 

che si svolgerà al circolo anziani delle tofare 

domenica 26/05/13 dalle 17 in poi. 

Verrà offerta a tutti coloro che interverranno 

una merenda/cena e ci sarà un piccolo spettacolo di

 intrattenimento.


Domenica a Maltignano va in scena il Palio di San Cristanziano




Dal sito provincia.ap.it:

Tutto pronto a Maltignano per l'edizione 2013 del Palio di San Cristanziano, l'associazione organizzatrice "Publio Maltino Basso" ha comunicato i nomi dei cavalieri che si contenderanno il prestigioso drappo. Tra questi, compaiono nomi altisonanti, che hanno partecipato più volte anche alla Quintana di Ascoli. A cominciare ad esempio dall'ex cavaliere di Portà Solestà e di Sant'Emidio Willer Giacomoni, passando per l'ex portacolori di Porta Maggiore Luca Pizzi. Parteciperanno al Palio di Maltignano, poi, anche il riminese Alessio Ricchiuti, che ha trionfato lo scorso anno, Fabrizio Fani di Narni, Pierluigi Cecchini di Foligno, all'esordio assoluto alla manifestazione e Cristoforo Tarullo di Sulmona. I sei cavalieri saranno abbinati alla vigilia della giostra alle varie contrade al termine di un apposito sorteggio. Come ogni anno, dunque, sei saranno le contrade che si contenderanno la vittoria del Palio 2013, ovvero la Certosa, Il Centro Storico, il Borghetto, vincitore dell'edizione 2012, Caselle, Piano Selva ed infine la contrada Sacconi.



martedì 21 maggio 2013

La Quintana di Ascoli accende i motori, venerdì le visite dei cavalli e sabato la prima sessione di prove al Campo dei Giochi





Dopo aver visto giostrare già varie rievocazioni storiche italiane, anche ad Ascoli la Quintana è pronta ad accendere ufficialmente i propri motori. Ed allora si inizia già da questo venerdì 24 maggio con le visite veterinarie delle scuderie dei sei  Sestieri. Ricordiamo che anche quest’anno sarà la Commissione Veterinaria del Dott. Spadari dell’Università di Bologna a curare l’idoneità o meno dei cavalli a giostrare. Dopo le visite del venerdì, sabato mattina alle ore 12,00 sarà la volta della verifica al campo di gara che poi nel pomeriggio e nella serata di sabato 25 ospiterà i binomi dei sei Sestieri. La sessione di prove prevede 25 minuti per ogni Sestiere sia nella sessione pomeridiana che in quella della sera.  Inoltre ciascun Sestiere, per questa prima prova, dovrà comunicare all’Ente l’eventuale mancata partecipazione entro e non oltre venerdì 24. Poi si tornerà a provare il 16 giugno con 3 turni da 8 minuti per ogni Sestiere. A seguire la prova del 29 giugno con 4 turni da 6 minuti a disposizione di ciascuno. Ed infine le ultime due sessioni di prova previste per l’8 e il 9 luglio con 25 minuti a disposizione di ogni Sestiere. Le prove ufficiali avverranno alla presenza del  Rettore, del Provveditore di Campo, del Responsabile di Campo, dei Giudici di gara, Cronometristi e Rastrellatori.
I sei cavalieri scelti a difendere i colori dei rispettivi Sestieri di appartenenza sono già pronti per saggiare il terreno dove si daranno vera e propria battaglia. Qualcuno di loro lo abbiamo già visto in azione in altre giostre, mentre gli altri non vedono l’ora di salire in sella al proprio destriero e lanciarsi a tutta velocità contro lo spietato moro che non perdona davvero nessuno.



ECCO L’ORDINE PREVISTO PER LE VISITE E PER LA PRIMA SESSIONE DI PROVA:

24 MAGGIO 2013 VISITE VETERINARIE:
ORE 8:00 PORTA TUFILLA
ORE 09:30 PORTA MAGGIORE
ORE 11:00 PORTA ROMANA
ORE 15:00 PIAZZAROLA
ORE 16:30 SANT'EMIDIO
ORE 18:00 PORTA SOLESTA'

25 MAGGIO 2013 ORE 12,00 VERIFICHE CAMPO GARA

(foto quintanadiascoli.it)

25 MAGGIO 2013 PROVE QUINTANA LUGLIO 2013– ENTRAMBE LE SESSIONI 25' PER OGNI SESTIERE

COMUNICARE ALL'ENTE EVENTUALE MANCATA PARTECIPAZIONE ALLE PROVE ENTRO IL 24/05/13

SESSIONE POMERIDIANA
ORE 16:00 PIAZZAROLA
ORE 16:30 PORTA MAGGIORE
ORE 17:00 PORTA ROMANA
ORE 17:30 PORTA SOLESTA'
ORE 18:00 PORTA TUFILLA
ORE 18:30 SANT'EMIDIO

SESSIONE SERALE
ORE 21:00 PORTA SOLESTA'
ORE 21:30 PORTA ROMANA
ORE 22:00 PORTA MAGGIORE
ORE 22:30 SANT'EMIDIO
ORE 23:00 PIAZZAROLA
ORE 23:30 PORTA TUFILLA


lunedì 20 maggio 2013

Monterubbiano: Francesco Scattolini vince la 49° edizione della Giostra dell'Anello






MONTERUBBIANO: La  Corporazione degli Artisti con il suo cavaliere Francesco Scattolini di Montecassiano si aggiudica la 49.ma edizione della Giostra all’Anello di Monterubbiano. Scattolini vince per il quarto anno consecutivo, grazie anche al suo cavallo Italian's Hope. Al secondo posto Cristian Cordari (Mulattieri) quindi Luca Pizzi (Bifolchi) e Cristiano Liti (Zappaterra). 




La Corporazione degli Artisti grazie a questo successo sale a quota sei con le vittorie di Gianfranco Ricci nel 1982, di Massimo Conficconi nel 2002 e Francesco Scattolini nel 2010, 2011, 2012 e 2013.
Un successo per la Corporazione Artisti, ma anche per l'intera organizzazione dell'Associazione Armata di Pentecoste.


Fisb: La Rappresentativa sbarca negli USA





E’ appena tornata dall’America la rappresentativa composta 12 atleti suddivisi tra sbandieratori, tamburi e chiarine della F.I.SB. invitata direttamente dall’Ambasciata Italiana a Washington DC per una manifestazione denominata “EU Embassies' Open House 2013”, praticamente le 28 Ambasciate Europee, hanno aperto le porte delle proprie sedi facendole visitare ai turisti e americani …

Pieno successo per l’Ambasciata Italiana con oltre 6.000 visitatori nell’arco della giornata, che proponeva stand culturali, mostre, conferenze e prodotti alimentari come pizza, gelato, caffè e Animazioni appunto con la FEDERAZIONE ITALIANA SBANDIERATORI.

I ragazzi provenienti da Fossano Principi d’Acaja (Piemonte), Ferrara Ente Palio Borgo San Luca , Faenza Palio del Niballo Rione Rosso e Quattro Castella Contrada della Corte (Emilia-Romagna), Megliadino S.Vitale (Veneto), Sulmona Borgo San Panfilo (Abruzzo), Carovigno ‘Nzegna (Puglia) e Motta S. Anastasia Giovani Maestri (Sicilia), componevano il gruppo con 3 chiarine, 2 tamburi e 7 sbandieratori, facendo vari tipo di spettacolo sia all’interno della Ambasciata che all’esterno.



In totale con oltre 10 spettacoli e alcuni davanti all’Ambasciatore italiano a Washington Claudio Bisogniero, nonché a varie tv Americane e Asiatiche.

La trasferta durata complessivamente 7 gg ha avuto il suo clou nella giornata di sabato scorso mentre alla domenica invece vi sono state due esibizioni presso “Casa Italiana Cultural Center” per la locale comunità italo/americana, particolarmente emozione ha suscitato la bandiera italiana.

Questa Federazione che ha 93 gruppi affiliati, ormai in tutte le regioni italiane, ha in programma ora varie iniziative come i Campionati Tenzone Aurea (A1) ad Ascoli Piceno mentre la Tenzone Argentea (A2) nella città di Cori (LT), inoltre quasi ogni domenica c’è un torneo difatti saranno oltre 50 le gare di bandiere nell’anno 2013.

La Federazione Italiana Sbandieratori dal 2009 si è esibita a Dubai, Pescara (Giochi del Mediterraneo), Ucraina (Stadio Donbass Arena) e di nuovo Dubai (Eid Parade), poi nel 2010 Sardegna (con la rappresentativa dell’Emilia/Romagna) e nel 2011 a Torino inaugurazione “Juventus Stadium” e nel 2012 si è andati a Tiblisi in Georgia e a Milano per l’EXPO con oltre 53 atleti e pochi giorni fa a Washington in U.S.A.




Ecco i componenti del Gruppo della Rappresentativa della F.I.SB.
Fiandrino Ivo                                 Fossano - Pricipi d'Acaja – Commissario Tecnico
Gorini Francesco                          Faenza – Rione Rosso – Commissario Tecnico
Consolo Salvatore                        Motta S.Anastasia - Giovani Maestri
Ficorilli Filippo                              Sulmona - Borgo San Panfilo
Gasbarro Michael                         Sulmona - Borgo San Panfilo
Lanzilotti Antonio Giuseppe       Carovigno - 'Nzegna
Vissio Andrea                                Fossano - Pricipi d'Acaja
Animini Federica                           Quattro Castella - Contrada della Corte
Muzzi Alessio                                Quattro Castella - Contrada della Corte
Ranno Antonio                              Motta S.Anastasia - Giovani Maestri
Filippi Alberto                               Megliadino San Vitale – Commissario Tecnico
Malossi Marco                               Ferrara – Dirigente F.I.SB.





Giochi:

Corse dei Cavalli - Stay the Distance

Le corse dei cavalli! Quanta adrenalina! e che divertimento! Siete pronti per scendere in pista? Allora scegliete il vostro cavallo in base alle sue caratteristiche e alle quotazioni, ricordando che un cavallo meno quotato sarà più difficile da condurre alla vittoria, ma avrà un bonus di punti molto più alto. A questo punto guidate il vostro destriero con le FRECCE direzionali, usate la SPACEBAR per saltare le siepi e il CTRL per il turbo (ne avrete 3 a disposizione). Tenete inoltre sempre d'occhio, in alto a destra, la curva verde della distanza e quella rossa dell'energia, che dovrete dosare e conservare attentamente!

Giochi by Flashgames.it

Avalon Siege

Allineate i cannoni e preparatevi ad una dura e lunga battaglia in questo gioco d'abilità e combattimento a turni. Conquistate tutti i regni nell'isola attaccando con il vostro cannone. Fate fuoco fino a distruggere tutti gli avamposti avversari per andare avanti nei livelli del gioco. Usate 6 tipi di munizioni per spazzare via tutti i regni per diventare il re assoluto! Si gioca con il MOUSE: muovetelo per scegliere l'angolo di tiro e fate fuoco con il click sinistro.

Giochi by Flashgames.it

Archerland

I vecchi turret defense si sono evoluti: in questo gioco infatti, non solo dovrete difendervi dagli attacchi nemici, ma dovrete anche pensare alla costruzione della vostra città, con tutte le infrastrutture che servono ad essa! Tenete lontani gli intrusi dal vostro castello ponendo catapulte, cannoni e arcieri lungo il percorso. Aggiungete vari edifici attorno alla vostra fortezza per produrre così risorse e rafforzare la vostra difesa. Si gioca con il MOUSE. Sulla destra avrete il bilancio delle vostre risorse, con gli elementi da posizionare sulla mappa. Cliccate su Next day per proseguire nell'avventura.

Giochi by Flashgames.it

Il Regno - Battle of Lemolad

Il Regno di Lemolad è molto conteso, ed anche voi ci avete messo gli occhi sopra. Per conquistarlo dovrete imbastire una campagna militare; dunque create il vostro esercito e date l'assalto alle terre circostanti. Usate le vostre abilità per costruire una città ed addestrare i vostri uomini con le risorse provenienti da essa, poi passate ad attaccare il nemico. Invadete i castelli nemici, aggiornate le vostre truppe con soldati, arcieri, cavalieri ed usate la magia con i vostri maghi. Ci sono 5 diversi tipi di risorse: cibo, legno, pietra, ferro e oro. La magica sfera verde è utile per attaccare i nemici. Con il MOUSE scambiate le posizioni delle risorse e fate combinazioni di tre o più elementi per assicurarvi la conquista di quelli necessari per la vittoria.

Giochi by Flashgames.it

La Briscola

Che ne dite di una partita a Briscola? Voi contro il computer, un mazzo di 40 carte suddiviso in 4 semi, e 120 punti disponibili per ogni partita: come nella realtà, il vincitore sarà chi riuscirà a totalizzarne almeno 61. Il valore delle carte è il seguente: la carta più alta è l'asso, seguita dal tre, il re, il cavallo e il fante... poi seguono il 7, 6, 5, 4, 2 (che però non danno punti). La carta di valore superiore prende quella inferiore, ad eccezione del seme della Briscola che vince su tutti gli altri. Quando si giocano due carte di seme diverso, di cui nessuna sia di briscola, vince sempre la prima carta giocata. Per giocare cliccate sulla carta da lanciare con il MOUSE, chi vince la mano tira per primo.

Giochi by Flashgames.it

Castle Crusade

Diventate i dominatori di Castle Crusade, un eccitante gioco di strategia che vi vedrà alla guida di un regno che nasce nel bel mezzo di una foresta. Conquistate i diversi castelli rossi presenti nelle vostre terre ed espandete il controllo su un'area più vasta. Disboscate l'area per ottenere legna preziosa: vi tornerà utile per acquistare aggiornamenti per le vostri castelli, al fine di fortificare le difese, e per produrre nuove truppe da inviare all'attacco. Si gioca con il MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

Da Vinci Cannon

Lenoardo da Vinci è stato il più grande genio inventore della storia, ma alcuni suoi progetti si sono persi con il tempo. Riscoprite un'incredibile arma medievale, il Cannone Da Vinci, in questo gioco ispirato a Crush The Castle. Selezionate la potenza del congegno, l'angolo di tiro e abbattete, a suon di cannonate, il castello nemico. Riceverete un riconoscimento (medaglia d'oro, argento o bronzo) in base al risultato conseguito. Si gioca con il MOUSE: quando siete pronti a far fuoco, cliccate su un punto qualsiasi dello schermo per sparare.

Giochi by Flashgames.it

1066 - Guerra Medievale

L'Inghilterra durante il Medioevo fu per anni territorio di scorrerie e devastazioni dei Vichinghi. Il 1066 è la data più famosa della storia inglese: ossia quando Normanni guidati da Guglielmo il Conquistatore sconfissero l'esercito vichingo-sassone che da secoli occupava l'Inghilterra. Rivivete le epiche vicende di Hastings: prendete controllo dell'esercito sassone, di quello vichingo o di quello normanno e lanciatevi nella battaglia che ha cambiato la storia inglese. Cosa sarebbe successo se voi foste stati al comando delle truppe? Il gioco vi butta al centro dell'azione dandovi pieno controllo per ogni freccia scagliata, carica di cavalleria e posizione di difesa assunta dal vostro esercito. Una visuale suggestiva e un'animazione drammatica vi fornirà un ritratto distintivo di una vera guerra medioevale. Usate il MOUSE per giocare.

Giochi by Flashgames.it

Guerre Medievali - Medieval Wars

La morte del Re ha aperto il conflitto tra le due fazioni avversarie per succedere al trono vacante. Schieratevi e scendete in guerra! Medieval Wars è un gioco strategico a turni, più complesso del Risiko ma più facile e intuitivo di Axis & Allies. Sul campo di gioco esagonale mettete alla prova le vostre abilità di tattici di guerra: per avere la meglio sull'avversario, occorrerà studiare per bene qualsiasi mossa. Si gioca con il MOUSE. Cliccate sugli esagoni per muovere il vostro esercito. In basso a sinistra viene indicato il numero di mosse che potete effettuare ad ogni turno. Quando affrontate un avversario in un combattimento, il lancio dei dadi stabilirà il vincitore dello scontro.

Giochi by Flashgames.it

Seasons of War

L'eterna lotta tra uomini e orchi è giunta all'epilogo finale. Preferite l'alleanza umana di Re Dionisus I, guidata dal Principe Alessandro VIII, oppure le malvage forze di Darklord condotte dal negromante Methus Kardec? Scegliete con chi schierarvi perché la lotta sarà durissima! Season of War è un RPG basato su Warcraft. Sviluppate rapidamente la vostra civiltà: da vincere ci sono ben 7 battaglie. Distruggete l'avversario fino ad arrivare a dominare il mondo e scrivere così glieventi della storia. I controlli sono molto semplici e basati click del MOUSE.

Giochi by Flashgames.it

King Of Hill

Difendete ad ogni costo il vostro castello dagli attacchi degli invasori, se volete restare i Re della Collina. Gli agguati arriveranno da ogni direzione e avrete bisogno di olio bollente e palle infuocate da lanciare con la catapulta se volete far indietreggiare il nemico. Avrete a disposizione 4 torrette con le catapulte (e dunque 4 vite) con cui dovrete attaccare il nemico, ma che dovrete stare attenti a preservare se non volete morire. Clikkate con il MOUSE sulla catapulta che volete usare per direzionare il tiro e, con il tasto del mouse premuto, indietreggiate per dosare la potenza del lancio... poi rilasciate per sparare. Per usare contemporaneamente tutte le cataplute cliccate sulla bandiera al centro del castello. Usate invece le FRECCE direzionali per lanciare l'olio bollente dalle mura del castello.

Giochi by Flashgames.it

L'Assedio - The Great Siege

Il Signore Oscuro ha inviato i suoi servi nella vostra città per uccidere anche gli ultimi superstiti. Siete tutti in pericolo, ma non potete restare a guardare le vostre case sprofondare nell'ombra di un altro abisso. E allora caricate i vostri cannoni, azionate la catapulta, e marciate attraverso le porte per scacciare l'assedio nemico, in questo splendido gioco di guerra. Per giocare con il Mouse: cliccate e trascinate la testa della Catapulta per regolare l'obiettivo, rilasciare il mouse per far fuoco. Per giocare con la Tastiera: utilizzare le FRECCE direzionali SU + GIU per regolare l'obiettivo della catapulta, e la SPACEBAR per sparare. Nel Market, è possibile convertire i punti bonus in diverse risorse. La maggior parte delle costruzioni e delle armi in questo gioco può essere aggiornata. Tasti di scelta rapida. City Mode: [M] Mercato [B] Costruire Battle Mode: [A] Pannello di costruzione dell'Esercito, [S] Invia Esercito, [D] Pannello di Comando Esercito.

Giochi by Flashgames.it

Troy

LA città di Troia è sotto attacco. Le mura sono invase dagli Achei: a voi il compito di combattere e respingere gli invasori in questo gioco di difesa. Posizionate le truppe difensive, selezionate le unità terrestri e gli arcieri da utilizzare in battaglia e preparatevi a contrastare l'attacco nemico. Riuscirete a non far cadere la città di Troia? Riscrivete la storia e il vostro nome diventerà leggenda! Per giocare lanciate i dardi infiammati selezionando con le FRECCE direzionali l'angolo di tiro, e scoccate il tiro con la SPACEBAR.

Giochi by Flashgames.it

Epic War 3

Scendono in campo gli eroi con Epic War 3! Fazioni nemiche sono in guerra tra loro e a voi spetta il compito di ristabilire l'ordine, ovviamente sotto il vostro controllo. :-) Scegliete dunque l'eroe con cui scendere in campo e sconfiggete i vostri avversari in una dura battaglia per la conquista del territorio. Per farlo avrete bisogno di una strategia vincente: dovrete costruire e armare il ponte, scegliere un castello di confine per poter combattere, e potenziare ad ogni cambio turno le vostre carte per difendervi. Si gioca con il MOUSE. Durante la battaglia usate le FRECCE direzionali per scorrere la visuale. Le unità di combattimento verranno generate in automatico ma in qualunque momento potrete selezionarle per muoverle in un punto desiderato. Per usare le Carte Abilità basterà cliccarci sopra. Vi consigliamo comunque di leggere l'aiuto del gioco per istruzioni più dettagliate e scorciatoie da tastiera.

Giochi by Flashgames.it

Age of Kingdom

Provate le vostre abilità nell'imperdibile gioco di ruolo a turni Age of Kingdom! Ambientato nel medioevo, il gioco è diviso in due parti: nella fase building dovrete costruire il vostro impero producendo oro e soldati, mentre in quella battle, dovrete combattere contro nemici agguerriti per mantenerlo in vita. Ogni edificio produrrà risorse che servono allo sviluppo della vostra nazione, dalla popolazione civile al cibo, dall'oro ai materiali, dalla tecnologia alla costituzione di un esercito di soldati per proteggere il regno. Tutte le statistiche su queste risorse saranno visualizzabili in alto a sinistra. Si gioca con il MOUSE: scegliete dove far sorgere il vostro regno e trasformatelo al più presto in un florido impero, combattendo contro gli avversari.

Giochi by Flashgames.it

L'assalto - The Horde

Orde assassine stanno attaccando la vostra terra. Sanguinanti e quasi sconfitti, avete raggruppato le forze nell'unica regione che resta libera. E' tempo di combattere e e cercare di scacciare via dal vostro territorio questi nemici, che diventeranno sempre più forti e difficili da affrontare. Salvate dunque la vostra gente ed evitate che muoia o sia ridotta in schiavitù. Con il MOUSE posizionate le vostre torri di difesa lungo il sentiero ed evitate che i nemici arrivino al vostro cuore. Per ogni invasore ucciso avrete dei soldi che potrete spendere nell'acquisto di nuove postazioni più efficienti a contrastare le ondate sempre più insistenti.

Giochi by Flashgames.it